Scopri
Siderweb
Prova Gratuita 
I nostri video

La crisi energetica si affronta con la flessibilità di mente e impianti

Campanella (Duferco): «L'inverno resterà difficile e a stop & go. La situazione dovrebbe migliorare in primavera»

Translated by Deepl

Flessibilità sia sul fronte degli impianti che nell’approccio mentale al mercato. È forse questo il cuore dell’intervento del direttore generale Duferco Travi e Profilati Simone Campanella, intervistato all’interno dell’appuntamento odierno con MERCATO & DINTORNI.

Campanella, infatti, ha rimarcato come lo scoppio del conflitto in Ucraina abbia fatto saltare molte delle certezze che avevano accompagnato un lungo ciclo produttivo, soprattutto sul fronte delle materie prime. «Costi variabili come gas ed energia che in passato influenzavano poco i ritmi produttivi oggi sono diventati dei driver di mercato al medesimo livello del prezzo del rottame. Per fronteggiare queste dinamiche cerchiamo di essere flessibili, ma in realtà ci mancano del tutto stabilità e certezze, possiamo conoscere i prezzi dell’energia di domani solo alle 14 di oggi; pertanto, di giorno in giorno ci troviamo a valutare se ci sono le condizioni per produrre o meno. L’attenzione è ai momenti di picco che a volte sono di un’ora, a volte più lunghi. Questo andamento a stop & go alla lunga è deleterio, ma credo che ci accompagnerà per l’intero inverno».

Non ci sarebbero infatti prospettive per un cambio di trend a breve con il mercato che resta in tensione, anche a causa di difficoltà logistiche che per prodotti lunghi come le travi risultano tutt'altro che secondarie.

Guardando al 2022, Campanella lo definisce un anno anomalo, in cui allo scoppio del conflitto c’è stata una corsa all’acquisto in cui in un mese è stata venduta la produzione di due mensilità. Un ipercomprato da cui è derivato il lungo stop della domanda che si è concluso a luglio.

«Sono d’accordo con le analisi proposte: stiamo assistendo a rimbalzi piuttosto che cambi di trend. Rimbalzi a cui credo ci dovremo abituare se non ci saranno interventi per calmierare la volatilità dei costi energetici».

Intervento che Campanella chiede da parte dell’Ue per garantire una parità competitiva continentale, un elemento evocato più volte dai produttori siderurgici italiani negli ultimi mesi.

«In questo scenario fare previsioni di lunga veduta è praticamente impossibile – ha rimarcato il manager Duferco TP –, anche perché le travi, seppur considerate una commodity, hanno un modello di business più complesso. Il nostro modello è "make to order" e non "make to stock", pertanto non possiamo permetterci di fare magazzino e nel caso non ci siano le commesse la nostra unica possibilità di rispondere è con la fermata degli impianti. Una scelta che non è sempre facile anche perché è sbagliato approcciarsi al mercato basandosi sui modelli storici passati. Gli schemi sono saltati e bisogna essere flessibili e adattarsi alle condizioni quotidiane salvaguardando la marginalità. Non si può più porsi in attesa di cambi di condizioni che sono ormai difficili da prevedere».

Se l’inverno sarà probabilmente ancora a "stop & go", la primavera 2023 dovrebbe riportare un po' di luce dal momento che dovrebbero finalmente partire anche le opere di costruzione legate al PNRR.

Sul maxi investimento per il nuovo laminatoio travi nel sito bresciano del gruppo a San Zeno, Campanella si aspetta il rispetto del cronoprogramma: «Tutti i fornitori stanno lavorando per rispettare i tempi. A fine gennaio-primi di febbraio dovremmo poter fare le prime prove di laminazione a caldo. Tutti i componenti sono arrivati ora si devono coordinare i fornitori per ultimarne l’assemblaggio».


Duferco Commerciale: aumentano i ricavi

Nel 2022 stabile la redditività

di Gianfranco Tosini

Caro vita, bonus di 600 euro da Duferco ai dipendenti

Il gruppo ha investito circa un milione di euro per dare sostegno in un momento storico non favorevole

di Stefano Gennari

Volatilità in calo ma «il prosieguo dell'anno resta difficoltoso»

Andrea Gabrielli, presidente dell'omonimo gruppo, è intervenuto oggi a MERCATO & DINTORNI

di Stefano Gennari
Altre News

Lascia un Commento



“Un uomo che vede il mondo a 50 anni nello stesso modo in cui lo vedeva a 20 ha perso trent’anni della propria vita.”

Muhammad Ali

DOSSIER

Dossier

Futura Expo 2023

Acciaio ancora protagonista di sostenibilità

ARTICOLI SIMILI

Duferco Commerciale: aumentano i ricavi

Nel 2022 stabile la redditività

di Gianfranco Tosini

Caro vita, bonus di 600 euro da Duferco ai dipendenti

Il gruppo ha investito circa un milione di euro per dare sostegno in un momento storico non favorevole

di Stefano Gennari

Volatilità in calo ma «il prosieguo dell'anno resta difficoltoso»

Andrea Gabrielli, presidente dell'omonimo gruppo, è intervenuto oggi a MERCATO & DINTORNI

di Stefano Gennari

Travi: mercato migliore di quanto sembri

Zolezzi (Duferco TP): «Il consumo reale è presente, è la componente apparente ad essersi azzerata»

di Davide Lorenzini

Taglio del nastro per il nuovo laminatoio SBM Duferco Travi e Profilati

Gozzi: «Quello che inauguriamo oggi è un sogno lungo trent’anni, nato quando decidemmo di produrre acciaio»

di Davide Lorenzini
Altre News

MERCATI

SPECIALI

Speciali

Speciale Congiuntura 2023

Produzione, commercio, prezzi: le analisi dei dati e dell'andamento dell'acciaio nel 2023 a cura dell'Ufficio Studi siderweb.

Altri Speciali

Riciclo imballaggi

RICREA: «Superato approccio ideologico della normativa imballaggi Ue»
A cura di Federico Fusca

RICREA: «Superato approccio ideologico della normativa imballaggi Ue»

Una sola richiesta: «Uniformare i sistemi di calcolo delle quantità riciclate per raggiungere i target comuni»