Scopri
Siderweb
Prova Gratuita 
I nostri video

AST in vendita: le reazioni in Umbria

L’ad Burelli scrive ai lavoratori. Il sindaco è «preoccupato». I sindacati: «Ecco la vera strategia»

lettura-notizia

Una lettera ai dipendenti, un appello alle istituzioni nazionali ed europee ed un duro j’accuse sindacale. Queste le prime reazioni dopo l’annuncio di thyssenkrupp di essere alla ricerca di una nuova collocazione per Acciai Speciali Terni (circa 2400 addetti e un fatturato che rappresenta il 15% del PIL dell’intera regione Umbria).

L’amministratore delegato di Acciai Speciali Terni, Massimiliano Burelli ha scritto una lettera ai lavoratori nella quale si legge che «al momento abbiamo una sola certezza: verranno valutate tutte le opzioni capaci di garantire crescita e sviluppo a un’azienda come la nostra, che negli ultimi anni ha dimostrato di essere competitiva sul mercato e in grado di migliorarsi costantemente, anno dopo anno».

La presidente della Regione Umbria Donatella Tesei, invece, assicura che l’ente è pronto «a fare la propria parte per far sì che i livelli occupazionali vengano tutelati e che non vengano dispersi né le potenzialità future né il valore che l’Ast ha sempre avuto per l’Umbria e l’Italia intera. Per tale motivo abbiamo intensificato le interlocuzioni con i vari attori e siamo pronti al dialogo ed a supportare un piano industriale in grado di valorizzare la produzione dell’acciaio umbro».

Mentre il sindaco di Terni, Leonardo Latini dice che «le decisioni di oggi sono molto preoccupanti perché mettono di nuovo in discussione le prospettive del sito industriale ternano che di fatto viene posto sul mercato, senza alcuna effettiva garanzia sul suo futuro. Riteniamo necessario che la nuova fase aperta da thyssenkrupp debba essere gestita con la massima attenzione e decisione ai più alti livelli nazionali ed europei».

Più duri i sindacati locali, secondo i quali «avviare un processo di questa portata in una fase storica ed economica condizionata dalla pandemia Covid-19 possa mettere in serio pericolo l’intero sito industriale con tutte le sue produzioni e i suoi livelli occupazionali. Come organizzazioni sindacali è da tempo che chiediamo un’attenzione più incisiva sulle vicissitudini del sito ternano in quanto mai convinti fino in fondo delle strategie della multinazionale e purtroppo nel tempo e nelle nostre esternazioni siamo stati facili profeti in quanto oggi si smascherano le vere intenzioni della thyssenkrupp».

Secondo i sindacati «è urgente che il dossier Ast Terni venga ripreso da tutti i tavoli istituzionali ai vari livelli. Nelle prossime ore metteremo in campo tutte le azioni possibili per salvaguardare il futuro industriale e occupazionale».


28 maggio 2020

«AST Terni non sarà venduta prima di un anno»

L'ad Burelli in videoconferenza con il MiSe: «Non siamo in crisi, ma produrremo il 35% di acciaio in meno».

di Marco Torricelli

22 maggio 2020

Ast Terni in vendita: martedì vertice al MiSe

Il ministro Patuanelli ha convocato una call conference alla quale prenderanno parte azienda e sindacati

di Marco Torricelli

21 maggio 2020

Ast Terni in vendita nel momento peggiore

thyssenkrupp ha deciso di annunciare la possibile cessione in piena crisi internazionale: i numeri e gli scenari

di Marco Torricelli

20 maggio 2020

thyssenkrupp-Ast: sindacati sul piede di guerra

Decise prese di posizione dopo che le acciaierie ternane sono di fatto state messe sul mercato

di Marco Torricelli

19 maggio 2020

thyssenkrupp: il ridimensionamento parte da lontano

Nel 2009 le prime voci di dismissioni. La fallita JV con Tata Steel e i conti in rosso. Il ruolo di AST

di Marco Torricelli

19 maggio 2020

thyssenkrupp: Acciai speciali Terni sul mercato

Vasto progetto di ristrutturazione: il sito italiano tra quelli senza «prospettive future sostenibili»

di Marco Torricelli

18 maggio 2020

Acciaio: thyssenkrupp in cerca di partner

In Germania crescono i rumors su Baosteel, SSAB e Tata Steel. Acciai Speciali Terni in attesa

di Marco Torricelli

12 maggio 2020

Acciai Speciali Terni: produzione a picco

La “Fase 2” si rivela più complicata del previsto per il sito ternano e si allunga la già prevista fermata

di Marco Torricelli

23 aprile 2020

AST Terni: a maggio e giugno produzione a rischio

Colata continua ferma per 15 giorni e Tubificio a scartamento ridotto

di Marco Torricelli

21 aprile 2020

AST Terni, Burelli: «Difendere l’acciaio italiano»

L’amministratore delegato di Acciai Speciali Terni lo ha detto al webinar organizzato da siderweb

di Marco Torricelli
Altre News

Lascia un Commento



“La vita più è vuota più pesa”

Alphonse Allais

DOSSIER

Dossier

Made in Steel 2023, ecco gli espositori

Verso la Conference & Exhibition internazionale dell’acciaio: le voci, le attese e i progetti della filiera

ARTICOLI SIMILI

28 maggio 2020

«AST Terni non sarà venduta prima di un anno»

L'ad Burelli in videoconferenza con il MiSe: «Non siamo in crisi, ma produrremo il 35% di acciaio in meno».

di Marco Torricelli

22 maggio 2020

Ast Terni in vendita: martedì vertice al MiSe

Il ministro Patuanelli ha convocato una call conference alla quale prenderanno parte azienda e sindacati

di Marco Torricelli

21 maggio 2020

Ast Terni in vendita nel momento peggiore

thyssenkrupp ha deciso di annunciare la possibile cessione in piena crisi internazionale: i numeri e gli scenari

di Marco Torricelli

20 maggio 2020

thyssenkrupp-Ast: sindacati sul piede di guerra

Decise prese di posizione dopo che le acciaierie ternane sono di fatto state messe sul mercato

di Marco Torricelli

19 maggio 2020

thyssenkrupp: il ridimensionamento parte da lontano

Nel 2009 le prime voci di dismissioni. La fallita JV con Tata Steel e i conti in rosso. Il ruolo di AST

di Marco Torricelli
Altre News

MERCATI

SPECIALI

Speciali

Speciale wire & Tube 2022

Torna dopo quattro anni con approfondimenti ed interviste lo speciale wire & Tube di siderweb.

Altri Speciali

Riciclo imballaggi

RICREA: riparte dalla Sicilia il tour di Capitan Acciaio
A cura di Stefano Gennari

RICREA: riparte dalla Sicilia il tour di Capitan Acciaio

Dal 29 settembre torna l'iniziativa di RICREA per spiegare ai cittadini l'importanza della raccolta differenziata