Siderweb utilizza i cookie per una migliore gestione del sito.
Per ulteriori dettagli e per informazioni si invita a consultare la nostra policy relativa alla privacy e la nostra policy relativa ai cookie. Accedendo al sito acconsenti all'uso dei cookie.
Scopri
Siderweb
Prova Gratuita 

Coronavirus. Pasini: «Il 2020 sarà “anno zero”»

Il presidente di Feralpi e AIB: «La pandemia costringerà le aziende a rivedere budget ed investimenti»

Versione stampabile

«La crisi indotta dalla pandemia da coronavirus è europea e per affrontarla in maniera adeguata ci vuole più Europa ed è necessario che a livello continentale vengano messe in campo misure adeguate. Misure che non facciano correre il rischio di rendere ancora più evidente il divario e la diversa velocità alla quale i diversi Paesi viaggiano».

Giuseppe Pasini, presidente di Feralpi e Associazione Industriali Bresciana, lo ha messo in chiaro stamattina, nel corso di una conferenza stampa, ricordando che «la crisi economica potrebbe diventare crisi sociale e questo è un rischio che nessuno si può permettere di trascurare. Ecco perché ritengo che alcune misure europee siano criticabili: i prestiti con durata decennale, ad esempio, avrebbero dovuto prevedere una scadenza almeno tre volte più lunga»

Quanto all’Italia, Pasini ha spiegato che «ovviamente dovremo aspettare che il nuovo decreto del governo sia ufficializzato, ma da quanto si apprende non sembra che per la filiera dell’acciaio ci si possa aspettare molto. Per il settore automotive, che è un anello fondamentale della catena, sembra che non ci saranno ecobonus per le vetture “euro 6”, ma solo per quelle elettriche e ibride. Questo potrebbe non dare il giusto incentivo al rilancio del mercato».

Il presidente di Feralpi e AIB-Confindustria Brescia, ha poi premuto sul tasto "opere pubbliche": «Il ministro De Micheli ha detto di volerle sbloccare e di ispirarsi al modello del ponte di Genova. Non possiamo che essere d’accordo, ma aspettiamo che dalle parole si passi ai fatti. Come auspichiamo un intervento deciso sul sistema bancario, visto che registriamo forti rallentamenti nell’erogazione di finanziamenti che, essendo garantiti dallo Stato, devono essere erogati in fretta e non devono essere proposti come sostituti di crediti già concessi».

Anche perché, e questo introduce elementi di preoccupazione ancora più gravi, «c’è il rischio di infiltrazioni malavitose, con soggetti che potrebbero insinuarsi nel sistema proponendo soldi subito disponibili a fronte delle lungaggini burocratiche con le quali gli imprenditori si devono confrontare».

Di sicuro, ha detto Pasini, «a causa del coronavirus, il 2020 sarà l’anno zero. Le aziende dovranno ridefinire tutti i budget a causa delle marginalità in calo e questo potrebbe determinare il blocco o il rinvio degli investimenti».

Ma a questo proposito la visione prospettica è chiara: «Indispensabile sarà continuare ad investire sulla digitalizzazione, mentre il "new green deal" deve essere portato avanti senza indugi e rallentamenti. Non dimenticando, poi, le opportunità che potrebbero essere insite in iniziative di reshoring, riportando a casa produzioni attualmente localizzate altrove».

Tutte cose che Giuseppe Pasini ha avuto modo di affermare durante una conference call avuta con il responsabile della task force governativa Vittorio Colao: «Loro stanno raccogliendo una serie di idee e proposte da parte delle imprese per poi stilare le linee guida operative per le fasi successive, perché è vero che siamo nella "fase 2", ma è già necessario iniziare ad organizzare la "fase 3" – ha detto – e l’impressione che ho avuto è stata quella di trovarmi di fronte persone competenti e sensibili».

Tra le richieste avanzate ci sono state quelle «sugli investimenti relativi all’efficientamento energetico ed alla necessità di prorogare i tempi di scadenza dei così detti "certificati bianchi", per permettere alle aziende di programmare con maggiore serenità».

Perché la siderurgia, ha detto ancora il presidente di Feralpi e AIB, «è il settore che ha pagato di più per la crisi. Siamo la base di una filiera e subiamo le conseguenze del calo generalizzato. Oggi, infatti, non ci sono le condizioni per lavorare sui livelli dell’inizio dell’anno e forse, se i cantieri e le aziende non si fermeranno ad agosto, potremo recuperare un po’ del terreno perduto».

