Siderweb utilizza i cookie per una migliore gestione del sito.
Per ulteriori dettagli e per informazioni si invita a consultare la nostra policy relativa alla privacy e la nostra policy relativa ai cookie. Accedendo al sito acconsenti all'uso dei cookie.
Scopri
Siderweb
Prova Gratuita 
I nostri video

Ilva, i sindacati: «Pronti a manifestazione a Roma»

Stasera il presidente della Repubblica Sergio Mattarella riceverà i segretari di Cgil, Cisl e Uil al Quirinale

Versione stampabile

Il dossier Ilva torna stasera al Qurinale: il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella ha infatti convocato per questa sera alle 19.30 i segretari generali di Cgil, Cisl e Uil per affrontare la questione dello stabilimento siderurgico alla luce del minacciato addio di ArcelorMittal e in generale il nodo delle crisi industriali.

Nel frattempo il Tribunale di Milano ha fissato per il prossimo 27 novembre l'udienza sul ricorso cautelare dei commissari, invitando ArcelorMittal, si legge in una nota firmata dal presidente Roberto Bichi, «a non porre in essere ulteriori iniziative e condotte in ipotesi pregiudizievoli per la piena operatività e funzionalità degli impianti».

Al termine della riunione del Consiglio di fabbrica, che si è riunito stamattina a Taranto, i sindacati hanno dichiarato di essere pronti ad una «grande manifestazione, che si svolgerà a Roma» (la data sarà decisa in seguito) se ArcelorMittal «non recederà dalle proprie decisioni».

In particolare chiedono «il rispetto dell’accordo del 2018 e quindi la rinuncia ai nuovi tagli annunciato, la rinuncia alla procedura di recesso, il pagamento delle somme spettanti alle aziende dell’indotto e ovviamente di rinunciare allo spegnimento dei forni».

Da stamattina, intanto, i lavoratori dell’indotto presidiano la portineria “C” dello stabilimento di Taranto, per protestare contro il mancato pagamento delle fatture e per rivendicare la continuità produttiva e occupazionale. Al presidio partecipano anche gli autotrasportatori tarantini, con i tir parcheggiati all’esterno ma che non hanno impedito il transito delle merci.

Per Il presidente della Regione Puglia Michele Emiliano, che ha fatto visita ai lavoratori, «è importante che l’azienda paghi le fatture che sono scoperte perché sono decine e decine di milioni di euro che servono a pagare gli stipendi di questi lavoratori. E servono soprattutto a consentire alla fabbrica di continuare la sua attività. E siccome si sono impegnati a pagare, devono farlo presto, perché ogni azienda ha i suoi termini. Se non lo fanno, noi stiamo studiando un sistema col Presidente del Consiglio affinché la Regione Puglia paghi le fatture al posto di Arcelor Mittal e poi subentreremo come creditori dell’Ilva».

Anche a Novi Ligure tutte le categorie degli autotrasportatori si asterranno da ogni tipo di caricamento della merce all’ex Ilva: «Non saranno ancora attuati i blocchi come nel 2014 – spiega il segretario regionale e della provincia di Alessandria della Federazione Autotrasportatori, Giorgio Guaraglia – ma vedremo in seguito il da farsi».

ARTICOLI CORRELATI

19 novembre 2019

Ex Ilva: venerdì vertice Conte – Mittal

Il premier sonda il terreno, le condizioni per restare salgono a quattro

di Redazione Siderweb

18 novembre 2019

Ilva: gli altiforni non si spegneranno

L’azienda annuncia di voler sospendere le procedure. Cgil, Cisl e Uil ricevuti dal Presidente Mattarella

di Redazione Siderweb

18 novembre 2019

siderweb TG:  le news della settimana

Ilva: Landini e Bentivogli criticano governo e ArcelorMittal; Bilanci d’Acciaio a Lecco, i prezzi nazionali di filiera

di Marco Torricelli

18 novembre 2019

Ilva: i tre fronti della vicenda

Le diverse vie parallele alla ricerca di una soluzione alla crisi del siderurgico

di Redazione Siderweb

15 novembre 2019

Ilva: ArcelorMittal ribadisce l’abbandono di Taranto

I sindacati annunciano atti di insubordinazione negli spegnimenti e chiedono un nuovo tavolo

di Davide Lorenzini

12 novembre 2019

Ilva: la storia della crisi

Le tappe principali del declino del polo siderurgico tarantino

di Davide Lorenzini
Altre News

Lascia un Commento



“Un pensiero ovvio ed una critica sterile godono, purtroppo, della stessa libertà di espressione di molte idee innovative rimaste inascoltate.”

Valter Redolfi

DOSSIER

Dossier

Coronavirus: sfida d'acciaio

L'impatto della diffusione dell'epidemia sul sistema economico italiano e internazionale

ULTIME NEWS

27 novembre 2020

JSW Italy, vertice chiarificatore Carrai-sindacati

Incontro preliminare in vista del confronto al MiSe del 4 Dicembre. Manca ancora però la convocazione ufficiale

di Giorgio Pasquinucci

27 novembre 2020

AST Terni, Burelli «Nessun taglio al personale»

L’ad dell’acciaieria tranquillizza rispetto alle intenzioni di thyssenkrupp: «Gli esuberi sono all’estero»

di Marco Torricelli

27 novembre 2020

Industria: crescono i prezzi alla produzione

Aumento dello 0,6% su base mensile. Più contenuto (0,2%) quello relativo a comparto delle costruzioni

di Marco Torricelli

27 novembre 2020

siderweb TG

L'acciaio del Centro Sud, le attese per l'ex Ilva e la fiammata dei prodotti piani sul mercato nazionale

di Elisa Bonomelli
Altre News

MERCATI

SPECIALI

Speciali

Mercato tra congiuntura e cambiamenti strategici

Lo speciale di siderweb dedicato al mercato siderurgico post-Covid

Altri Speciali

Riciclo imballaggi

Ricrea: con “Yes I Can” la differenziata a scuola
A cura di Marco Torricelli

Ricrea: con “Yes I Can” la differenziata a scuola

Il progetto promosso dal Consorzio con Gruppo Feralpi e siderweb racconta ai ragazzi l’importanza del riciclo

Tecnologie industriali

Laminazione: il ruolo decisivo del forno di riscaldo
A cura di Redazione Siderweb

Laminazione: il ruolo decisivo del forno di riscaldo

Preparare in modo adeguato il prodotto alla fase di trattamento specifico è garanzia di risultati ottimali