Siderweb utilizza i cookie per una migliore gestione del sito.
Per ulteriori dettagli e per informazioni si invita a consultare la nostra policy relativa alla privacy e la nostra policy relativa ai cookie. Accedendo al sito acconsenti all'uso dei cookie.
Scopri
Siderweb
Prova Gratuita 

Il nuovo Ponte per Genova ai raggi X

I problemi e le soluzioni costruttive illustrati da Siro Dal Zotto (Fincantieri Infrastructure)

Versione stampabile

Una sfida enorme. Un tempo strettissimo per superarla. E un risultato che sta per essere portato a termine con successo. Questo è stato il Ponte per Genova per Fincantieri Infrastructure, la società del gruppo Fincantieri creata con l’obiettivo di rendere concreto il concept di Renzo Piano e di ricostruire il ponte sul torrente Polcevera dopo il crollo del Ponte Morandi nell’agosto 2018. Lo ha spiegato Siro Dal Zotto, responsabile produzione e area tecnica di Fincantieri Infrastructure, durante il webinar nato dalla collaborazione tra siderweb e Guamari "L’acciaio per costruire le città, gettare ponti, creare reti".

«La scommessa – ha detto Dal Zotto – è stata industrializzare un’opera molto particolare, sia per il suo valore iconico e simbolico sia per la sua importanza intrinseca». Per far ciò «nei tempi stringenti richiesti» Fincantieri ha deciso di utilizzare le risorse interne del gruppo, rimodernando gli impianti della ex Cordioli di Valeggio sul Mincio (VR), con l’installazione di nuovi macchinari dove sono state realizzate le parti saldate del ponte. Queste componenti sono state poi trasportate nei siti Fincantieri di Castellamare di Stabia (NA) e di Sestri Ponente (GE) dove sono state assemblate e portate in cantiere, per la posa in opera. Il lavoro compiuto, come ha spiegato Dal Zotto, «è stato reso possibile non solo dagli investimenti effettuati, ma anche dal supporto derivante dalla professionalità delle risorse interne dell’azienda, che in molti casi avevano pregresse esperienze nel mondo delle infrastrutture».

Quali sono stati i problemi incontrati? «Oltre alla velocità della realizzazione dell’opera, abbiamo dovuto affrontare delle condizioni climatiche avverse in inverno, che è stato uno dei più piovosi dell’ultimo ventennio. Ciò, unito al vento che spesso rendeva difficile il sollevamento di alcuni componenti del ponte, ha provocato qualche ritardo che però, grazie alla collaborazione con Salini Impregilo, l’altro General Contractor coinvolto nel progetto, e alla direzione lavori di Rina Consulting, siamo riusciti a recuperare». Inoltre, «anche l’emergenza Covid ha messo a rischio la tempistica di consegna ma, grazie alle misure prese, non si sono determinati ulteriori ritardi».

Il risultato di questi sforzi è il completamento dell’opera nei tempi e anche, per Fincantieri, l’apertura di una nuova business area, con la divisione Infrastructure che oltre al ponte di Genova sta realizzando anche un ponte sospeso sul Danubio vicino alla cittadina di Braila (Romania), il terzo più lungo in Europa di questa tipologia.

ARTICOLI CORRELATI

4 agosto 2020

Ponte per Genova: l’apertura tra poche ore

Dopo la cerimonia di ieri, si attende il “via libera” per i veicoli. Il presidente Mattarella: «Ferita non si rimargina»

di Marco Torricelli

3 agosto 2020

Ilva: scatta la nuova cassa

Da oggi nuova tranche degli ammortizzatori sociali Covid per un massimo di 8150 addetti

di Redazione Siderweb

21 luglio 2020

Gozzi: «Acciaio modello di economia circolare»

Il Ceo di Duferco al webinar di siderweb: «L’integrazione con il calcestruzzo nell’edilizia è fondamentale»

di Marco Torricelli

21 luglio 2020

«È l’alba di una rivoluzione nel modo di costruire»

Più digitalizzazione, modelli previsionali e nuove regole di progettazione secondo l’architetto Patricia Viel

di Elisa Bonomelli
Altre News

Lascia un Commento



“Un pensiero ovvio ed una critica sterile godono, purtroppo, della stessa libertà di espressione di molte idee innovative rimaste inascoltate.”

Valter Redolfi

DOSSIER

Dossier

Coronavirus: sfida d'acciaio

L'impatto della diffusione dell'epidemia sul sistema economico italiano e internazionale

ULTIME NEWS

26 ottobre 2020

Mecspe: manifestazione cancellata

Danni Ingentissimi per la Fiera Internazionale che avrebbe dovuto aprire questa settimana

di Davide Lorenzini

26 ottobre 2020

WSA: «Acciaio essenziale per società sostenibile»

A dirlo è stato il direttore generale Edwin Basson al Forum globale per la capacità in eccesso

di Marco Torricelli

26 ottobre 2020

Ex Ilva: «Transizione a idrogeno? Enel si candida»

A dirlo è stato Carlo Zorzoli, chiarendo che «la decisione spetta ai proprietari del sito industriale»

di Marco Torricelli

26 ottobre 2020

Idrogeno: Maire Tecnimont punta sui rifiuti

Si moltiplicano i progetti destinati alla produzione e all’utilizzo della nuova fonte energetica

di Marco Torricelli
Altre News

MERCATI

SPECIALI

Speciali

Mercato tra congiuntura e cambiamenti strategici

Lo speciale di siderweb dedicato al mercato siderurgico post-Covid

Altri Speciali

Riciclo imballaggi

RICREA e Eataly insieme per la sostenibilità
A cura di Marco Torricelli

RICREA e Eataly insieme per la sostenibilità

Il Consorzio sbarca tra gli scaffali per promuovere i valori dei contenitori in acciaio

Tecnologie industriali

Laminazione: il ruolo decisivo del forno di riscaldo
A cura di Redazione Siderweb

Laminazione: il ruolo decisivo del forno di riscaldo

Preparare in modo adeguato il prodotto alla fase di trattamento specifico è garanzia di risultati ottimali