Siderweb utilizza i cookie per una migliore gestione del sito.
Per ulteriori dettagli e per informazioni si invita a consultare la nostra policy relativa alla privacy e la nostra policy relativa ai cookie. Accedendo al sito acconsenti all'uso dei cookie.
Scopri
Siderweb
Prova Gratuita 

Coronavirus: appello di Eurofer all'Europa

La richiesta a Ursula Von Der Leyen è di una «revisione immediata delle quote di importazione di acciaio»

Versione stampabile

«Per l'acciaio la situazione è diventata critica. Avevamo già perso circa il 25% della nostra forza lavoro e il 20% dei volumi di produzione tra il 2009 e il 2019 a causa della massiccia capacità globale di acciaio in eccesso e delle distorsioni commerciali. La significativa flessione della domanda siderurgica dell'Ue nel 2019 ha reso inefficaci le protezioni dell'Ue per l'acciaio e la nostra industria sta lottando per la sua sopravvivenza».

Ad esprimersi così, in una lettera inviata alla presidente della Commissione Europea Ursula Von Der Leyen, sono Geert Van Poelvoorde e Axel Eggert, presidente e direttore generale di Eurofer, i quali poi affermano che «con tutti gli strumenti a loro disposizione, i governi e l'Ue dovrebbero impedire a Covid-19 di dare il colpo di grazia alla nostra industria, un settore che è stato più volte riconosciuto come strategico per l'Unione», ricordando che «l'industria siderurgica dell'UE è anche l'unico settore industriale a livello globale che ha proposto un piano globale per l'acciaio verde. Tutti questi sforzi possono essere vani se non viene intrapresa alcuna azione rapida».

Secondo Poelvoorde e Eggert c'è «la necessità di un'azione immediata nell'ambito delle garanzie siderurgiche dell'UE attualmente in fase di revisione: riflettendo sull'implosione senza precedenti del mercato europeo dell'acciaio, gli attuali livelli delle quote devono essere drasticamente ridotti immediatamente per un periodo di sei mesi e di circa il 75% per allinearli alla situazione devastante. In cambio, il livello tariffario del 25% potrebbe essere leggermente ridotto. Un'ulteriore revisione della situazione potrebbe essere effettuata per l'ultimo trimestre 2020 e oltre».

Per quanto riguarda la decisione del Consiglio europeo di attuare un "sistema di gestione delle crisi più ambizioso e di ampia portata all'interno dell'UE", Eurofer propone di prendere in considerazione «un regolamento che impone restrizioni all'importazione di acciaio legate alla crisi e alla sicurezza in base all'articolo 207 del TFUE. Questa disposizione consente l'adozione di tutte le misure appropriate per attuare la politica commerciale comune, comprese le restrizioni all'importazione di emergenza al di fuori del contesto delle misure di salvaguardia, che sono consentite ai sensi dell'articolo XXI del GATT 1994», ma non solo.

Si richiede «Il riconoscimento delle acciaierie come "essenziali" per la lotta dell'Ue e degli Stati membri contro Covid-19 e incoraggiare i governi regionali e locali a mantenerle operative durante questa crisi», oltre ad «aiuti per evitare la rilocalizzazione delle emissioni di carbonio a causa dei costi di Co2 nei prezzi dell'energia elettrica nell'ambito del sistema di scambio di quote di emissioni dell'UE (EU ETS): ripristinare la compensazione dei costi indiretti basata sul benchmark dall'attuale massimo del 75% all'85% originale e concordare di applicarla in tutti gli Stati membri». Eurofer, poi, chiede alla Commissione europea di «introdurre una "clausola di forza maggiore" nell'ETS dell'UE per garantire che i tagli alla produzione e ai tagli alle emissioni di Co2 correlati a Covid-19 non ridurranno la quantità di assegnazione di certificati post-2020».

Quanto alla «flessibilità delle norme dell'Ue in materia di aiuti di Stato, consentendo un rapido sostegno all'industria e ai clienti», Poelvoorde e Eggert dicono che «dovrebbe essere ulteriormente estesa ove opportuno. Vorremmo anche sottolineare che saranno necessari ingenti investimenti per la transizione della nostra industria verso la neutralità climatica. Vogliamo pertanto continuare la discussione a livello nazionale e dell'Ue portando a un "Green Deal sull'acciaio"».

