Siderweb utilizza i cookie per una migliore gestione del sito.
Per ulteriori dettagli e per informazioni si invita a consultare la nostra policy relativa alla privacy e la nostra policy relativa ai cookie. Accedendo al sito acconsenti all'uso dei cookie.
Scopri
Siderweb
Prova Gratuita 
I nostri video

Mercato & Dintorni: ottimo 2021 per San Polo Lamiere

Tommaso Sandrini: «Fatturato in crescita del 25%. Nel 2022 i prezzi resteranno sui livelli attuali»

Translated by Deepl

scarica PDF

«Se il 2021 è stato l’anno del panico, il 2022 sarà quello degli squilibri, ma non mi aspetto il ritorno ai livelli di prezzo degli anni passati. Si resterà su quotazioni che, almeno nel primo semestre, saranno caratterizzate da una certa volatilità ma con movimenti laterali sui valori attuali». Senza trascurare un altro aspetto: «Comprare da Paesi a forte rischio dazi o salvaguardia, ma che magari propongono condizioni di acquisto più vantaggiose, è molto pericoloso perché ci si potrebbe trovare di fronte a enormi difficoltà nel portare effettivamente il prodotto in azienda».

A dirlo è stato, oggi nel corso del webinar “Mercato e Dintorni” e rispondendo alle domande di Lucio Dall’Angelo, direttore generale di siderweb, Tommaso Sandrini, amministratore delegato di San Polo Lamiere.

Quello registrato nell’anno che si sta concludendo, ha sottolineato Sandrini, è stato «un trend inatteso e caratterizzato da una evoluzione condizionata dalla disponibilità del materiale. Fatto che ha determinato un processo di acquisto, da parte della distribuzione, legato alla paura di restare senza prodotto».

Il tutto anche a causa «della produzione in calo e del consumo in crescita nella prima fase Covid, una fase alla quale la filiera era impreparata e che ha portato molti, anche per l’estremizzazione di alcuni modelli organizzativi, a pagare prezzi altissimi in termini non solo economici immediati».

Questo, secondo Tommaso Sandrini, deve «portarci a ripensare alla filiera, a diversificare i fornitori, rivedere i livelli di stock, ed anche i rapporti: non puoi strozzare il fornitore – ha scandito – e poi pensare che questi possa collaborare con te come se nulla fosse accaduto».

In San Polo Lamiere, ha poi spiegato l’amministratore delegato, «abbiamo avuto fornitori che ci hanno seguito, mentre nei confronti dei clienti non siamo riusciti a mantenere il livello ai quali erano abituati, ma per fortuna questa è una fase che sta terminando e dalla quale abbiamo imparato».

Guardando al 2022, Sandrini ha spiegato che «dobbiamo dimenticare la condizione degli anni passati, perché su interi comparti, non solo l’automotive, si nutrono dubbi sui consumi, mentre sistemi di controllo come la salvaguardia stanno esacerbando i problemi logistici. I produttori europei – ha ricordato – sono tornati su livelli importanti, ma un quadro logistico fuori controllo, anche a causa dei costi e dell’affidabilità del processo, con navi che restano fuori dai porti proprio per problematiche legate a questo quadro, innesca fenomeni per i quali i centri servizio sono penalizzati».

Quanto ai costi energetici, l’amministratore delegato di San Polo Lamiere si è detto «non particolarmente preoccupato, perché credo si tratti di un fenomeno che sarà riassorbito anche se non velocemente, mentre ritengo necessario rivedere le tempistiche della transizione verde per evitare di scaricare sui consumatori i notevoli costi che richiede».

Due parole, ma piene di soddisfazione, infine, Tommaso Sandrini le ha riservate allo specifico di San Polo Lamiere: «Il 2021 è stato un anno estremamente positivo ed abbiamo addirittura dovuto scegliere a chi dare il materiale in quanto non ne avevamo per tutti. Lo chiuderemo con un incremento del 25% dei volumi processati e con livelli di marginalità assolutamente buoni».


2 dicembre 2021

Il tondo europeo si prepara al 2022 con nuovi rialzi

Spinta dei produttori comunitari per migliorare le quotazioni rispetto a novembre

di Emanuele Norsa

1 dicembre 2021

Fusari: «Stabilità su livelli di quotazione medio alti almeno per 6 mesi»

Per il direttore di RICREA produrre più piani da forno elettrico sarebbe d'aiuto nella scelta dell'acciaio come imballo

di Davide Lorenzini

1 dicembre 2021

Acciaio: domanda in crescita in Europa

Le previsioni sono per un triennio positivo. La ripartenza dell’automotive contribuirà alla crescita

di Redazione siderweb
Altre News

Lascia un Commento



“Non si può mai pianificare il futuro pensando al passato”

Edmund Burke

DOSSIER

Dossier

Acciaio, allarme rosso per la cybersecurity

Un viaggio di siderweb per verificare l’impatto degli attacchi informatici sulla filiera siderurgica

ARTICOLI SIMILI

2 dicembre 2021

Il tondo europeo si prepara al 2022 con nuovi rialzi

Spinta dei produttori comunitari per migliorare le quotazioni rispetto a novembre

di Emanuele Norsa

1 dicembre 2021

Fusari: «Stabilità su livelli di quotazione medio alti almeno per 6 mesi»

Per il direttore di RICREA produrre più piani da forno elettrico sarebbe d'aiuto nella scelta dell'acciaio come imballo

di Davide Lorenzini

1 dicembre 2021

Acciaio: domanda in crescita in Europa

Le previsioni sono per un triennio positivo. La ripartenza dell’automotive contribuirà alla crescita

di Redazione siderweb

1 dicembre 2021

Mercato & Dintorni: ottimo 2021 per San Polo Lamiere

Tommaso Sandrini: «Fatturato in crescita del 25%. Nel 2022 i prezzi resteranno sui livelli attuali»

di Marco Torricelli

12 aprile 2022

I prezzi dei prodotti siderurgici resteranno alti

Sandrini (San Polo Lamiere): «Un sistema di protezione degli scambi permarrà anche in futuro, ma è da ripensare»

di Marco Torricelli
Altre News

MERCATI

SPECIALI

Speciali

Speciale crisi Ucraina

Un prontuario di dati ma non solo. Uno strumento per leggere quanto accaduto nelle scorse settimane con una visione d’insieme capace di aiutarci a cogliere direzioni e trend del nuovo quadro creato dall'invasione dell'Ucraina da parte della Russia.

Altri Speciali

Riciclo imballaggi

RICREA: torna Capitan Acciaio per promuovere la raccolta differenziata
A cura di Federico Fusca

RICREA: torna Capitan Acciaio per promuovere la raccolta differenziata

Riparte il tour nelle piazze italiane per sensibilizzare sul valore del riciclo dell'acciaio