Siderweb utilizza i cookie per una migliore gestione del sito.
Per ulteriori dettagli e per informazioni si invita a consultare la nostra policy relativa alla privacy e la nostra policy relativa ai cookie. Accedendo al sito acconsenti all'uso dei cookie.
Scopri
Siderweb
Prova Gratuita 

Coronavirus, Banzato: «È ora di ripartire»

Dura presa di posizione del presidente di Federacciai: «Noi fermi e gli altri Paesi no. Così rischiamo grosso»

Versione stampabile

Se nell'acciaio «noi siamo fermi al 95%», mentre «si continua a produrre» in Paesi come Germania, Francia e Spagna, «in prospettiva la siderurgia italiana ne soffrirà come presenza sui mercati. Potremmo essere lasciati fuori».

È dura la presa di posizione del presidente di Federacciai, Alessandro Banzato, che in un’intervista all'agenzia Ansa dice che nel «rispetto rigorosissimo della sicurezza, d'accordo con i sindacati e con il conforto dei dati scientifici sul trend dell'emergenza», dice, è necessario valutare «un lento, leggero, graduale riavvio degli impianti».

Secondo il presidente di Federacciai «abbiamo bisogno che piano piano si rimetta in moto il sistema perché siamo perfettamente inseriti in una filiera europea ed il mondo è interconnesso. È del tutto evidente che se noi siamo fermi e gli altri Paesi continuano a funzionare, la nostra siderurgia potrebbe patirne da un punto di vista di presenza sui mercati».

Banzato insiste su un punto: «Possiamo per un po' essere assenti, ma non può essere una cosa che si prolunga troppo a lungo soprattutto se negli altri Paesi europei i comportamenti sono diversi. È chiaro che nei mercati potremmo essere lasciati fuori. Chi ha un ordine non aspetta, se vede che tu non ci sei più cerca da un'altra parte».

E le sue dichiarazioni sono suffragate da fatti: «Abbiamo anche molte imprese nostre associate che hanno stabilimenti anche in altri Paesi europei: mi sembra di vedere che il funzionamento sia al momento quasi pieno. Chi ha ridotto lo ha fatto perché ha un mercato di sbocco fermo: per esempio, chi è legato al mondo auto che si è fermato o ha dovuto ridurre molto il suo lavoro. Ma in altri settori stanno continuando a funzionare e la produzione sta andando avanti».

La stragrande maggioranza dei produttori italiani «è ormai ferma da tre settimane. Penso che avremo un confronto anche con il governo – dice ancora Banzato – per vedere se nella settimana prima di Pasqua o in quella successiva sarà possibile, magari con dei limiti, cominciare a pensare, in accordo con i sindacati, se si può cominciare a vedere se riattivare qualcosa».

ARTICOLI CORRELATI

3 aprile 2020

La siderurgia vuole ripartire, appelli da Ilva, Ast e Federacciai

Lettere e incontri chiesti con le istituzioni. Per il presidente Banzato il fermo non può superare la metà di aprile

di Davide Lorenzini

2 aprile 2020

Banzato: «Si diano certezze sui tempi di ripartenza»

Il presidente di Federacciai ribadisce la necessità delle imprese di dare risposte chiare ai clienti

di Redazione Siderweb

1 aprile 2020

Coronavirus: la Spagna si ferma. Unesid protesta

L’associazione dei produttori di acciaio chiede al governo del tempo per pianificare le interruzioni di produzione

di Marco Torricelli

1 aprile 2020

Webinar sul coronavirus: i pareri degli esperti

Stefano Ferrari (siderweb) ed Emanuele Norsa (Kallanish) hanno presentato i risultati delle proprie analisi

di Marco Torricelli

1 aprile 2020

Coronavirus, Barbagallo: «Europa, basta austerità»

