Scopri
Siderweb
Prova Gratuita 
I nostri video

GAP punta su elettrificazione e idrogeno

Il gruppo torna a Made in Steel per festeggiare i 70 anni e crescere ancora

Translated by Deepl

Nel 2023 di GAP c’è un investimento da 7 milioni di euro per l’acquisto di una nuova flotta di veicoli elettrici, che andrà ad aggiungersi agli oltre 700 mezzi oggi in servizio nella gestione dei parchi rottame, dei magazzini e dei refrattari, nell’evacuazione delle scorie, nella lavorazione di materiali ferrosi e servizi complementari.

Che la società del Gruppo Piantoni Holding con quartier generale a Sovere (Bg) avesse fatto della decarbonizzazione uno dei propri obiettivi principali era chiaro ormai da diversi anni: il progetto EHRON, avviato nel 2015 e dedicato allo sviluppo di sistemi di propulsione a zero emissioni studiati per i mezzi industriali, ha raggiunto un primo traguardo nel 2020, con la messa a punto di un kit per l’elettrificazione dei motori diesel usando batterie al litio. I primi tre caricatori industriali full-battery sono già attivi in un’acciaieria lombarda e altre cinque macchine stanno per entrare in opera.

GAP EHRON 500X500

E ora il prossimo obiettivo è ancora più ambizioso: «Dopo il consolidamento delle ricerche sull’elettrico ottenuto nel 2022, lo sviluppo prosegue con lo studio di un sistema propulsore a idrogeno» ha annunciato Eligio Piantoni, 43 anni, amministratore delegato che, con la madre Elena Guidi, presidente, è al vertice della società fondata nel 1952 (anno in cui nasceva la Comunità europea dell’acciaio) dal padre Gianni e lo zio Aldo Piantoni, dal cui acronimo deriva il marchio GAP.  

Il riferimento è al progetto "MH2 - Material Handler - H2 Fuel Cell Powertrain", che ha ottenuto insieme al CNR ITAE di Messina un finanziamento a fondo perduto di circa 2,2 milioni di euro nell’ambito del Pnrr; somma che copre, per la quota parte del Gruppo GAP, il 65% dell’investimento necessario alla realizzazione del sistema di propulsione “H2 fuel cell”, che vede come partner anche Dolomitech. 

Anche grazie agli investimenti continui in ricerca e sviluppo, i dipendenti nel 2023 hanno superato le 500 unità. Il 2022, intanto, si è chiuso con il fatturato consolidato in crescita del 17,5% rispetto al 2021, arrivando attorno ai 64,5 milioni di euro. E per crescere ancora si guarda oltre il mercato nazionale, finora il riferimento principale: sono stati avviati contatti per l’espansione in Europa e nei Paesi extra Ue. «È fondamentale incrementare la solidità del Gruppo – ha dichiarato Piantoni - e per raggiungere questo obiettivo dobbiamo, da un lato, guardare oltre i confini Italiani, e contemporaneamente diversificare i settori di attività, espandendo i servizi al di fuori del comparto dell’acciaio».

È con questi progetti che GAP tornerà come espositore a Made in Steel, dal 9 all’11 maggio a fieramilano Rho. L’evento «è per noi un’occasione importante di incontri con i player della siderurgia per proficui confronti con l’intera filiera, grazie al ricco programma di convegni, al fine di capire l’andamento del comparto» ha spiegato l’amministratore delegato. La Conference & Exhibition internazionale non sarà solo occasione di presentare i servizi e i progetti di GAP, ma anche di festeggiarne i primi 70 anni di attività, “compiuti” il 23 dicembre 2022. Lo stand, infatti, vorrà «comunicare l’anima visionaria dell’azienda e della sua continua evoluzione attraverso due secoli ad alta complessità e in rapido cambiamento, riuscendo ad anticipare i bisogni del mercato e della società – si legge in una nota di GAP - con l’offerta di risposte impreviste, imprevedibili e vincenti, per il bene non solo del comparto, ma anche in ottica di responsabilità sociale, come testimoniano le ultime innovazioni in campo energetico». Verrà posto un accento anche sull’importanza per il Gruppo della centralità della persona, «con lo stesso impegno posto nell'innovazione tecnologica ed energetica. Anche questa vuole essere una risposta concreta alla sfida, non senza preoccupanti incognite, della società contemporanea, tentata di affidarsi in toto all’intelligenza artificiale e alla robotizzazione». Non solo. Allo stand sarà allestita una mostra fotografica che ripercorrerà la storia dell’azienda, che spiega: «La struttura della rassegna sarà di tipo museale, con la possibilità di indugiare comodamente seduti sulle immagini e l’excursus che rappresentano. Un’occasione formativa anche per giovani e scuole». GAP dà appuntamento il 9 maggio alle 16.30 al suo stand (T 32 Padiglione 22) per un brindisi di buon compleanno

