Siderweb utilizza i cookie per una migliore gestione del sito.
Per ulteriori dettagli e per informazioni si invita a consultare la nostra policy relativa alla privacy e la nostra policy relativa ai cookie. Accedendo al sito acconsenti all'uso dei cookie.
Scopri
Siderweb
Prova Gratuita 
I nostri video

“L’acciaio ai tempi del coronavirus”: il webinar

Grande partecipazione all’iniziativa di siderweb: siamo già al lavoro per la prossima

Versione stampabile

Con 239 partecipanti sulla piattaforma che siderweb ha allestito appositamente (e che soprattutto all’inizio ha sofferto un po’ per un’adesione così numerosa) e un centinaio sul canale YouTube, il webinar “L’acciaio ai tempi del coronavirus” di martedì mattina ci ha permesso di comprendere quanta attenzione riscuota il tema tra gli operatori della filiera dell’acciaio e quanto bisogno ci sia di momenti di approfondimento come questi.

Una prima esperienza che, per noi, è stata soprattutto foriera di grandi insegnamenti e che ci incoraggia a proseguire sulla strada intrapresa con l’obiettivo di essere sempre più strumento utile per l’approfondimento di temi importanti e favorirne la condivisione nella community.

Riccardo Benso, presidente di Assofermet, partecipando al webinar ha ribadito che «le preoccupazioni sono molte» e che «superata la prima fase di perplessità rispetto agli atteggiamenti che registravo fuori dall’Italia, ora ritengo che sia necessario evitare di arroccarsi, soprattutto percchè le imprese italiane hanno più da perdere rispetto ad altre».

Benso, quindi ha rivolto un invito a «fare fronte unico per garantire la continuità aziendale e ottenere un’iniezione di liquidità nel sistema, soprattutto per tutelare le piccole e medie imprese, le cui attività che sono importanti per l’intera filiera».

Secondo il presidente di Assofermet «è difficile ipotizzare che il 6 aprile l’attività possa riprendere regolarmente, ma dobbiamo attivarci per ottenere che almeno subito dopo Pasqua (la data a cui ha fatto riferimento è quella di martedì 14 aprile; ndr) si possa iniziare la marcia verso la normalizzazione».

Flavio Bregant, direttore generale di Federacciai, ha ricordato che «le misure adottate dal governo italiano sono molto più restrittive rispetto a quelle di altri Paesi e peseranno molto nella fase di ripartenza, per questo occorre pensare a far sì che questo avvenga al più presto».

Per il direttore generale di Federacciai, molto importante sarà «il tema della liquidità, soprattutto per quelle aziende che al momento non stanno incassando nulla. Si dovranno ottenere misure importanti in relazione a prestiti garantiti, tassi e tempi di restituzione».

Senza trascurare, secondo Bregant, che «il Paese deve attivarsi per l’apertura in tempi rapidi e abbattendo quelli della burocrazia, di quei cantieri che possono dare all’industria italiana le giuste opportunità. Penso a quanto si sta facendo per il ponte Morandi di Genova, che dovrebbe essere un’esperienza di scuola».

Nonostante i problemi tecnici, Francesco Manni, vicepresidente dell’omonimo gruppo ha voluto far arrivare il proprio pensiero alla community. Contattato telefonicamente dalla redazione di siderweb ha rimarcato: «Innanzitutto questa crisi porta con sé anche un rammarico per un anno che sembrava iniziato con il piede giusto, con un buon portfolio ordini soprattutto per i cantieri destinati alla creazione di due grossi poli logistici. Poi la gelata, la diffusione del virus nei cantieri ha bloccato tutto. Ed ora anche i piccoli consumatori che pensavano di poter continuare a lavorare con l’utilizzo dei presìdi richiesti hanno dovuto chiudere la saracinesca per la serrata generale, per tanto è tutto fermo. Mi aspetto una ripartenza molto graduale con una curva di recupero molto lunga, piuttosto che una stretta. Tutti i settori dalla meccanica, all’impiantistica, all’edilizia sconteranno una fase di estrema debolezza senza interventi di stimolo dedicati».

Manni ha confermato di avere meno preoccupazioni sul fronte sicurezza in virtù della tempestiva introduzione dei protocolli dedicati, ben una settimana prima dell’accordo governo sindacati: «Ci eravamo già strutturati per lavorare con gli standard di sicurezza richiesti, pertanto è un aspetto che seppur richiede la massima attenzione al momento mi preoccupa di meno. Mi unisco invece alle preoccupazioni espresse dai colleghi sul fronte di liquidità ed insoluti. Credo che la nostra posizione per questo aspetto sia particolarmente delicata, vista la frammentazione della nostra clientela, forse di più rispetto ai nostri fornitori che di solito sono abituati a confrontarsi con realtà ben strutturate come le nostre. Credo che evitare l’effetto domino sia tra le priorità che debbano essere tenute presente alla ripartenza».  

Altri interventi che dovranno essere approfonditi, e che i partecipanti hanno preferito svolgere in forma scritta, sono stati quelli di Mario Saporiti (Emmesse Consulting), secondo il quale «questa drammatica esperienza dovrebbe indurci a riflettere sulla possibilità di dar vita ad una filiera di fornitura a “chilometro zero”» e di Giacomo Bartoli (Solv.Eco) , secondo il quale sarà necessario «lavorare per arrivare a rivedere le percentuali di materiali che l’Italia importa dall’estero».