Per il segretario generale della UIL questo è uno dei segnali che dovranno caratterizzare la fase di ripartenza

di Marco Torricelli

1 aprile 2020

Coronavirus: l’impatto sull’industria globale

Quale scenario si prospetta per i produttori di acciaio e quali rischi corrono nel confronto con la Cina

di Gianfranco Tosini

31 marzo 2020

“L’acciaio ai tempi del coronavirus”: il webinar

Grande partecipazione all’iniziativa di siderweb: siamo già al lavoro per la prossima

di Marco Torricelli

31 marzo 2020

Coronavirus: ArcelorMittal rinvia l’assemblea

Doveva svolgersi a maggio: previsto un «significativo declino globale dell’attività industriale»

di Marco Torricelli

31 marzo 2020

Coronavirus: banche più solide e pronte a sostenere l'economia

Mandelli, UBI :«Già attive moratorie sui mutui e linee di credito temporanee per onorare le scadenze»

di Davide Lorenzini

31 marzo 2020

“PANorami”: riprogettare la propria esistenza

L’appuntamento con l’attualità nella video-rubrica curata da Massimiliano Panarari

di Massimiliano Panarari

31 marzo 2020

Coronavirus: CNH annuncia tagli per tutti

Il Ceo Mike Manley si riduce lo stipendio della metà e posticipa di tre mesi il 20% di quelli dei lavoratori

di Marco Torricelli

30 marzo 2020

Borse: giornata controversa in tutto il mondo

Londra e Francoforte salgono, mentre Milano e Parigi scendono. Apre bene Wall Street, chiude male Tokyo

di Marco Torricelli

30 marzo 2020

Coronavirus: edilizia in crisi, l’acciaio soffrirà

Rischiano di andare in fumo 34 miliardi di euro di investimenti nel 2020: il settore non potrà che risentirne

di Marco Torricelli

30 marzo 2020

Coronavirus, Gibellieri: «Non è la mia Europa»

Il membro del Bureau della CCMI critico sugli atteggiamenti nei confronti dell'Italia

di Marco Torricelli

30 marzo 2020

Il coronavirus è un «game changer»

Noci (Politecnico di Milano): «In vista cambiamenti macroeconomici, geopolitici e all'interno delle aziende»

di Stefano Ferrari

30 marzo 2020

Coronavirus: il punto-video della settimana

La nostra risposta all’emergenza e le iniziative per essere sempre più vicini agli operatori della filiera siderurgica

di Marco Torricelli

26 marzo 2020

L’acciaio ai tempi del coronavirus

Un webinar su mercato e prospettive dedicato alla community siderurgica anche in diretta su YouTube

di Redazione Siderweb
Altre News

Lascia un Commento


  • Commento utente

    Hps Steel

    Mettiamola cosi' : l'Italia si è fermata per prima, quindi ripartira' per prima. Dovrebbe tuttavia anche chiedersi perchè alcuni suoi colleghi italiani stanno producendo ....


“Un pensiero ovvio ed una critica sterile godono, purtroppo, della stessa libertà di espressione di molte idee innovative rimaste inascoltate.”

Valter Redolfi

DOSSIER

Dossier

Coronavirus: sfida d'acciaio

L'impatto della diffusione dell'epidemia sul sistema economico italiano e internazionale

ULTIME NEWS

24 settembre 2020

Webinar. Giovedì 1 ottobre a “Mercato & Dintorni” focus sui prodotti piani

Con Cesare Viganò (ArcelorMittal CNL Distribuzione Italia), Giovanni Barone (UBI Banca) e Gianfranco Tosini (siderweb)

di Redazione Siderweb

24 settembre 2020

Tondo per cemento armato: indagine sull’Italia

L’avvierà il governo del Canada su alcune tipologie di prodotti esportati dal nostro e da altri sei Paesi

di Marco Torricelli

24 settembre 2020

Ex Ilva: partono subito gli incontri al MiSe

Sindacati parzialmente soddisfatti, ma avvertono: «Lo sciopero di oggi è solo sospeso»

di Gianmario Leone

24 settembre 2020

Automotive: veicoli commerciali in crisi in Europa

Nei primi otto mesi dell’anno immatricolazioni in calo del 28,2%. Italia bene a luglio e agosto

di Marco Torricelli
Altre News

MERCATI

SPECIALI

Speciali

Mercato tra congiuntura e cambiamenti strategici

Lo speciale di siderweb dedicato al mercato siderurgico post-Covid

Altri Speciali

Riciclo imballaggi

RICREA: più attenzione alla qualità
A cura di Elisa Bonomelli

RICREA: più attenzione alla qualità

Nel 2019 raccolte 481mila tonnellate di imballaggi di acciaio. Avviato al riciclo l’82% dell'immesso al consumo

Tecnologie industriali

Laminazione: il ruolo decisivo del forno di riscaldo
A cura di Redazione Siderweb

Laminazione: il ruolo decisivo del forno di riscaldo

Preparare in modo adeguato il prodotto alla fase di trattamento specifico è garanzia di risultati ottimali