Siderweb utilizza i cookie per una migliore gestione del sito.
Per ulteriori dettagli e per informazioni si invita a consultare la nostra policy relativa alla privacy e la nostra policy relativa ai cookie. Accedendo al sito acconsenti all'uso dei cookie.
Scopri
Siderweb
Prova Gratuita 

Coronavirus: la risposta della siderurgia italiana

Controllo dei lavoratori, riunioni sospese. Il vademecum di Federacciai

Versione stampabile

Massima tutela e massima precauzione, in una situazione che va monitorata di ora in ora e che potrebbe subire repentini cambiamenti. Questo l’atteggiamento delle imprese siderurgiche nel maremoto di incertezza scatenato dall’esplosione dei contagi da coronavirus nel Nord Italia.
In attesa di linee guida chiare e dedicate da parte degli organi competenti, ogni azienda si è di fatto organizzata in maniera indipendente, anche se le iniziative messe in campo sono praticamente comuni.

Particolare attenzione è stata rivolta all’emergenza dai produttori, che hanno in organico il maggior numero di dipendenti lungo la filiera. Le aziende interpellate da siderweb hanno indicato di aver posto in essere dei controlli dedicati nel caso di dipendenti provenienti dalle zone limitrofe ai centri di focolaio. In aggiunta sono state sospese tutte la riunioni fisiche, operative o formative, e le trasferte. In aggiunta si stanno gestendo le turnazioni al fine di poter avere il minor numero possibile di dipendenti presenti nello stesso posto nel medesimo momento, in particolare su mense e spogliatoi.

Le associazioni di categoria come Federacciai e Assofermet stanno svolgendo il ruolo di aggregatore di informazioni, fornendone il maggior numero possibile e mettendo a disposizione degli associati tutta la documentazione ufficiale inerente all’epidemia.

Federacciai ha inoltre annunciato di aver sospeso le riunioni fisiche, ma di essere pienamente operativa anche da remoto al fine di continuare a fornire il massimo supporto agli associati.

Se questa è l’attualità con cui ci si confronta dopo il precipitare della situazione negli ultimi giorni, si aprono anche altre questioni a cui si dovrà dare risposta per superare gli ostacoli messi in atto dal cigno nero del 2020.

In primis la logistica, che come visto anche in Cina è stato uno degli elementi penalizzanti dell’epidemia. Il rallentamento nella circolazione delle merci sia in entrata che in uscita crea non pochi problemi al comparto siderurgico e industriale in generale.

Nel caso della produzione da forno elettrico potrebbe crearsi qualche tensione sul fronte degli elettrodi, visto che la maggior parte delle forniture proviene dalla Cina, anche se al momento la situazione viene definita stabile.

Al di là delle singole casistiche il sentimento dominante sembra ancora una volta l’incertezza, che potrà essere superata ancora una volta un passo alla volta. In situazioni come queste così come in passato torna più attuale che mai il motto di Winston Churchill durante la seconda guerra mondiale «Keep Calm and Carry On», vale a dire «manteniamo la calma e andiamo avanti».

ARTICOLI CORRELATI

26 febbraio 2020

Coronavirus: sfida d'acciaio

L'impatto della diffusione dell'epidemia sul sistema economico italiano e internazionale

di Redazione Siderweb

26 febbraio 2020

Coronavirus: imprese penalizzate dall’allarmismo

Dal Poz: «Bene la trasparenza, servono protocolli europei per evitare che qualche Paese faccia il furbo»

di Davide Lorenzini

25 febbraio 2020

Coronavirus: Acciai Speciali Terni chiude la mensa

Interrotto il servizio di distribuzione dei pasti, ma resta attivo quello dei cestini preconfezionati

di Marco Torricelli

25 febbraio 2020

Coronavirus: crolla l’export cinese di acciaio

Secondo gli analisti locali si potrebbe registrare una diminuzione del’8% nel primo trimestre 2020

di Marco Torricelli

25 febbraio 2020

Coronavirus: per ora nessun problema alle consegne

Gli operatori segnalano una situazione normale in Italia e a livello internazionale

di Stefano Ferrari

25 febbraio 2020

“PANorami”: evitare il panico da coronavirus

L’appuntamento con l’attualità nella video-rubrica curata da Massimiliano Panarari

di Massimiliano Panarari

25 febbraio 2020

Coronavirus e Ilva i temi caldi

Disposizioni anti-contagio e attesa per l'accordo imminente animano la stampa italiana

di Davide Lorenzini
Altre News

Lascia un Commento



“Un pensiero ovvio ed una critica sterile godono, purtroppo, della stessa libertà di espressione di molte idee innovative rimaste inascoltate.”

Valter Redolfi

DOSSIER

Dossier

Coronavirus: sfida d'acciaio

L'impatto della diffusione dell'epidemia sul sistema economico italiano e internazionale

ULTIME NEWS

22 settembre 2020

Ex Ilva: Patuanelli convoca i sindacati per domani

Sospeso il presidio davanti ai cancelli dello stabilimento. In forse lo sciopero di giovedì

di Gianmario Leone

22 settembre 2020

Recovery Fund. Giovannini: «Servono riforme»

Il portavoce di Asvis al Festival dello sviluppo sostenibile: «Piano nazionale sia coerente con le linee guida europee»

di Marco Torricelli

22 settembre 2020

Ambiente: nuove norme europee per aiuti di Stato

Adottati dal Commissione europea i nuovi orientamenti che entreranno in vigore all’inizio del 2021

di Marco Torricelli

22 settembre 2020

Federacciai: output nazionale in lento recupero

Ad agosto produzione a 939mila tonnellate, il dato su 8 mesi del 2020 vede un gap del -17% sul 2019

di Davide Lorenzini
Altre News

MERCATI

SPECIALI

Speciali

Mercato tra congiuntura e cambiamenti strategici

Lo speciale di siderweb dedicato al mercato siderurgico post-Covid

Altri Speciali

Riciclo imballaggi

RICREA: più attenzione alla qualità
A cura di Elisa Bonomelli

RICREA: più attenzione alla qualità

Nel 2019 raccolte 481mila tonnellate di imballaggi di acciaio. Avviato al riciclo l’82% dell'immesso al consumo

Tecnologie industriali

Laminazione: il ruolo decisivo del forno di riscaldo
A cura di Redazione Siderweb

Laminazione: il ruolo decisivo del forno di riscaldo

Preparare in modo adeguato il prodotto alla fase di trattamento specifico è garanzia di risultati ottimali