Scopri
Siderweb
Prova Gratuita 
I nostri video

Banzato: «Timori di rallentamenti per il caro-energia»

Per Federacciai tra le sfide del futuro ci sono rottame e logistica

Translated by Deepl

Accanto alla soddisfazione per un anno dell’acciaio straordinario, il presidente di Federacciai Alessandro Banzato non ha nascosto la preoccupazione per un possibile rallentamento dell’output come “effetto collaterale” dei rincari energetici. 

«Se la crescita delle quotazioni continuerà come in questo ultimo periodo, è una questione di giorni valutare se e come fermare gli impianti per il livello eccessivo dei costi di produzione» ha detto il presidente incontrando i giornalisti, prima dell'assemblea annuale della Federazione ospitata da Made in Steel 2021.

La conseguenza, inoltre, potrebbe essere un nuovo shortage di materiale se la domanda si confermerà robusta. Uno scenario che il presidente di Federacciai ha ribadito essere già in corso in alcune regioni della Cina.

Un altro tema emerso con forza è legato alle potenziali conseguenze sul rottame di una conversione della siderurgia europea a forno elettrico. In particolare si è parlato di preridotto, sulla base delle ipotesi circolate circa la costruzione di un impianto a Taranto per alimentare la riconversione elettrica dell’ex Ilva: un intervento che eviterà eccessive distorsioni sul mercato italiano del rottame, anche se i livelli attuali di costo del gas naturale rendono l’investimento meno “sexy” rispetto al passato. Rispetto alla notizia della possibile realizzazione di un preriduttore in consorzio a Piombino, Banzato ha chiarito che «non è un'ipotesi al momento sul tavolo».

Federacciai insieme a Eurofer si è fatta promotrice anche di un confronto con la Commissione europea circa la limitazione all’export di rottame, norma di cui dovrebbe arrivare una prima bozza entro novembre.

Tra i temi del futuro per Banzato ci sarà anche la logistica, i cui costi nel corso dell’anno sono letteralmente esplosi.

Apertura del presidente di Federacciai anche ad un coinvolgimento dell’associazione nel piano nazionale per la siderurgia, «che gli ultimi sviluppi rendono sempre più importante».

Una particolare menzione al report di sostenibilità dell’associazione presentato oggi e del quale sono questi i temi principali:

  • L’acciaio è un materiale permanente e quindi al 100% riciclabile, un esempio paradigmatico di economia circolare.
  • Essendo i principali produttori europei da forno elettrico, i siderurgici italiani occupano il primo posto in Ue per quanto riguarda il riciclo del rottame.
  • Anche gli scarti di lavorazione che si ottengono a valle dei processi di produzione dell’acciaio e di trasformazione vengono per la maggior parte riutilizzati e valorizzati o all’interno dello stesso ciclo o in altri ambiti applicativi.
  • I produttori di acciaio hanno una forte propensione al miglioramento dei propri processi e prodotti e il 35% degli investimenti sono legati all’ambiente, alla salute ed alla sicurezza.
  • La siderurgia italiana è anche protagonista nella transizione digitale e nell’innovazione, come pure nell’ambito della lotta al cambiamento climatico. La riduzione di emissioni di CO2 delle aziende italiane, meno 60% dal 1990, ha contribuito al raggiungimento degli obiettivi climatici 2020 dell’Italia.


Rottame di acciaio: la Commissione UE prende posizione

Un documento inviato al parlamento europeo indica le priorità per arrivare ad un regolamento sulle esportazioni

di Marco Torricelli

Logistica: i problemi permarranno anche nel 2022

Le tariffe dei noli dei container aumentano del 126% nel 2021 e cresceranno anche l’anno prossimo

di Marco Torricelli

Arera: «Energia, prezzi alti per tutto il 2022»

Giorgetti sull’ex Ilva: «A maggio 2022 lo Stato avrà la maggioranza in Acciaierie d’Italia salendo al 60%»

di Redazione siderweb

Federacciai: i piani spingono la produzione a settembre

L’output italiano resta in netta ripresa, con un +27,6% sul 2020 in nove mesi

di Davide Lorenzini

Energia più cara: polemiche in Gran Bretagna

Chiesto al governo di prestare soldi alle imprese per aiutarle a far fronte ai rincari, ma UK Steel alza l’asticella

di Marco Torricelli

Sidenor ferma impianti per i costi energetici

Il produttore spagnolo di acciaio interrompe le lavorazioni a Bilbao e potrebbe farlo anche in altri siti

di Marco Torricelli

Acciaio inox per il ciclo virtuoso delle acque

A Made in Steel un convegno del Centro Inox per illustrare i vantaggi del suo uso nelle reti di distribuzione

di Marco Torricelli
Altre News

Lascia un Commento



“Il peggiore dei sacrilegi è il ristagno del pensiero”

Fidel Alejandro Castro Ruz

DOSSIER

Dossier

Futura Expo 2023

Acciaio ancora protagonista di sostenibilità

ARTICOLI SIMILI

Rottame di acciaio: la Commissione UE prende posizione

Un documento inviato al parlamento europeo indica le priorità per arrivare ad un regolamento sulle esportazioni

di Marco Torricelli

Logistica: i problemi permarranno anche nel 2022

Le tariffe dei noli dei container aumentano del 126% nel 2021 e cresceranno anche l’anno prossimo

di Marco Torricelli

Arera: «Energia, prezzi alti per tutto il 2022»

Giorgetti sull’ex Ilva: «A maggio 2022 lo Stato avrà la maggioranza in Acciaierie d’Italia salendo al 60%»

di Redazione siderweb

Federacciai: i piani spingono la produzione a settembre

L’output italiano resta in netta ripresa, con un +27,6% sul 2020 in nove mesi

di Davide Lorenzini

Energia più cara: polemiche in Gran Bretagna

Chiesto al governo di prestare soldi alle imprese per aiutarle a far fronte ai rincari, ma UK Steel alza l’asticella

di Marco Torricelli
Altre News

MERCATI

SPECIALI

Speciali

Acciaio sostenibile 2024

Seconda edizione del report sulla rendicontazione di sostenibilità delle imprese della filiera siderurgica nazionale “corta” (produttori, distributori, centri servizio, commercio rottame e ferroleghe, taglio e lavorazione lamiera).

Altri Speciali

Riciclo imballaggi

RICREA: sperimentazione sulla frantumazione per migliorare la qualità
A cura di Elisa Bonomelli

RICREA: sperimentazione sulla frantumazione per migliorare la qualità

Il Consorzio sta installando un secondo impianto in Puglia. Si lavora anche per perfezionare la raccolta