Siderweb utilizza i cookie per una migliore gestione del sito.
Per ulteriori dettagli e per informazioni si invita a consultare la nostra policy relativa alla privacy e la nostra policy relativa ai cookie. Accedendo al sito acconsenti all'uso dei cookie.
Scopri
Siderweb
Prova Gratuita 

Automotive: nuovo appello alle istituzioni

A rivolgerlo sono ACI, ANFIA e i sindacati: «Servono misure urgenti. L’Italia sia da esempio in Europa»

Versione stampabile

«Dopo un primo bimestre 2020 con volumi già in decrescita rispetto al 2019, l'emergenza coronavirus ed il conseguente lockdown hanno praticamente azzerato il mercato di auto, veicoli commerciali e industriali nei mesi di marzo e aprile; la prima decade di maggio ha visto un crollo degli ordinativi. Le prime stime prevedono che il mercato 2020 registrerà drastici cali: per le sole autovetture si parla di circa 500.000 immatricolazioni in meno rispetto al 2019».

È quanto affermano, in una congiunta (che può essere consultata cliccando sull’icona undefined) con la quale si rivolgono alle istituzioni, ACI e ANFIA insieme a FIM, FIOM e UILM e nella quale chiedono «l'adozione di misure, per il settore automotive, che siano in grado di coniugare le esigenze ambientali e commerciali con quelle industriali e di tutela dei lavoratori della filiera».

Nella nota si suggerisce alle istituzioni di «prevedere, fra gli altri interventi, anche il sostegno al mercato attraverso incentivi per la rottamazione e l'acquisto di auto e veicoli commerciali eco-compatibili e per lo sviluppo infrastrutturale. Le risorse da stanziare, infatti, in un momento di difficoltà e di scarso clima di fiducia, supporterebbero l'importante investimento dell'acquisto di un veicolo da parte di cittadini ed imprese, darebbero impulso alla rete commerciale per la ripresa delle vendite e consentirebbero alle aziende produttrici di veicoli, parti e componenti di riavviare la produzione, potendo contare sul rilancio del mercato nazionale».

I grandi Paesi europei «stanno adottando misure straordinarie di supporto al settore automotive. L'auspicio è che l'Italia - come già nella gestione della crisi Covid – sia da esempio in Europa e, tenendo in considerazione che l'automotive è il settore con il più alto moltiplicatore occupazionale e di valore aggiunto, preveda fin da subito, in questo momento di crisi, un’imponente politica di incentivazione».

ARTICOLI CORRELATI

8 luglio 2020

Automotive. Aniasa: «Bonus anche per “usato fresco”»

La proposta dell’associazione aderente a Confindustria: «Favorirebbe lo svecchiamento del parco circolante»

di Marco Torricelli

29 maggio 2020

Automotive: Volksvagen investe due miliardi in Cina

Renault invece annuncia un piano di pesanti tagli: risparmi per due miliardi di euro e taglio di 15mila addetti

di Marco Torricelli

27 maggio 2020

Renault, Nissan e Mitsubishi aggiornano i piani

L’alleanza nel settore automotive mette a punto la nuova strategia per garantirsi «la sopravvivenza»

di Marco Torricelli

22 maggio 2020

Automotive: nuovi bus, 380 milioni dal governo

Una boccata d’ossigeno per un settore che ad aprile ha segnato un -32% dei mezzi immatricolati

di Marco Torricelli

21 maggio 2020

Automotive: associazioni critiche con il governo

Secondo ANFIA, FEDERAUTO e UNRAE è «incomprensibile come non si faccia nulla per salvaguardare il settore»

di Marco Torricelli

14 maggio 2020

Coronavirus: FCA e PSA azzerano i dividendi

L’annuncio in una nota congiunta in cui si conferma la volontà di fusione entro un anno

di Marco Torricelli

11 maggio 2020

Coronavirus: «La logistica paga un prezzo pesante»

Fenoglio (Unrae): «Servono provvedimenti forti perché i problemi non sono stati risolti, ma solo rimandati»

di Marco Torricelli

7 maggio 2020

Coronavirus. ANFIA: «Le nostre idee per la fase 2»

Il direttore Gianmarco Giorda spiega a siderweb la posizione delle aziende della filiera automotive

di Marco Torricelli

5 maggio 2020

Automotive: proposto un piano d’azione europeo

È composto da 25 punti ed a metterlo a punto sono state quattro associazioni continentali di categoria

di Marco Torricelli

5 maggio 2020

Automotive: il coronavirus dimezza il mercato

Nel primo quadrimestre dell’anno, denuncia l’ANFIA, le immatricolazioni sono scese del 50,7%.

di Marco Torricelli
Altre News

Lascia un Commento



“Un pensiero ovvio ed una critica sterile godono, purtroppo, della stessa libertà di espressione di molte idee innovative rimaste inascoltate.”

Valter Redolfi

DOSSIER

Dossier

Coronavirus: sfida d'acciaio

L'impatto della diffusione dell'epidemia sul sistema economico italiano e internazionale

ULTIME NEWS

9 luglio 2020

Idrogeno: nasce un fondo di investimento

HydrogenOne Capital sarà dotato di 315 milioni di dollari e dovrebbe essere lanciato entro il 2020

di Marco Torricelli

9 luglio 2020

Acciaio: l’India pensa di tassare l’import

Secondo l’Indian Steel Association servirà per «eliminare uno svantaggio fondamentale per l'industria nazionale»

di Marco Torricelli

9 luglio 2020

Acciaio più “digitale” con Microsoft e Tenova

Le due aziende rafforzano la loro partnership per «guidare la trasformazione» del settore siderurgico mondiale

di Marco Torricelli

9 luglio 2020

Tasteel e Vanomet rilevano il 100% di Officine Tecnosider

Alle due realtà svizzere la guida dell'azienda friulana specializzata nella commercializzazione e lavorazione di lamiere

di Davide Lorenzini
Altre News

MERCATI

SPECIALI

Speciali

speciale pianetA

L’acciaio, un futuro sostenibile

Altri Speciali

Riciclo imballaggi

RICREA: più attenzione alla qualità
A cura di Elisa Bonomelli

RICREA: più attenzione alla qualità

Nel 2019 raccolte 481mila tonnellate di imballaggi di acciaio. Avviato al riciclo l’82% dell'immesso al consumo

Tecnologie industriali

Laminazione: il ruolo decisivo del forno di riscaldo
A cura di Redazione Siderweb

Laminazione: il ruolo decisivo del forno di riscaldo

Preparare in modo adeguato il prodotto alla fase di trattamento specifico è garanzia di risultati ottimali