GAP 500x500


GAP: nuove prospettive internazionali

Si amplia la collaborazione con Duferco. La ricerca si concentra sull’idrogeno

di Elisa Bonomelli

Consolidata la partnership tra il Gruppo GAP e Duferco

All’azienda bergamasca l’appalto per i servizi di logistica e gestione scorie

di Davide Lorenzini

GAP e F.lli Zappettini puntano sulla Romania

Annunciata la nascita di Gap-Zapp International, joint venture al 50% tra le due realtà bergamasche

di Davide Lorenzini

Made in Steel: la biglietteria è aperta

Online il programma dei convegni della decima edizione, dal 9 all'11 maggio a fieramilano Rho

di Redazione siderweb

siderweb TG: Made in Steel si avvicina

È aperta la biglietteria online. Piani: aumenti ancora da consolidare. Lunghi: richieste al rialzo in Europa

di Elisa Bonomelli

ABS srl ottimista sul 2023

L’azienda specializzata nella lavorazione di tubi torna a Made in Steel

di Daniela Affinita

ALIOTO GROUP: verso un 2023 di ritorno alla normalità

Per la General Manager del gruppo Chiara Alioto a migliorare il contesto contribuiscono anche eventi come Made in Steel

di Daniela Affinita

ICL: «È finita l'era dei prezzi fissi»

Il centro servizi lamiere è tra gli espositori di Made in Steel 2023. L'intervista all'ad L'Episcopo

di Daniela Affinita

Made in Steel è sold out

Centinaia di espositori dall’Italia e dal mondo su oltre 14mila metri quadrati, un record

di Redazione siderweb

Dneprospetsstal: nessun ordine cancellato o inevaso

Il gruppo ucraino tornerà a Made in Steel per consolidare la sua presenza sul mercato nazionale

di Elisa Bonomelli

Made in Steel 2023, ecco gli espositori

Verso la Conference & Exhibition internazionale dell’acciaio: le voci, le attese e i progetti della filiera

di Redazione siderweb
Altre News

Lascia un Commento



“Io combatto non per me, ma per i miei piccoli fratelli che stanno dormendo per terra, per la gente di colore che non può mangiare”

Muhammad Ali

DOSSIER

Dossier

Futura Expo 2023

Acciaio ancora protagonista di sostenibilità

ARTICOLI SIMILI

GAP: nuove prospettive internazionali

Si amplia la collaborazione con Duferco. La ricerca si concentra sull’idrogeno

di Elisa Bonomelli

Consolidata la partnership tra il Gruppo GAP e Duferco

All’azienda bergamasca l’appalto per i servizi di logistica e gestione scorie

di Davide Lorenzini

GAP e F.lli Zappettini puntano sulla Romania

Annunciata la nascita di Gap-Zapp International, joint venture al 50% tra le due realtà bergamasche

di Davide Lorenzini

Made in Steel: la biglietteria è aperta

Online il programma dei convegni della decima edizione, dal 9 all'11 maggio a fieramilano Rho

di Redazione siderweb

siderweb TG: Made in Steel si avvicina

È aperta la biglietteria online. Piani: aumenti ancora da consolidare. Lunghi: richieste al rialzo in Europa

di Elisa Bonomelli
Altre News

MERCATI

SPECIALI

Speciali

Speciale Congiuntura 2023

Produzione, commercio, prezzi: le analisi dei dati e dell'andamento dell'acciaio nel 2023 a cura dell'Ufficio Studi siderweb.

Altri Speciali

Riciclo imballaggi

RICREA: «Superato approccio ideologico della normativa imballaggi Ue»
A cura di Federico Fusca

RICREA: «Superato approccio ideologico della normativa imballaggi Ue»

Una sola richiesta: «Uniformare i sistemi di calcolo delle quantità riciclate per raggiungere i target comuni»