ARTICOLI CORRELATI

12 maggio 2020

Eurofer: «Acciaio europeo sempre più a rischio»

Presentando l’Economic and steel market outlook 2020-2021, l’associazione ricorda i pericoli dell’import

di Marco Torricelli

23 aprile 2020

Salvaguardia, Eunirpa: «Non ridurre le quote»

L'associazione europea dei trasformatori indipendenti di vergella: «Da Eurofer aggressiva strategia di integrazione»

di Marco Torricelli

8 aprile 2020

Dazi Usa: chieste nuove misure contro la Cina

Un produttore locale si è rivolto al dipartimento per il commercio invocando norme antidumping

di Marco Torricelli

7 aprile 2020

Coronavirus e congiuntura: il webinar di siderweb

Gli interventi di Stefano Ferrari, Achille Fornasini ed Emanuele Norsa nell’evento on line

di Marco Torricelli

6 aprile 2020

Coronavirus: l’offensiva di Assofermet

Doppia presa di posizione, nei confronti del governo italiano e dell'Europa: «Ecco cosa chiediamo»

di Marco Torricelli

6 aprile 2020

Coronavirus: il punto-video della settimana

La nostra risposta all’emergenza e le iniziative per essere sempre più vicini agli operatori della filiera siderurgica

di Marco Torricelli

3 aprile 2020

Shock da coronavirus e conseguenze sull’economia

L’analisi di Gianfranco Tosini (Centro studi siderweb) sulla base di quanto accade e delle misure messe in campo

di Gianfranco Tosini

3 aprile 2020

Coronavirus: tutto fermo fino a maggio?

L'ipotesi è stata prospettata stamattina dal capo della Protezione civile Angelo Borrelli

di Marco Torricelli

3 aprile 2020

Coronavirus: sostegno liquidità anche per la logistica

Volumi movimentati verso il crollo, solo al Brennero i transiti sono scesi del 70%

di Davide Lorenzini

3 aprile 2020

Coronavirus, IndustriALL: «Tutelare i lavoratori»

L’organizzazione sindacale europea riconosce che si è fatto «un passo avanti rispetto alla crisi del 2008»

di Marco Torricelli

2 aprile 2020

Webinar. Covid-19: l’impatto sulla congiuntura.

Anche il presidente di Federacciai Alessandro Banzato nel nuovo evento on line dedicato alla filiera d'acciaio

di Redazione Siderweb

2 aprile 2020

Coronavirus: nuovi fondi da Cassa depositi e prestiti

Finanziamento fino a 2 miliardi di euro a supporto dei fabbisogni finanziari delle medie e grandi imprese

di Marco Torricelli
Altre News

Lascia un Commento



“Un pensiero ovvio ed una critica sterile godono, purtroppo, della stessa libertà di espressione di molte idee innovative rimaste inascoltate.”

Valter Redolfi

DOSSIER

Dossier

Coronavirus: sfida d'acciaio

L'impatto della diffusione dell'epidemia sul sistema economico italiano e internazionale

ULTIME NEWS

7 agosto 2020

Anche siderweb va in vacanza

Due settimane di pausa per la community italiana dell'acciaio. Appuntamento al 24 agosto

di Redazione Siderweb

7 agosto 2020

Acciaio: fermate estive più corte nel 2020

Scende di oltre due giorni la media degli stop di produzione siderurgica italiana, che si assesta a 17,8 giorni

di Redazione Siderweb

7 agosto 2020

Tutti i bilanci che raccontano il 2019 dell'acciaio

Scopri con l'analisi dell'Ufficio studi siderweb i risultati delle aziende della filiera siderurgica

di Redazione Siderweb

7 agosto 2020

siderweb TG: rotocalco

Tutti gli avvenimenti e i numeri principali dei primi sette mesi d'acciaio del 2020

di Elisa Bonomelli
Altre News

MERCATI

SPECIALI

Speciali

Mercato tra congiuntura e cambiamenti strategici

Lo speciale di siderweb dedicato al mercato siderurgico post-Covid

Altri Speciali

Riciclo imballaggi

RICREA: più attenzione alla qualità
A cura di Elisa Bonomelli

RICREA: più attenzione alla qualità

Nel 2019 raccolte 481mila tonnellate di imballaggi di acciaio. Avviato al riciclo l’82% dell'immesso al consumo

Tecnologie industriali

Laminazione: il ruolo decisivo del forno di riscaldo
A cura di Redazione Siderweb

Laminazione: il ruolo decisivo del forno di riscaldo

Preparare in modo adeguato il prodotto alla fase di trattamento specifico è garanzia di risultati ottimali