Siderweb utilizza i cookie per una migliore gestione del sito.
Per ulteriori dettagli e per informazioni si invita a consultare la nostra policy relativa alla privacy e la nostra policy relativa ai cookie. Accedendo al sito acconsenti all'uso dei cookie.
Scopri
Siderweb
Prova Gratuita 

Coronavirus: lo spettro dei mancati pagamenti

Le iniziative di Aib e Unicmi per sensibilizzare gli iscritti a rispettare i termini concordati con i fornitori

Versione stampabile

La campagna – segno dei tempi – è caratterizzata da un hashtag (#iopagoifornitori) e, ideata da Alfredo Rabaiotti, titolare di Becom, è stata fatta propria dall’Associazione Industriale Bresciana con l’obiettivo di «stimolare le imprese del sistema economico bresciano, che ritengono di aderire volontariamente all’iniziativa, a rispettare i termini di pagamento pattuiti con i fornitori nonostante le difficoltà legate alla situazione del coronavirus e, più in generale, a diffondere prassi trasparenti ed efficienti».

Tanto che Giuseppe Pasini, presidente di Aib, dopo aver ricordato che l’associazione « ha avviato un dialogo costante con il sistema bancario per garantire una serie di strumenti finanziari che possano garantire alle aziende la necessaria liquidità» spiega che il manifesto #iopagoifornitori «si ispira al principio della massima snellezza e al principio volontaristico delle imprese e degli imprenditori che riterranno di recepirne le finalità, traducendole concretamente in comportamenti eticamente corretti, ossia pagare i rispettivi fornitori nel rispetto dei termini contrattualmente stabiliti».

Il documento, ricorda Pasini, «intende promuovere la creazione di codici di pagamento rapido» e che pur auspicando che «per le transazioni tra imprese venga lasciata autonomia negoziale alle parti comunque con tempi di pagamento non superiori a 60 giorni, pur con un rafforzamento dei presidi a tutela dei creditori». 

Le aziende che intendono sottoscrivere il manifesto #iopagoifornitori possono farlo con l’invio di una dichiarazione del proprio legale rappresentante all’indirizzo mail iopagoifornitori@aib.bs.it sulla base del modulo pubblicato su www.aib.bs.it, alla pagina dedicata.

«Nella dichiarazione – spiega Aib – le aziende si assumono l’impegno di pagare i propri fornitori nei termini previsti dai contratti commerciali che l’azienda sottoscrittrice ha in essere. A seguito della sottoscrizione del manifesto, il marchio #iopagoifornitori potrà essere utilizzato sui documenti e sui siti aziendali. Il marchio segnala al mercato un’impresa che adotta pratiche virtuose e responsabili in materia di pagamenti». 

Iniziativa – e hashtag (#iopagoilfornitore) – simile è quella avviata da Unicmi (l’Unione nazionale delle industrie delle costruzioni metalliche dell'involucro e dei serramenti) e annunciata dal presidente Guido Faré con una lettera agli associati: «In questi giorni, che sono difficili e dolorosi per ognuno di noi – scrive il presidente di Unicmi – si stanno accavallando lettere di soggetti dell’intera catena della filiera delle costruzioni che annunciano ritardi e dilazioni nei pagamenti ai fornitori. Ritardi e dilazioni che in molti casi non sono determinati dall’assenza di liquidità ma da una sorta di “messa in sicurezza preventiva” delle proprie risorse finanziarie. Ritardi e dilazioni che si assommano drammaticamente al tragico problema della “scarsa puntualità” nel pagamento dei crediti alle imprese (e uso un eufemismo) da parte della Pubblica amministrazione».

Uno scenario caratterizzato dall’interruzione dei pagamenti fra imprese, rimarca Faré, «può soltanto determinare un collasso innanzitutto dei piccoli operatori, ma in prospettiva dell’intera filiera che rischia in questo modo di pregiudicare la propria operatività una volta che l’emergenza sarà attenuata o conclusa. Quindi non è un problema esclusivamente etico. È un problema pratico e concreto e proprio per questo mi appello al senso di responsabilità di tutti i soci a partire dai grandi soggetti industriali» 

Il presidente di Unicmi conclude scrivendo ai propri associati che «ho ben presente le difficoltà che molti di voi stanno vivendo ma in questo momento deve prevalere una visione di insieme: interrompiamo una catena viziosa che rischia di lasciare sul campo vittime che non si riprenderanno mai più e salvaguardiamo l’intera nostra filiera. Come Unicmi orienteremo la nostra attività istituzionale affinché nuovi provvedimenti a favore della liquidità delle aziende siano promulgati dal governo, ma intanto, responsabilmente, cerchiamo, ognuno di noi, con etica e con visione del domani (perché un domani ci sarà e questo domani dovrà vederci tutti presenti e protagonisti) di fare la nostra parte non mettendo in difficoltà altri».

