Siderweb utilizza i cookie per una migliore gestione del sito.
Per ulteriori dettagli e per informazioni si invita a consultare la nostra policy relativa alla privacy e la nostra policy relativa ai cookie. Accedendo al sito acconsenti all'uso dei cookie.
Scopri
Siderweb
Prova Gratuita 

Coronavirus: il MiSe su “causa di forza maggiore”

Accolta la richiesta dell’Associazione Industriale Bresciana: via ad attestazioni specifiche

Versione stampabile

Nei giorni scorsi il presidente dell’Associazione Industriale Bresciana Giuseppe Pasini aveva informato le aziende aderenti sull’iniziativa promossa dall’associazione nei confronti del ministro Stefano Patuanelli e degli Europarlamentari circa l’esigenza «di riconoscere il fenomeno Covid-19 come causa di forza maggiore», nell’ottica di sterilizzare, laddove necessario, eventuali penali in contratti sull’estero.

AIB, nella mattinata di giovedì, ha reso noto che «il ministero allo Sviluppo economico ha scritto alle Camere di commercio locali per autorizzare il rilascio di attestazioni camerali, su dichiarazioni delle imprese, di sussistenza di cause di forza maggiore per emergenza Covid-19 nei contratti con l’estero».

Nella comunicazione, il direttore generale per la Politica industriale, l’innovazione e le piccole e medie Imprese, Mario Fiorentino, e il direttore generale per la Vigilanza sugli enti cooperativi, sulle società e sul sistema camerale, Gianluca Scarponi, specificano che «su richiesta dell'impresa, quale documento a supporto del commercio internazionale, le Camere di commercio, nell’ambito dei poteri loro riconosciuti dalla legge, possono rilasciare dichiarazioni in lingua inglese sullo stato di emergenza in Italia conseguente all’emergenza epidemiologica da COVID-19 e sulle restrizioni imposte dalla legge per il contenimento dell'epidemia».

Sulla base di questo, le Camere di commercio potranno attestare di aver ricevuto, dall'impresa una dichiarazione in cui, facendo riferimento alle restrizioni disposte dalle autorità di governo e allo stato di emergenza in atto, afferma di non aver potuto assolvere nei tempi agli obblighi contrattuali precedentemente assunti per motivi imprevedibili e indipendenti dalla volontà e capacità aziendale.

Alla luce della comunicazione odierna, spiega l’Associazione Industriale Bresciana, «si creano le basi per dare ora efficacia al riconoscimento di “causa di forza maggiore” al fenomeno Covid-19».

ARTICOLI CORRELATI

30 marzo 2020

Coronavirus: il punto-video della settimana

La nostra risposta all’emergenza e le iniziative per essere sempre più vicini agli operatori della filiera siderurgica

di Marco Torricelli

27 marzo 2020

Coronavirus: l’acciaio rallenta in tutto il mondo

Si susseguono le iniziative dei player internazionali per ridurre al minimo la possibilità di espansione del contagio

di Marco Torricelli

27 marzo 2020

Cassa depositi e prestiti contro il coronavirus

Le prime misure importanti a disposizione delle imprese italiane alle prese con l'emergenza economico-sanitaria

di Marco Torricelli

27 marzo 2020

Coronavirus: le misure del “Cura Italia”

Interventi sul fronte fiscale e su quello finanziario, ma si registrano troppe mancanze che potrebbero rivelarsi fatali

di Gianfranco Tosini

26 marzo 2020

L’acciaio ai tempi del coronavirus

Un webinar su mercato e prospettive dedicato alla community siderurgica anche in diretta su YouTube

di Redazione Siderweb

26 marzo 2020

“PANorami”: Coronavirus dramma per gli “autonomi”

L’appuntamento con l’attualità nella video-rubrica curata da Massimiliano Panarari

di Massimiliano Panarari

26 marzo 2020

Coronavirus e mercati finanziari: l’intervento di Fornasini

«La pandemia ha svolto il ruolo di catalizzatore, innescando e accelerando il tonfo delle borse»

di Stefano Ferrari

26 marzo 2020

Coronavirus: meccanica ferma al 93%

Per Antonio Gozzi impatto economico disastroso, serve avere le idee chiare su come ripartire

di Redazione Siderweb
Altre News

Lascia un Commento



“Se non cambiasse mai nulla non ci sarebbero le farfalle”

Anonimo

DOSSIER

Dossier

Coronavirus: sfida d'acciaio

L'impatto della diffusione dell'epidemia sul sistema economico italiano e internazionale

ULTIME NEWS

1 aprile 2020

In rosso le borse europee

Inchiodata del manifatturiero in Italia e nella zona euro

di Stefano Ferrari

1 aprile 2020

Coronavirus: ArcelorMittal ferma i cantieri a Taranto

Sono quelli relativi agli interventi per l’attuazione delle prescrizioni dell’Autorizzazione integrata ambientale

di Gianmario Leone

1 aprile 2020

Coronavirus: CNH ferma fino al 17 aprile in Italia

Lo stop doveva durare fino al 3, ma è stato deciso di prolungarlo per altre due settimane

di Marco Torricelli

1 aprile 2020

Caleotto a Feralpi: operazione formalizzata

Dopo il “via libera” dell’Antitrust l’azienda lecchese passa sotto il completo controllo del gruppo

di Marco Torricelli
Altre News

MERCATI

SPECIALI

Speciali

Speciale 2019 - dodici mesi d'acciaio

Approfondimenti, analisi, prospettive di mercato, il nodo ex Ilva, interviste e prezzi.

Altri Speciali

Riciclo imballaggi

Ricrea: torna “Il pomodoro. Buono per te, buono per la ricerca”
A cura di Marco Torricelli

Ricrea: torna “Il pomodoro. Buono per te, buono per la ricerca”

Il consorzio per il riciclo degli imballaggi in acciaio si conferma al fianco della Fondazione Veronesi

Tecnologie industriali

Laminazione: il ruolo decisivo del forno di riscaldo
A cura di Redazione Siderweb

Laminazione: il ruolo decisivo del forno di riscaldo

Preparare in modo adeguato il prodotto alla fase di trattamento specifico è garanzia di risultati ottimali