Analizzando poi la situazione locale, quella delle imprese del Bresciano, Pasini ha commentato i dati presentati da Davide Fedreghini, dell’Ufficio studi e ricerche di AIB: «La manifattura Brescia fa segnare un -10% nel primo trimestre del 2020 rispetto all’ultimo del 2019 e a pagare più di tutti sono stati i settori della metalmeccanica, dell’automotive e della metallurgia. Il calo dei fatturati è stato del 23%, con una diminuzione degli occupati del 15% nell’industria».

Sulla situazione locale, peraltro, il presidente di Feralpi e AIB ha affondato il colpo sulla Regione Lombardia: «Il "Protocollo Brescia" siglato grazie a prefetto e sindacati – ha detto – ci ha permesso di ripartire prima e in sicurezza, ma sulla questione dei test sierologici e dei tamponi, che alcune aziende stanno facendo in maniera autonoma, il decreto regionale che deve stabilire i criteri sul come farli arriverà con grave ritardo. Le imprese della Lombardia si sono sentire orfane».

Qui sopra lo streaming integrale della conferenza stampa

ARTICOLI CORRELATI

8 luglio 2020

AIB: webinar sul ruolo degli imprenditori

Domani terzo e ultimo appuntamento del ciclo “E.L.I. - Essere l’Impresa” di LE Imprenditrici di AIB

di Marco Torricelli

25 giugno 2020

Coronavirus: «Green economy migliore risposta»

È quanto emerso da un dibattito tra Giuseppe Pasini (Gruppo Feralpi) ed Ermete Realacci (Fondazione Symbola)

di Marco Torricelli

10 giugno 2020

Coronavirus: AIB risponde con due nuovi webcast

Gli approfondimenti dell’Associazione Industriale Bresciana sono dedicati ad altrettanti temi di stringente attualità

di Marco Torricelli

20 maggio 2020

Coronavirus: «Alle imprese serve subito liquidità»

Le associazioni di metalmeccanica e meccatronica: «Le misure del governo non bastano»

di Marco Torricelli

20 maggio 2020

Coronavirus: moratoria Pmi, il MiSe detta le norme

Pubblicata la circolare ed il modulo per ottenere il rinvio della restituzione dei finanziamenti agevolati

di Marco Torricelli

20 maggio 2020

Acciaio: Italia “maglia nera” Ue nei settori utilizzatori

Rispetto ad un calo medio del 6,9% nel primo trimestre, il nostro Paese ha fatto registrare un decremento del 15,2%

di Gianfranco Tosini

20 maggio 2020

L'Ue vista da Italia e Germania

I contrasti interni su Mes e QE nella video analisi di Carlo Muzzi

di Carlo Muzzi

19 maggio 2020

Coronavirus, Cappeller: «Mollifici in difficoltà»

Andrea Zonta è preoccupato: «Ripartenza molto al di sotto delle aspettative. Automotive in stallo»

di Marco Torricelli

15 maggio 2020

Coronavirus: a Brescia si studia la prevenzione

Al via un progetto pilota in sei aziende tra cui Feralpi. Giuseppe Pasini: «Fabbriche sempre più sicure»

di Marco Torricelli

15 maggio 2020

Coronavirus. India: piano da 266 miliardi di dollari

Il primo ministro indiano Narendra Modi ha indicato lo schema generale del suo pacchetto di misure

di Marco Torricelli

15 maggio 2020

Padana Tubi: “compleanno” di solidarietà

L’azienda di Guastalla (RE) festeggia i 50 anni di attività con un dono ai dipendenti e procede con gli investimenti

di Marco Torricelli

15 maggio 2020

Decreto Rilancio: «300 milioni per le infrastrutture»

La ministro Paola De Micheli: «Ecco le misure per la logistica, i trasporti e le imprese»

di Marco Torricelli

14 maggio 2020

JSW Piombino: «Aprire a Cassa Depositi e Prestiti»

L’invito viene dai sindacati: «Partecipazione statale, un’opportunità che si deve cogliere»

di Giorgio Pasquinucci

14 maggio 2020

Coronavirus: il decreto “Rilancio”

Una prima valutazione di Gianfranco Tosini (Ufficio Studi siderweb) del nuovo strumento varato dal governo

di Gianfranco Tosini

14 maggio 2020

“PANorami”: Stato-Regioni, quale rapporto?