ARTICOLI CORRELATI

29 aprile 2020

#iopagoifornitori: grande successo per l’iniziativa AIB

Ben 156 aziende hanno già aderito in un solo mese alla campagna di lotta agli insoluti

di Davide Lorenzini

27 aprile 2020

Coronavirus, Pasini: «Brescia marcia al 50%»

Il presidente dell’Associazione Industriali Bresciana: «Entro il mese di maggio puntiamo al 90% del potenziale»

di Marco Torricelli

15 aprile 2020

Coronavirus: a Brescia protocollo sulla ripartenza

Accordo AIB, sindacati con la supervisione di Prefettura, ATS e Università sulla sicurezza

di Davide Lorenzini

2 aprile 2020

Coronavirus: nuovi fondi da Cassa depositi e prestiti

Finanziamento fino a 2 miliardi di euro a supporto dei fabbisogni finanziari delle medie e grandi imprese

di Marco Torricelli

2 aprile 2020

Il coronavirus fa crollare il mercato dell'auto

Le immatricolazioni fanno segnare il -85,4%. Nei primi tre mesi del 2020 il calo è del 35,5%

di Marco Torricelli

1 aprile 2020

Coronavirus: ArcelorMittal ferma i cantieri a Taranto

Sono quelli relativi agli interventi per l’attuazione delle prescrizioni dell’Autorizzazione integrata ambientale

di Gianmario Leone

1 aprile 2020

Coronavirus: CNH ferma fino al 17 aprile in Italia

Lo stop doveva durare fino al 3, ma è stato deciso di prolungarlo per altre due settimane

di Marco Torricelli

1 aprile 2020

Coronavirus: tra globalizzazione e sostenibilità

Le lezioni da imparare dalla grande crisi che rivoluziona le nostre vite

di Dipak R. Pant

1 aprile 2020

Webinar sul coronavirus: i pareri degli esperti

Stefano Ferrari (siderweb) ed Emanuele Norsa (Kallanish) hanno presentato i risultati delle proprie analisi

di Marco Torricelli

1 aprile 2020

Coronavirus, Barbagallo: «Europa, basta austerità»

Per il segretario generale della UIL questo è uno dei segnali che dovranno caratterizzare la fase di ripartenza

di Marco Torricelli

1 aprile 2020

Coronavirus: l’impatto sull’industria globale

Quale scenario si prospetta per i produttori di acciaio e quali rischi corrono nel confronto con la Cina

di Gianfranco Tosini

31 marzo 2020

“L’acciaio ai tempi del coronavirus”: il webinar

Grande partecipazione all’iniziativa di siderweb: siamo già al lavoro per la prossima

di Marco Torricelli
Altre News

Lascia un Commento



“Un pensiero ovvio ed una critica sterile godono, purtroppo, della stessa libertà di espressione di molte idee innovative rimaste inascoltate.”

Valter Redolfi

DOSSIER

Dossier

Coronavirus: sfida d'acciaio

L'impatto della diffusione dell'epidemia sul sistema economico italiano e internazionale

ULTIME NEWS

30 ottobre 2020

Semestrale fiacca per JSW Steel

Al giro di boa della metà anno fiscale output a -16% e vendite a -18%

di Davide Lorenzini

30 ottobre 2020

AST Terni: piano-ponte tutto da scrivere

La prima riunione tra azienda e sindacati non è entrata nel vivo della discussione: nuovo vertice il 4 novembre

di Marco Torricelli

30 ottobre 2020

US Steel: persi 234 milioni di dollari in tre mesi

Il risultato negativo del produttore di acciaio USA provocato anche da un calo delle vendite del 24%

di Marco Torricelli

30 ottobre 2020

Europa: il Pil aumenta meno che in Italia

Eurostat: «L’incremento, il più alto dal 1995, è stato del 12,7% nell’area dell’euro e del 12,1% nell’Ue»

di Marco Torricelli
Altre News

MERCATI

SPECIALI

Speciali

Mercato tra congiuntura e cambiamenti strategici

Lo speciale di siderweb dedicato al mercato siderurgico post-Covid

Altri Speciali

Riciclo imballaggi

RICREA e Eataly insieme per la sostenibilità
A cura di Marco Torricelli

RICREA e Eataly insieme per la sostenibilità

Il Consorzio sbarca tra gli scaffali per promuovere i valori dei contenitori in acciaio

Tecnologie industriali

Laminazione: il ruolo decisivo del forno di riscaldo
A cura di Redazione Siderweb

Laminazione: il ruolo decisivo del forno di riscaldo

Preparare in modo adeguato il prodotto alla fase di trattamento specifico è garanzia di risultati ottimali