Scopri
Siderweb
Prova Gratuita 
I nostri video

Ex Ilva: ultimatum di ArcerlorMittal al governo

AM denuncia il mancato adempimento dell’accordo per l’ingresso di Invitalia e annuncia tagli alla produzione

lettura-notizia

La produzione della ex Ilva di Taranto sarà ridotta e gli investimenti programmati subiranno un rallentamento. Ad annunciarlo, con una breve nota è Aminvestco.

A colpire è anche il timing: la presa di posizione arriva infatti a poche ore dal vertice interministeriale, allargato a Cassa Depositi e Prestiti e Invitalia, nel quale si sono fissati, seppur in maniera generica, i quattro obiettiviautosufficienza, sostenibilità ambientale, occupazione, prospettiva strategica del settore ad essa collegata – per la siderurgia italiana.

La nota diramata oggi da Aminvestco fa riferimento «all’Accordo di Investimento firmato con Invitalia lo scorso 10 dicembre 2020 che prevede l’impegno di Invitalia  a sottoscrivere e versare un aumento di capitale di euro 400 milioni entro il 5 febbraio 2021 ed una serie di altre misure per sostenere gli investimenti della società».

Aminvestco scandisce che «nonostante la natura vincolante dell’accordo ad oggi Invitalia non ha ancora sottoscritto e versato la sua quota di capitale e quindi non ha adempiuto agli obblighi previsti dall’accordo. Questo persistente mancato adempimento sta seriamente compromettendo la sostenibilità e le prospettive dell’azienda e dei suoi dipendenti».

Da qui la decisione: «Conseguentemente Aminvestco è costretta ad annunciare una riduzione dei suoi livelli di produzione ed un rallentamento temporaneo dei suoi piani di investimento. Queste misure – viene precisato – saranno in vigore fintanto che Invitalia non adempierà agli impegni presi con l’Accordo di Investimento».

Va ricordato che il piano industriale concordato tra Aminvestco e Invitalia prevedeva «investimenti in tecnologie per la produzione di acciaio a basso tenore di carbonio, compresa la costruzione di un forno elettrico ad arco da 2,5 milioni di tonnellate» e «raggiungere 8 milioni di tonnellate di produzione nel 2025 e una serie di misure di sostegno pubblico, incluso il sostegno all'occupazione finanziato dal governo».

Una presa di posizione forte che potrebbe alimentare ulteriormente le preoccupazioni sul futuro del siderurgico. Quello di Aminvestco inoltre sembra essere qualcosa di più del metaforico sasso lanciato in uno stagno; anche perchè sarebbe il secondo avviso "bonario" inviato ad Invitalia, nei giorni scorsi infatti La Repubblica aveva dato conto di una missiva "privata" in cui il colosso siderurgico chiedeva l'adempimento all'accordo.
Ora la palla passa nel capo dell'esecutivo, che nonostante diversi vertici non ha ancora detto con chiarezza quale sia la propria strategia sul siderurgico tarantino. 


Ex Ilva: venerdì presidio al MiSe

Lo organizzeranno Fim, Fiom e Uilm in concomitanza con l’incontro con il ministro Giorgetti

di Marco Torricelli

Ex Ilva: Invitalia ribadisce gli impegni

Domenico Arcuri scrive ad ArcelorMittal: «Il governo si sta attivamente adoperando per l’aumento di capitale»

di Gianmario Leone

Ex Ilva: una vicenda per chi ama le emozioni forti

Ogni settimana un nuovo elemento che lascia con il fiato sospeso i protagonisti

di Davide Lorenzini

AST avanti così. Non si placano le tensioni sull'ex Ilva

Ritirato, a voce, l'annuncio di stop degli impianti produttivi tarantini per il mancato ingresso di Invitalia

di Redazione siderweb

Quattro obiettivi per l'acciaio dal primo tavolo interministeriale

Il governo vuole puntare su autosufficienza, sostenibilità ambientale, occupazione, prospettiva strategica del settore

di Davide Lorenzini

Ex Ilva: la Fiom Cgil attacca il governo

Gianni Venturi: «Stallo preoccupante sul fronte delle grandi vertenze industriali». Critica anche la Fim Cisl

di Marco Torricelli

Ex Ilva: «La soluzione non passa dal tribunale»

Così il ministro Giorgetti. I sindacati: ora si completi l’operazione con Invitalia per l’ingresso dello Stato

di Elisa Bonomelli

Ex Ilva: ArcelorMittal scrive a Invitalia

Il produttore siderurgico chiede il rispetto degli accordi e la sottoscrizione dell'aumento di capitale da 400 milioni

di Redazione siderweb

Ex Ilva: firmato l'accordo ArcelorMittal-Invitalia

Intesa nella notte ma subordinata al completo dissequestro degli impianti

di Davide Lorenzini
Altre News

Lascia un Commento



“Un idealista è una persona che aiuta gli altri a prosperare”

Henry Ford

DOSSIER

Dossier

Futura Expo 2023

Acciaio ancora protagonista di sostenibilità

ARTICOLI SIMILI

Ex Ilva: venerdì presidio al MiSe

Lo organizzeranno Fim, Fiom e Uilm in concomitanza con l’incontro con il ministro Giorgetti

di Marco Torricelli

Ex Ilva: Invitalia ribadisce gli impegni

Domenico Arcuri scrive ad ArcelorMittal: «Il governo si sta attivamente adoperando per l’aumento di capitale»

di Gianmario Leone

Ex Ilva: una vicenda per chi ama le emozioni forti

Ogni settimana un nuovo elemento che lascia con il fiato sospeso i protagonisti

di Davide Lorenzini

AST avanti così. Non si placano le tensioni sull'ex Ilva

Ritirato, a voce, l'annuncio di stop degli impianti produttivi tarantini per il mancato ingresso di Invitalia

di Redazione siderweb

Quattro obiettivi per l'acciaio dal primo tavolo interministeriale

Il governo vuole puntare su autosufficienza, sostenibilità ambientale, occupazione, prospettiva strategica del settore

di Davide Lorenzini
Altre News

MERCATI

SPECIALI

Speciali

Acciaio verde, un mercato tutto da costruire

Cosa si intende per acciaio verde? Quali mercati lo stanno utilizzando, e quali potrebbero farlo a breve? I consumatori sono disposti a pagare un “extra” per i prodotti sostenibili?

Altri Speciali

Riciclo imballaggi

RICREA: sperimentazione sulla frantumazione per migliorare la qualità
A cura di Elisa Bonomelli

RICREA: sperimentazione sulla frantumazione per migliorare la qualità

Il Consorzio sta installando un secondo impianto in Puglia. Si lavora anche per perfezionare la raccolta