Scopri
Siderweb
Prova Gratuita 
I nostri video

Stati Generali: il mondo nel 2020 è meno green

A Ecomondo la relazione di Edo Ronchi non è stata incoraggiante: i miglioramento si sono bloccati

lettura-notizia

L'apertura della fiera annuale Ecomondo è ormai un appuntamento fisso con gli Stati Generali della Green Economy presieduti da Edo Ronchi (nella foto di testa). Così è stato anche per l'edizione 2020, che si è aperta oggi e proseguirà in forma unicamente digitale fino a domenica 15 novembre. Tutti gli eventi saranno fruibili online.

Oggi la relazione di Edo Ronchi ci permette di guardare anche direttamente e senza filtri la situazione delle politiche green al di là dell'emergenza della pandemia in atto, anzi valutando quanto è avvenuto nel corso del 2020.

Il Consiglio degli Stati Generali della Green Economy raccoglie tra i suoi membri in qualità di stakeholder sia il mondo della ricerca sia esponenti di 69 organizzazioni imprenditoriali e industriali. Quindi si tratta di un osservatorio che offre una valutazione ampia sulla realtà italiana.

Innanzitutto Edo Ronchi ci ricorda come dobbiamo andare al di là delle emergenze sanitarie per non perdere l'opportunità e la necessità di agire sulle cause primarie della pandemia ancora in corso. Parla cioè dell'urgenza di impedire di manipolare senza senso di responsabilità specie e habitat naturali.

Per il resto anche le informazioni circa il progressivo miglioramento dei dati della Green Economy ha registrato un blocco nel 2020 dovuto allo spostamento di fondi finanziari e dell'attenzione pubblica e privata a gestire l'esistente con modalità che non sono green. Parliamo delle emissioni in atmosfera e della neutralità al 2050 a livello europeo. Edo Ronchi ci ricorda come l'industria dovrebbe passare dai 142 milioni di tonnellate di anidride carbonica equivalente a 76 milioni; i trasporti hanno visto durante il 2020 salire le emissioni e invece dovrebbero scendere verso i 70 milioni. Le proposte del Consiglio degli Stati Generali della Green Economy sono sintetizzabili in un elenco di priorità non rimandabili, perché dopo la pandemia da Covid-19 avremo il problema di affrontare una crisi climatica senza precedenti e che già sperimentiamo nell'innalzamento della temperatura media dal 2016 ad oggi.

Innanzitutto occorre creare una roadmap per la neutralità climatica con il punto fermo del 55% di riduzione al 2030.

Occorre poi indirizzare unicamente i fondi del piano Next Generation alla transizione tecnologica per la decarbonizzazione completa dell'economia. Poi impegnarsi per un utilizzo esteso dell'ecobonus del 110%. Infine occorre introdurre una carbon tax per i settori non coperti dall'ETS integrata con interventi sul settore sociale e di competitività.

Tutto questo sarà possibile solo alzando lo sguardo verso il futuro e verso gli obiettivi della Green Economy al 2030.


Sharing Mobility protagonista ad Ecomondo

Uno degli appuntamenti degli Stati Generali della Green Economy dedicato a presente e futuro della mobilità

di Maria Luisa Venuta

La neutralità climatica e il mondo della finanza

Se ne è discusso a Ecomondo, mentre il Parlamento europeo è chiamato a definire le linee guida continentali

di Maria Luisa Venuta

Rigenerazione urbana: idee e finanziamenti

Il tema è stato affrontato nel corso degli Stati Generali della Green Economy nel quadro di Ecomondo

di Maria Luisa Venuta

Taglio del nastro digitale per Ecomondo

I ministri Costa, Amendola e Di Maio confermano l'inserimento delle priorità ambientali nel Recovery Fund

di Davide Lorenzini

Acciaio e ambiente: l’Ue pensa a nuove tariffe

Allo studio nuove tasse sulle merci che entrano nel blocco di 27 Paesi: saranno proposte la prossima estate

di Marco Torricelli

Ambiente: nuove norme europee per aiuti di Stato

Adottati dal Commissione europea i nuovi orientamenti che entreranno in vigore all’inizio del 2021

di Marco Torricelli

Coronavirus: dalla pandemia ad un futuro green

Sono i temi di uno studio di Fondazione per lo Sviluppo Sostenibile, Green City Network ed Ecomondo-KeyEnergy

di Maria Luisa Venuta
Altre News

Lascia un Commento



“Se ho tre ore per abbattere un albero, uso la prima ora per affilare l’ascia”

Abraham Lincoln

DOSSIER

Dossier

Futura Expo 2023

Acciaio ancora protagonista di sostenibilità

ARTICOLI SIMILI

Sharing Mobility protagonista ad Ecomondo

Uno degli appuntamenti degli Stati Generali della Green Economy dedicato a presente e futuro della mobilità

di Maria Luisa Venuta

La neutralità climatica e il mondo della finanza

Se ne è discusso a Ecomondo, mentre il Parlamento europeo è chiamato a definire le linee guida continentali

di Maria Luisa Venuta

Rigenerazione urbana: idee e finanziamenti

Il tema è stato affrontato nel corso degli Stati Generali della Green Economy nel quadro di Ecomondo

di Maria Luisa Venuta

Taglio del nastro digitale per Ecomondo

I ministri Costa, Amendola e Di Maio confermano l'inserimento delle priorità ambientali nel Recovery Fund

di Davide Lorenzini

Acciaio e ambiente: l’Ue pensa a nuove tariffe

Allo studio nuove tasse sulle merci che entrano nel blocco di 27 Paesi: saranno proposte la prossima estate

di Marco Torricelli
Altre News

MERCATI

SPECIALI

Speciali

Acciaio sostenibile 2024

Seconda edizione del report sulla rendicontazione di sostenibilità delle imprese della filiera siderurgica nazionale “corta” (produttori, distributori, centri servizio, commercio rottame e ferroleghe, taglio e lavorazione lamiera).

Altri Speciali

Riciclo imballaggi

RICREA: indovinelli e fotografie per educare al riciclo
A cura di Stefano Gennari

RICREA: indovinelli e fotografie per educare al riciclo

Annunciati gli studenti vincitori delle iniziative Ambarabà Ricicloclò e RiciClick