Siderweb utilizza i cookie per una migliore gestione del sito.
Per ulteriori dettagli e per informazioni si invita a consultare la nostra policy relativa alla privacy e la nostra policy relativa ai cookie. Accedendo al sito acconsenti all'uso dei cookie.
Scopri
Siderweb
Prova Gratuita 
I nostri video

Coronavirus, Germania: «L'acciaio cerca aiuto»

L'associazione commerciale per la siderurgia e la lavorazione dei metalli: «Previste perdite almeno del 10%»

Versione stampabile


lettura-notizia

L'industria della trasformazione dell'acciaio e dei metalli in Germania prevede «un forte calo delle vendite a causa del coronavirus». Secondo un sondaggio che la WSM (Wirtschaftsverband Stahl-und Metallverarbeitung) ha svolto tra le sue società, per lo più di medie dimensioni dall'inizio di aprile, «oltre l'85% delle aziende prevede un calo delle vendite nel 2020 di oltre il 10%. Quasi il 30% degli intervistati prevede addirittura un calo delle vendite di oltre il 25%. Oltre il 90% delle aziende intervistate ha pianificato o sta già lavorando in maniera ridotta e la maggior parte di loro ha dimezzato le ore di lavoro».

Anche in Germania, spiega l'associazione, «gli aiuti sotto forma di prestito arrivano lentamente alle Pmi e facciamo appello alle potenti aziende della catena di approvvigionamento industriale per cercare di dar vita ad un dialogo con i loro partner commerciali di medie dimensioni e non trasmettere loro unilateralmente rischi».

Secondo WSM «in una crisi così grave, mantenere la liquidità è la cosa più importante per le aziende. Le Pmi devono ora avere un accesso rapido e non burocratico ai finanziamenti. Ciò vale non solo per le piccole e medie imprese, ma anche per le grandi», afferma Christian Vietmeyer (nella foto di testa), Ceo di WSM.

Con la domanda e la produzione in rapido calo, «le catene di approvvigionamento sono fortemente sotto stress. La crisi del 2008/2009 ha mostrato quanto sia importante conservare le catene del valore. Ciò significa che coloro che ne fanno parte devono dialogare tra loro e non si ritirarsi sulle proprie posizioni con argomenti legali».

Perché, è l'accusa di WSM, «le potenti aziende che hanno recentemente richiesto garanzie di consegna ai propri fornitori stanno annullando ogni ordine e rifiutando di accettarlo. Alcuni non comunicano e altri insistono sul loro punto di vista legale. I fornitori di materie prime non sono pronti a parlare della regolazione delle quantità. Ciò danneggia le reti a valore aggiunto e renderà difficile il riavvio. Per quanto non ancora fatto, tutti i soggetti coinvolti devono tornare rapidamente al dialogo basato sul partenariato», ha concluso Vietmeyer.


25 maggio 2020

Germania: il rottame recupera

Riguadagnata parte del terreno perso a marzo

di Stefano Ferrari

22 aprile 2020

Germania: il rottame torna a scendere

Riprende il trend discendente ad aprile dopo la frenata di marzo

di Davide Lorenzini

17 aprile 2020

Coronavirus: in Cina crolla il Pil

Nel primo trimestre c'è stato un calo del 9,8%. Produzione di acciaio in crescita, nonostante la flessione di marzo

di Marco Torricelli

16 aprile 2020

Coronavirus, Baretta: «Le banche paghino subito»

Il sottosegretario all’Economia: «Accolgano le domande delle imprese anche se la piattaforma non è pronta»

di Marco Torricelli

16 aprile 2020

Coronavirus: a rischio la tenuta dell’Europa

La solidarietà non esiste, mentre il dibattito italiano sulla questione Mes è intriso di propaganda

di Carlo Muzzi

16 aprile 2020

Coronavirus: social bond Cassa depositi e prestiti

L’operazione, da un miliardo di euro, destinata a «supportare il piano a favore di imprese e pubbliche»

di Marco Torricelli

16 aprile 2020

Coronavirus: «L’automotive si salva tutta insieme»

Appello di Acea e Clepa per un’azione coordinata tra tutti i player di settore ed il rispetto dei contratti

di Marco Torricelli

15 aprile 2020

Coronavirus: in vista nuovi sblocchi per il 20 aprile?

Crescono i rumor su un nuovo DPCM nel fine settimana che dovrebbe riavviare automotive e componentistica

di Davide Lorenzini

15 aprile 2020

Coronavirus, Bankitalia: «Servono altri fondi»

A marzo la produzione industriale «calata del 15%. Per le aziende fabbisogno aggiuntivo di 50 miliardi»

di Marco Torricelli
Altre News

Lascia un Commento



“Non puntare a cambiare il mondo, punta a cambiare il tuo mondo di ogni giorno”

Paul Mehis

DOSSIER

Dossier

Verso il futuro: acciaio e innovazione

Il viaggio di siderweb per verificare l’impatto delle soluzioni tecnologiche innovative sulle produzioni

ARTICOLI SIMILI

25 maggio 2020

Germania: il rottame recupera

Riguadagnata parte del terreno perso a marzo

di Stefano Ferrari

22 aprile 2020

Germania: il rottame torna a scendere

Riprende il trend discendente ad aprile dopo la frenata di marzo

di Davide Lorenzini

17 aprile 2020

Coronavirus: in Cina crolla il Pil

Nel primo trimestre c'è stato un calo del 9,8%. Produzione di acciaio in crescita, nonostante la flessione di marzo

di Marco Torricelli

16 aprile 2020

Coronavirus, Baretta: «Le banche paghino subito»

Il sottosegretario all’Economia: «Accolgano le domande delle imprese anche se la piattaforma non è pronta»

di Marco Torricelli

16 aprile 2020

Coronavirus: a rischio la tenuta dell’Europa

La solidarietà non esiste, mentre il dibattito italiano sulla questione Mes è intriso di propaganda

di Carlo Muzzi
Altre News

MERCATI

SPECIALI

Speciali

Speciale Innovazione Robotica

Le tecnologie innovative al servizio dell’acciaio

Altri Speciali

Riciclo imballaggi

RICREA: Domenico Rinaldini confermato alla guida
A cura di Marco Torricelli

RICREA: Domenico Rinaldini confermato alla guida

Resterà alla presidenza del Consorzio per i prossimi tre anni, come i vice presidenti Athos Azzolini e Lorenzo Pagani

Tecnologie industriali

Laminazione: il ruolo decisivo del forno di riscaldo
A cura di Redazione Siderweb

Laminazione: il ruolo decisivo del forno di riscaldo

Preparare in modo adeguato il prodotto alla fase di trattamento specifico è garanzia di risultati ottimali