Scopri
Siderweb
Prova Gratuita 
I nostri video

Tosini: serve un ritorno della domanda reale il prima possibile

Per l'analista di sideweb c'è bisogno che rallenti la politica di incremento dei tassi per sbloccare la situazione

Translated by Deepl

Un 2023 di sfide per l’acciaio inossidabile italiano e internazionale è quello che è stato delineato dall’analisi proposta da Gianfranco Tosini, Ufficio Studi siderweb, nel corso dell’ultima edizione del webinar MERCATO & DINTORNI.

Un primo elemento di criticità che salta agli occhi di tutti è stato il calo delle quotazioni, «scese del 40% rispetto ai picchi che hanno seguito lo scoppio del conflitto ucraino, mentre nel secondo trimestre 2023 rispetto al primo si è perso un 19,2%. Fortunatamente per i produttori c’è stato un calo proporzionale nelle voci di costo come rottame (-21%) ed energia (-22%), quindi c’è stata un’erosione di marginalità tutto sommato ancora contenuta. La speranza è che la domanda reale riprenda il prima possibile per cercare di ridare fiato al settore, oppure potrebbe esserci un ulteriore rischio di erosione della redditività».

Tra gli elementi che secondo Tosini stanno incidendo in maniera significativa sulla domanda ci sono le politiche di aumento dei tassi di interesse per limitare l’inflazione.

«L’incremento del costo del denaro va a scoraggiare la propensione agli investimenti, e tra questi rientrano la ricostituzione delle scorte. Fino a quando non vi saranno annunci di un cambio di trend difficilmente la domanda apparente tornerà a farsi sentire. La tendenza sarà ancora legata solo agli acquisiti al bisogno».

Lo scenario prospettico appena descritto è stato preceduto da un’attenta fotografia del comparto italiano ed europeo dell’inox in cui è emerso come il nostro Paese si trovi in controtendenza rispetto al calo della produzione e delle quote di mercato europee rispetto ad un mercato mondiale sempre più condizionato dalla Cina.

«Negli ultimi anni l’inossidabile italiano ha mostrato una resilienza superiore rispetto ad un’Ue che ha perso quasi 900mila tonnellate di produzione in sette anni e dove la quota di mercato sul totale mondo è scesa dal 17% dal 2015 al 11% del 2022. Una tendenza che ha fatto dell’Ue un importatore netto soprattutto per il compatto dei piani, con 1,63 milioni di tonnellate».

Particolarmente interessante nell’analisi di Tosini anche il confronto degli indicatori di bilancio dei tre maggiori produttori italiani: AST, Valbruna e Cogne Acciai Speciali contro tre colossi come Outokumpu, Acerinox e Aperam. Un confronto che mostra come le realtà italiane fatichino in termini di redditività rispetto ai main competitor. Inoltre, alle aziende italiane servirebbe anche una maggior patrimonializzazione.


Inox, dopo l'estate probabile un modesto miglioramento della situazione

Cormanni, PP Inox :«Speriamo nel prossimo anno di poter tornare a investire e rinnovare alcune linee di produzione»

di Davide Lorenzini

Inox, quasi terminata la corsa al ribasso

Bettuzzi (ad di Oiki) a “MERCATO & DINTORNI”: «Penso che il peggio sia passato»

di Stefano Gennari

Burelli: marginalità su livelli soddisfacenti anche nel 2023

A “MERCATO & DINTORNI” l’ad di Cogne Acciai Speciali ha parlato di andamenti diversi per gruppi di prodotto

di Stefano Gennari

Prezzi siderweb: persistono i ribassi

Prezzi del carbonio e dell’inox ancora in sofferenza

di Arianna Ducoli

Outokumpu, l’inox green sbarca in Norvegia grazie a Nordic Steel

Annunciata una collaborazione per la distribuzione dei prodotti Circle Green

di Davide Lorenzini

Prezzi siderweb: quotazioni ancora in sofferenza

Undicesima settimana di debolezza per l'acciaio, nel settore dell’inox cali particolarmente diffusi

di Arianna Ducoli

Regno Unito: rimossi i dazi compensativi sulle barre inox dall'India

Secondo la TRA e UK Steel, è improbabile che la revoca delle misure possa danneggiare l'industria del Paese

di Stefano Gennari

Piani in inox: import in forte contrazione

In maggior difficoltà gli arrivi dai Paesi extra europei

di Arianna Ducoli
Altre News

Lascia un Commento



“Se ho tre ore per abbattere un albero, uso la prima ora per affilare l’ascia”

Abraham Lincoln

DOSSIER

Dossier

Futura Expo 2023

Acciaio ancora protagonista di sostenibilità

ARTICOLI SIMILI

Inox, dopo l'estate probabile un modesto miglioramento della situazione

Cormanni, PP Inox :«Speriamo nel prossimo anno di poter tornare a investire e rinnovare alcune linee di produzione»

di Davide Lorenzini

Inox, quasi terminata la corsa al ribasso

Bettuzzi (ad di Oiki) a “MERCATO & DINTORNI”: «Penso che il peggio sia passato»

di Stefano Gennari

Burelli: marginalità su livelli soddisfacenti anche nel 2023

A “MERCATO & DINTORNI” l’ad di Cogne Acciai Speciali ha parlato di andamenti diversi per gruppi di prodotto

di Stefano Gennari

Prezzi siderweb: persistono i ribassi

Prezzi del carbonio e dell’inox ancora in sofferenza

di Arianna Ducoli

Outokumpu, l’inox green sbarca in Norvegia grazie a Nordic Steel

Annunciata una collaborazione per la distribuzione dei prodotti Circle Green

di Davide Lorenzini
Altre News

MERCATI

SPECIALI

Speciali

Acciaio sostenibile 2024

Seconda edizione del report sulla rendicontazione di sostenibilità delle imprese della filiera siderurgica nazionale “corta” (produttori, distributori, centri servizio, commercio rottame e ferroleghe, taglio e lavorazione lamiera).

Altri Speciali

Riciclo imballaggi

RICREA: indovinelli e fotografie per educare al riciclo
A cura di Stefano Gennari

RICREA: indovinelli e fotografie per educare al riciclo

Annunciati gli studenti vincitori delle iniziative Ambarabà Ricicloclò e RiciClick