Scopri
Siderweb
Prova Gratuita 
I nostri video

Webinar: CBAM, istruzioni per l’uso

Il 21/09 convegno con Brinkmann (Comm. Ue), Armella (Armella & Associati), Bregant (Federacciai), Carbonoli (Assofermet)

Il 1° ottobre 2023 si avvicina sempre di più. Quella data sarà probabilmente storica per il commercio estero europeo, e non solo. Per la prima volta una delle principali economie mondiali farà entrare in funzione una norma che punta a discriminare i prodotti all’importazione che non rispettano determinati standard "green" in fase di produzione, chiedendo un dazio compensativo ai produttori esteri più inquinanti.
In realtà la legge che prende il nome di CBAM entra in vigore in fase di “rodaggio”: l’Ue ha deciso di prendersi fino al 31 dicembre 2025 per cercare di adeguare l’impianto normativo alle effettive esigenze e meccanismi del mercato, dal momento che la norma è un unicum al mondo.

siderweb, in vista di questo importante appuntamento, ha deciso di approfondire il tema, sia grazie al contributo di esperti, sia dei rappresentanti della filiera.

Giovedì 21 settembre alle ore 11 su Zoom andrà quindi in scena il webinar "CBAM, istruzioni per l’uso". Nella prima parte interverranno: Thomas Brinkmann, policy officer della Commissione Ue e l’avvocato Sara Armella (Studio Legale Armella & Associati) per approfondimenti tecnici e legali sulla norma. La seconda parte sarà invece dedicata alla filiera, con Davide Lorenzini (siderweb) che intervisterà Flavio Bregant (Federacciai) e Luca Carbonoli (Assofermet), per capire meglio l’impatto che la nuova norma avrà sull’acciaio italiano.

Al termine degli interventi è prevista una sessione di domande dal pubblico.
Vista la complessità dei temi trattati, chiediamo di inviarle in anticipo scrivendo a redazione@siderweb.com e indicando nell’oggetto "DOMANDE PER WEBINAR CBAM". 
In questa maniera potremo anche anticiparle ai relatori per poter avere risposte il più esaustive possibile.  

Programma degli interventi

Prima parte:

  • Thomas Brinkmann (POLICY OFFICER COMMISSIONE UE)
    La svolta green nel commercio internazionale
  • Sara Armella (STUDIO LEGALE ARMELLA $ ASSOCIATI)
    CBAM: cosa cambia nelle dogane italiane 

Seconda parte: l’impatto sulla filiera

Davide Lorenzini (SIDERWEB) intervista:

  • Flavio Bregant (DIRETTORE GENERALE FEDERACCIAI)
  • Luca Carbonoli (DIRETTORE GENERALE ASSOFERMET)

Clicca qui sotto per iscriverti.

undefined


Agenda: settimana di bandi, fiere e convegni

Gli appuntamenti principali per l'acciaio in questa settimana

di Elisa Bonomelli
Altre News

Lascia un Commento



“Il peggiore dei sacrilegi è il ristagno del pensiero”

Fidel Alejandro Castro Ruz

DOSSIER

Dossier

Futura Expo 2023

Acciaio ancora protagonista di sostenibilità

ARTICOLI SIMILI

Agenda: settimana di bandi, fiere e convegni

Gli appuntamenti principali per l'acciaio in questa settimana

di Elisa Bonomelli

Webinar: CBAM, istruzioni per l’uso

Il 21/09 convegno con Brinkmann (Comm. Ue), Armella (Armella & Associati), Bregant (Federacciai), Carbonoli (Assofermet)

di Redazione siderweb

LIVE NOW: CBAM, istruzioni per l’uso

Ora in diretta Brinkmann (Comm. Ue), Armella (Armella & Associati), Bregant (Federacciai) e Carbonoli (Assofermet)

di Redazione siderweb

CBAM: prima scadenza in vista. L’esperto risponde

Il 25 gennaio in diretta domande e risposte sulla compilazione della prima dichiarazione sulle CO2 importate

di Redazione siderweb

CBAM: istruzioni per l'uso, domande e risposte

L'elenco della chat di Q&A del webinar siderweb di giovedì 21 settembre

di Redazione siderweb
Altre News

MERCATI

SPECIALI

Speciali

Acciaio sostenibile 2024

Seconda edizione del report sulla rendicontazione di sostenibilità delle imprese della filiera siderurgica nazionale “corta” (produttori, distributori, centri servizio, commercio rottame e ferroleghe, taglio e lavorazione lamiera).

Altri Speciali

Riciclo imballaggi

RICREA: sperimentazione sulla frantumazione per migliorare la qualità
A cura di Elisa Bonomelli

RICREA: sperimentazione sulla frantumazione per migliorare la qualità

Il Consorzio sta installando un secondo impianto in Puglia. Si lavora anche per perfezionare la raccolta