L’appuntamento con l’attualità nella video-rubrica curata da Massimiliano Panarari

di Massimiliano Panarari

14 maggio 2020

Acciaio: cala la produzione dell’America latina

Nel primo trimestre dell’anno si è registrato un calo dell’8% rispetto al 2019. Export giù del 15%

di Marco Torricelli

14 maggio 2020

Coronavirus. Precorvi: «Nuovi ordini non arrivano»

Alla Gatti Precorvi c’è apprensione: «Il crollo del PIL lo pagheremo soprattutto noi imprenditori»

di Marco Torricelli

13 maggio 2020

Coronavirus: nuovo ventilatore “low cost”

Nato dalla cooperazione internazionale, è stato approvato dalla Fda. Tra i collaboratori il prof Mapelli

di Elisa Bonomelli

13 maggio 2020

Coronavirus. Bucciarelli: «Mercato ancora fermo»

Il titolare della Siderurgica Fiorentina non perde l’ottimismo: «Il virus ha fatto danni, ma li supereremo»

di Marco Torricelli

12 maggio 2020

Webinar. «Il Decreto Rilancio a rischio burocrazia»

Per Enzo De Fusco nessuna norma sarà risolutiva se non si interviene sulle lungaggini che ne frenano l'efficacia

di Davide Lorenzini

12 maggio 2020

Coronavirus. Callegari: «Bilanci da salvare»

Alla Sidertaglio Lamiere «dopo la fermata i volumi sono ridotti del 30% e i fatturati ne risentono pesantemente»

di Marco Torricelli

11 maggio 2020

Coronavirus: Invitalia rimborsa i Dpi alle aziende

Disponibili fino a 150 mila euro, ma bisogna fare in fretta: prenotazioni da fare entro questa settimana

di Marco Torricelli

11 maggio 2020

Coronavirus. Bruschi: «L’imperativo è resistere»

Alla Ferrotubi e Derivati «compensi ridotti per il management, perché i sacrifici vanno divisi tra tutti»

di Marco Torricelli
Altre News

Lascia un Commento



“Un pensiero ovvio ed una critica sterile godono, purtroppo, della stessa libertà di espressione di molte idee innovative rimaste inascoltate.”

Valter Redolfi

DOSSIER

Dossier

Coronavirus: sfida d'acciaio

L'impatto della diffusione dell'epidemia sul sistema economico italiano e internazionale

ULTIME NEWS

13 luglio 2020

Euro Sider Scalo supporta Leonardo da Vinci

L’azienda di Cividate Camuno (BS) sostiene la seconda edizione della mostra in programma fino al 30 ottobre

di Marco Torricelli

13 luglio 2020

Acciaio: in Iran si vuole incrementare l’export

Le aziende che producono tubi e profilati chiedono al governo di rimuovere le limitazioni imposte

di Marco Torricelli

13 luglio 2020

Acciaio green: accordo tra Kobe Steel e Vale

L’intesa, che coinvolge anche Mitsui, è finalizzata a produrre DRI e contenere le emissioni di CO2

di Marco Torricelli

13 luglio 2020

siderweb TG

Varato lo "Sblocca cantieri". A che punto siamo a Taranto e Piombino

di Elisa Bonomelli
Altre News

MERCATI

SPECIALI

Speciali

Mercato tra congiuntura e cambiamenti strategici

Lo speciale di siderweb dedicato al mercato siderurgico post-Covid

Altri Speciali

Riciclo imballaggi

RICREA: più attenzione alla qualità
A cura di Elisa Bonomelli

RICREA: più attenzione alla qualità

Nel 2019 raccolte 481mila tonnellate di imballaggi di acciaio. Avviato al riciclo l’82% dell'immesso al consumo

Tecnologie industriali

Laminazione: il ruolo decisivo del forno di riscaldo
A cura di Redazione Siderweb

Laminazione: il ruolo decisivo del forno di riscaldo

Preparare in modo adeguato il prodotto alla fase di trattamento specifico è garanzia di risultati ottimali