Siderweb utilizza i cookie per una migliore gestione del sito.
Per ulteriori dettagli e per informazioni si invita a consultare la nostra policy relativa alla privacy e la nostra policy relativa ai cookie. Accedendo al sito acconsenti all'uso dei cookie.
Scopri
Siderweb
Prova Gratuita 
I nostri video

Webinar. Coface: «Aumenteranno le insolvenze»

Nell’arco di due anni +32% in Italia. L’analisi di Antonella Vona al webinar di siderweb

Versione stampabile

Il numero di insolvenze aumenterà, nel mondo, di circa un terzo nell’arco di due anni (2019-2021) in tutte le economie avanzate. È la previsione che Coface, il principale gruppo mondiale di assicurazione del credito, ha presentato al webinar di siderweb “Reagire alla crisi: i settori utilizzatori di acciaio” che si è tenuto questa mattina. Nel mondo, l’aumento stimato è del 32%, così come in Italia; in Europa del 22%, nel Nord America del 41%.

Nella propria presentazione, Antonella Vona, Region Communication Director Mediterraneo & Africa - Direttore Marketing & Comunicazione Coface, ha spiegato che «il rischio è stato posticipato nel tempo dagli interventi pubblici» rispetto allo scoppio della crisi innescata dalla pandemia. Per questo, c’è il pericolo che si intensifichi «il fenomeno delle imprese zombie, che saranno cioè insolventi una volta che i provvedimenti pubblici saranno ridotti o revocati».    

Per l’Italia, il rischio di insolvenza delle imprese è classificato B, ovvero “fairly light” (la scala va da A1 – very low a E – extreme). Meglio di noi sono posizionate tutte le altre economie forti dell’Ue, a partire da Germania e Francia (rischio A4 – reasonable), ma anche Spagna e Gran Bretagna.  

«Un secondo lockdown è un rischio concreto – ha detto Vona – e il clima è di estrema incertezza, che rende difficile fare previsioni. Le imprese sono caute: hanno annullato o posticipato i progetti di investimento. A livello globale, si stima che nel primo semestre siano stati persi 400 milioni di posti di lavoro».

Un contesto nel quale Coface stima per l’Italia una contrazione del Pil dell’11,1% nel 2020, con un rimbalzo del 5,7% nel 2021. La Germania dovrebbe perdere il 6,6% nel 2020 e guadagnare il 4,3% il prossimo anno; il Pil della Francia è dato in contrazione del 10,4% nel 2020 e in crescita del 7,5% nel 2021.

ARTICOLI CORRELATI

24 novembre 2020

PANorami: risiko bancario e finanziario

Come la pandemia sta trasformando i connotati economici del mondo

di Massimiliano Panarari

28 ottobre 2020

Webinar. Live "Mercato & Dintorni"

Focus sui mercati internazionali con Marco Carrai (JSW Steel Italy), Fornasini (siderweb) e Norsa (Kallanish)

di Redazione Siderweb

23 ottobre 2020

Webinar. Mercoledì 28 ottobre “Mercato & Dintorni”

Focus sui mercati internazionali con Marco Carrai (JSW Steel Italy), Fornasini (siderweb) e Norsa (Kallanish)

di Redazione Siderweb

21 ottobre 2020

Webinar: utilizzatori di acciaio a confronto

Ance, Anfia e Ucimu: tre testimonianze importanti al tradizionale appuntamento settimanale di siderweb

di Marco Torricelli

21 ottobre 2020

Webinar. Consumo di acciaio in calo, ma si può invertire il trend

Bregant: «Per rilanciare i consumi servono stimoli mirati». Federacciai chiede investimenti sulle infrastrutture

di Davide Lorenzini

23 settembre 2020

Coface: in Germania ritardi nei pagamenti al 68%

Il dato contenuto nella recente indagine condotta dalla società di assicurazione del credito: «Imprese più caute»

di Marco Torricelli

26 giugno 2020

Coface: «Dopo il lockdown aumentano le insolvenze»

L’analisi della società di assicurazione del credito: «Automotive e metalli i settori più colpiti dalla crisi»

di Marco Torricelli
Altre News

Lascia un Commento



“Un pensiero ovvio ed una critica sterile godono, purtroppo, della stessa libertà di espressione di molte idee innovative rimaste inascoltate.”

Valter Redolfi

DOSSIER

Dossier

Coronavirus: sfida d'acciaio

L'impatto della diffusione dell'epidemia sul sistema economico italiano e internazionale

ULTIME NEWS

30 novembre 2020

Tata Steel: in Galles proposta di statalizzazione

Il partito nazionalista Plaid Cymru propone la costituzione di una cooperativa dei lavoratori

di Marco Torricelli

30 novembre 2020

Ex Ilva: l'intesa slitta all'11 dicembre

Ancora da limare l'accordo ArcelorMittal- Invitalia sul siderurgico. Oggi la lettera ufficiale per il posticipo

di Davide Lorenzini

27 novembre 2020

JSW Italy, vertice chiarificatore Carrai-sindacati

Incontro preliminare in vista del confronto al MiSe del 4 Dicembre. Manca ancora però la convocazione ufficiale

di Giorgio Pasquinucci

27 novembre 2020

AST Terni, Burelli «Nessun taglio al personale»

L’ad dell’acciaieria tranquillizza rispetto alle intenzioni di thyssenkrupp: «Gli esuberi sono all’estero»

di Marco Torricelli
Altre News

MERCATI

SPECIALI

Speciali

Mercato tra congiuntura e cambiamenti strategici

Lo speciale di siderweb dedicato al mercato siderurgico post-Covid

Altri Speciali

Riciclo imballaggi

Ricrea: con “Yes I Can” la differenziata a scuola
A cura di Marco Torricelli

Ricrea: con “Yes I Can” la differenziata a scuola

Il progetto promosso dal Consorzio con Gruppo Feralpi e siderweb racconta ai ragazzi l’importanza del riciclo

Tecnologie industriali

Laminazione: il ruolo decisivo del forno di riscaldo
A cura di Redazione Siderweb

Laminazione: il ruolo decisivo del forno di riscaldo

Preparare in modo adeguato il prodotto alla fase di trattamento specifico è garanzia di risultati ottimali