SIDERWEB - La community dell'acciaio

thyssenkrupp: Marine Systems in bilico

Dopo la cessione della divisione Elevator, il gruppo tedesco potrebbe disfarsi anche di quella “navale”

La ristrutturazione di thyssenkrupp – che ha già ceduto la divisione Elevator, per 17,2 miliardi di euro a un consorzio composto da Advent, Cinven e RAG-Stiftung – potrebbe passare attraverso un percorso di fusione con un player concorrente (o addirittura di cessione) della divisione Marine Systems.

Il membro del consiglio di amministrazione di thyssenkrupp Oliver Burkhard ha infatti scritto in un tweet  che la società era in trattativa e che la ricerca di un'alleanza poteva avere senso nell'attuale contesto di mercato europeo.

Il tweet di Burkhard ha fatto seguito ad un reportage dell'emittente tedesca NDR secondo il quale thyssenkrupp stava sondando i rivali nazionali German Naval Yards e Luerssen, mentre un portavoce aziendale ha dichiarato all'agenzia Reuters: «Abbiamo sempre detto che siamo aperti a parlare di possibili scenari di consolidamento se questi sono economicamente sensibili e politicamente supportati».

Ma secondo le indiscrezioni che circolano in Germania, thyssenkrupp potrebbe arrivare a cedere Marine Systems, nel quadro della più ampia ristrutturazione del gruppo siderurgico e ingegneristico appesantito da unità sottoperformanti o in perdita.

M. T.