ARTICOLI CORRELATI

7 aprile 2020

Coronavirus, il webinar: l’impatto sulla congiuntura

Anche il presidente di Federacciai Alessandro Banzato nel nuovo evento on line dedicato alla filiera d'acciaio

di Redazione Siderweb

2 aprile 2020

Webinar. Covid-19: l’impatto sulla congiuntura.

Anche il presidente di Federacciai Alessandro Banzato nel nuovo evento on line dedicato alla filiera d'acciaio

di Redazione Siderweb

1 aprile 2020

Coronavirus: lo spettro dei mancati pagamenti

Le iniziative di Aib e Unicmi per sensibilizzare gli iscritti a rispettare i termini concordati con i fornitori

di Marco Torricelli

1 aprile 2020

Coronavirus: anche SSAB taglia gli stipendi

Quelli dei dipendenti non sono stati ufficializzati, mentre per i membri del Comitato esecutivo saranno del 10%

di Marco Torricelli

1 aprile 2020

Webinar sul coronavirus: i pareri degli esperti

Stefano Ferrari (siderweb) ed Emanuele Norsa (Kallanish) hanno presentato i risultati delle proprie analisi

di Marco Torricelli

1 aprile 2020

Coronavirus, Barbagallo: «Europa, basta austerità»

Per il segretario generale della UIL questo è uno dei segnali che dovranno caratterizzare la fase di ripartenza

di Marco Torricelli

1 aprile 2020

Coronavirus: l’impatto sull’industria globale

Quale scenario si prospetta per i produttori di acciaio e quali rischi corrono nel confronto con la Cina

di Gianfranco Tosini

31 marzo 2020

Coronavirus: banche più solide e pronte a sostenere l'economia

Mandelli, UBI :«Già attive moratorie sui mutui e linee di credito temporanee per onorare le scadenze»

di Davide Lorenzini

31 marzo 2020

“PANorami”: riprogettare la propria esistenza

L’appuntamento con l’attualità nella video-rubrica curata da Massimiliano Panarari

di Massimiliano Panarari

30 marzo 2020

Coronavirus, Banzato: «È ora di ripartire»

Dura presa di posizione del presidente di Federacciai: «Noi fermi e gli altri Paesi no. Così rischiamo grosso»

di Marco Torricelli

30 marzo 2020

Coronavirus, Gibellieri: «Non è la mia Europa»

Il membro del Bureau della CCMI critico sugli atteggiamenti nei confronti dell'Italia

di Marco Torricelli

30 marzo 2020

Il coronavirus è un «game changer»

Noci (Politecnico di Milano): «In vista cambiamenti macroeconomici, geopolitici e all'interno delle aziende»

di Stefano Ferrari

30 marzo 2020

Coronavirus: il punto-video della settimana

La nostra risposta all’emergenza e le iniziative per essere sempre più vicini agli operatori della filiera siderurgica

di Marco Torricelli
Altre News

Lascia un Commento



“Un pensiero ovvio ed una critica sterile godono, purtroppo, della stessa libertà di espressione di molte idee innovative rimaste inascoltate.”

Valter Redolfi

DOSSIER

Dossier

Coronavirus: sfida d'acciaio

L'impatto della diffusione dell'epidemia sul sistema economico italiano e internazionale

ULTIME NEWS

24 novembre 2020

Anfia: il Covid ha penalizzato l’automotive

Presentato l’Osservatorio sulla componentistica: «Serve un piano strategico nazionale per il settore»

di Marco Torricelli

24 novembre 2020

Ex Ilva: sei giorni per conoscerne il futuro

La trattativa Invitalia ArcelorMittal resta aperta, mentre i lavoratori domani incrociano le braccia

di Davide Lorenzini

24 novembre 2020

Acciaio: produzione mondiale in aumento ad ottobre

L’incremento è stato del 7% rispetto al 2019. Nei primi dieci mesi dell’anno, però, c’è stato un calo del 2%

di Marco Torricelli

24 novembre 2020

#iopagoifornitori: l’iniziativa diventa nazionale

L’Associazione Industriale Bresciana: «I risultati ottenuti sul territorio ci incoraggiano a farlo». Domani un webinar

di Marco Torricelli
Altre News

MERCATI

SPECIALI

Speciali

Mercato tra congiuntura e cambiamenti strategici

Lo speciale di siderweb dedicato al mercato siderurgico post-Covid

Altri Speciali

Riciclo imballaggi

Ricrea: con “Yes I Can” la differenziata a scuola
A cura di Marco Torricelli

Ricrea: con “Yes I Can” la differenziata a scuola

Il progetto promosso dal Consorzio con Gruppo Feralpi e siderweb racconta ai ragazzi l’importanza del riciclo

Tecnologie industriali

Laminazione: il ruolo decisivo del forno di riscaldo
A cura di Redazione Siderweb

Laminazione: il ruolo decisivo del forno di riscaldo

Preparare in modo adeguato il prodotto alla fase di trattamento specifico è garanzia di risultati ottimali