SIDERWEB - La community dell'acciaio

Sidenor punta sull'innovazione

L'azienda spagnola da Made in Steel spiega quali sono i punti chiave della strategia di crescita

RHO (Mi) – «Innovazione». Non solo come un valore aggiunto da offrire ai clienti ma come una pietra fondante ed un obiettivo che deve caratterizzare tutte le attività. Questo il punto che la spagnola Sidernor ha indicato nel corso dell’edizione 2019 di Made in Steel come il cuore del proprio lavoro nei prossimi anni. A spiegarlo è Iñigo Molero marketing Leader for Innovation e Automotive Sales manager del produttore di acciai speciali.

«La decisione di affidare le responsabilità di innovazione e vendite alla medesima persona, rende immediatamente l’idea di come per noi questo sia un elemento centrale – spiega Molero -. Riteniamo infatti che la maniera più efficace per raggiungere delle innovazioni durature e non fini a se stesse sia quella di confrontarsi con i clienti e lavorare in collaborazione con loro per raggiungere obiettivi comuni».

Una dinamica particolarmente evidente in questa fase i cui il settore dell’automotive sta vivendo una vera e propria rivoluzione.

«Sappiamo che l’auto elettrica diventerà una realtà nei prossimi anni, anche se al momento non vi sono certezze sulle tempistiche effettive – prosegue il manager -. In questa fase quindi si stanno sviluppando soluzioni sempre nuove che comportano la necessità di componenti nuovi, nell’elaborazione dei quali il rapporto con i clienti è fondamentale. Vogliamo offrire la miglior qualità possibile ed in questa direzione sono andati i nuovi investimenti fatti grazie agli utili degli ultimi due anni».

Oltre ad investimenti sugli impianti Sidenor ha particolarmente lavorato sulle competenze umane da dedicare alla ricerca e sviluppo per fare sempre meglio anche il lavoro quotidiano al fine di fare percepire ai clienti l’attenzione ai dettagli per fare la differenza.

«Un ulteriore fronte su cui stiamo lavorando è la creazione di nuovi prodotti per compensare i volumi che il cambio di alimentazione nell’auto porterà inevitabilmente a perdere. Stiamo ponendo particolarmente attenzione anche alla distribuzione geografica dei nostri prodotti per far si che ogni area del mondo che copriamo possa avere le produzioni di cui ha bisogno».

Anche il mercato italiano di Sidenor sta risentendo del calo di volumi legato alla congiuntura internazionale nonostante non ci sono particolari campanelli d’allarme.

«Un grande aiuto per migliorare la nostra presenza sul mercato italiano e non solo ci è stato dato dalla scorsa edizione di Made in Steel – Conclude il manager spagnolo – è una fiera in cui si riescono ad incontrare i clienti giusti senza perdite di tempo, e questo ci ha molto colpito. Per cui nel 2017 non abbiamo avuto esitazione nel decidere di confermare la nostra presenza anche per il 2019. E credo che ci saremo anche tra due anni».

 

Davide Lorenzini

Davide Lorenzini