Siderweb utilizza i cookie per una migliore gestione del sito.
Per ulteriori dettagli e per informazioni si invita a consultare la nostra policy relativa alla privacy e la nostra policy relativa ai cookie. Accedendo al sito acconsenti all'uso dei cookie.
Scopri
Siderweb
Prova Gratuita 

Decreto #iorestoacasa: ulteriori restrizioni

L’accordo governo-sindacati impone la chiusura di altre attività

Versione stampabile

A due giorni dalla pubblicazione, cambia il decreto #iorestoacasa. Ieri, a seguito dell’incontro tra il governo ed i sindacati, il ministro dello Sviluppo economico Stefano Patuanelli, ha decretato una revisione dell’allegato 1 del decreto del 22 marzo, la parte contenente i codici ATECO delle imprese a cui è consentito operare in quanto parte di filiere essenziali.
Rispetto alla precedente norma, la revisione impone la chiusura anche ad altre attività, prima consentite, che dovranno sospendere l’attività entro il 28 marzo. Le imprese che dovranno fermarsi sono quelle che fanno capo ai seguenti codici ATECO o sottocodici:

13.94 Fabbricazione di spago, corde, funi e reti
22.1 Fabbricazione di articoli in gomma
28.3 Fabbricazione di macchine per l’agricoltura e la silvicoltura
28.93 Fabbricazione di macchine per l’industria alimentare, delle bevande e del tabacco (incluse parti e accessori)
46.69.19 Commercio all’ingrosso di altri mezzi ed attrezzature da trasporto
17.23 Fabbricazione di prodotti cartotecnici
17.24 Fabbricazione di carta da parati
20.12 Coloranti e pigmenti
20.51.01 Fiammiferi
20.51.02 Articoli esplosivi
20.59.50 Prodotti chimici impiegati per ufficio e per il consumo non industriale
20.59.60 Prodotti ausiliari per le industrie tessili e del cuoio
22.29.01 Parti in plastica per calzature
22.29.02 Oggetti in plastica per l’ufficio e la scuola
33.11.01 Stampi, portastampi, sagome, forme per macchine
33.11.02 Utensileria ad azionamento manuale
33.11.03 Armi, sistemi d’armi e munizioni
33.11.04 Casseforti, forzieri, porte metalliche blindate
33.11.05 Armi bianche
33.11.07 Carrelli per la spesa
33.11.09 Altri prodotti in metallo
3.12.92 Giostre, altalene, padiglioni da tiro al bersaglio ed altre attrezzature per parchi di divertimento
33.16 Aeromobili e veicoli spaziali
33.17 Materiale rotabile ferroviario, tranviario, filoviario e per metropolitane (esclusi i loro motori)
42.91 Costruzione di opere idrauliche
42.99.09 Altre attività di costruzione di altre opere di ingegneria civile NCA

Sono invece aggiunti i seguenti codici, che consentiranno quindi ad alcuni imprese prima impossibilitate a lavorare di tornare alla produzione:

23.13 Fabbricazione di vetro cavo
25.21 Fabbricazione di radiatori e contenitori in metallo per caldaie per il riscaldamento centrale
25.92 Fabbricazione di imballaggi leggeri in metallo
27.2 Fabbricazione di batterie di pile e di accumulatori elettrici
28.29.30 Fabbricazione di macchine automatiche per la dosatura, la confezione e per l’imballaggio 

Per la siderurgia le nuove precisazioni cambiano di poco il quadro. La stragrande maggioranza delle imprese della filiera, infatti, è già chiusa e la situazione non muterà in maniera significativa. Si potranno creare delle eccezioni singole o poco più, ma fino al 3 aprile (salvo nuovi decreti) l’attività del comparto è destinata a rimanere al lumicino.

Clicca qui per scaricare il decreto del ministro Patuanelli.

ARTICOLI CORRELATI

24 marzo 2020

Decreto #iorestoacasa & siderurgia

Carbonoli (Assofermet): «Il recupero e commercio di rottame potrà continuare a lavorare»

di Stefano Ferrari

23 marzo 2020

Decreto #iorestoacasa & siderurgia

Bregant (Federacciai): «Situazione molto variegata per le acciaierie italiane»

di Stefano Ferrari

23 marzo 2020

Decreto #Iorestoacasa: si blocca la siderurgia

Previste alcune deroghe, ma per l’acciaio si attende chiarezza

di Stefano Ferrari
Altre News

Lascia un Commento



“Un pensiero ovvio ed una critica sterile godono, purtroppo, della stessa libertà di espressione di molte idee innovative rimaste inascoltate.”

Valter Redolfi

DOSSIER

Dossier

Coronavirus: sfida d'acciaio

L'impatto della diffusione dell'epidemia sul sistema economico italiano e internazionale

ULTIME NEWS

11 luglio 2020

Piombino: JSW punta al breakeven entro il 2021

Carrai: «Lo stabilimento deve tornare ad essere un grande produttore e non solo trasformatore»

di Giorgio Pasquinucci

10 luglio 2020

Piombino: taglio del nastro per il decapaggio della Magona

Inaugurazione il 21 luglio alla presenza del Ceo del Gruppo GFG Alliance Sanjeev Gupta

di Giorgio Pasquinucci

10 luglio 2020

JSW Steel Piombino: Carrai si presenta ai sindacati

Giovedì prossimo primo confronto con il nuovo vicepresidente esecutivo: tutte le richieste sul tavolo

di Giorgio Pasquinucci

10 luglio 2020

Banca d’Italia: «+11,5% di prestiti alle imprese»

Incremento di 23 miliardi di euro fra marzo e maggio «grazie agli interventi di sostegno messi in campo»

di Marco Torricelli
Altre News

MERCATI

SPECIALI

Speciali

Mercato tra congiuntura e cambiamenti strategici

Lo speciale di siderweb dedicato al mercato siderurgico post-Covid

Altri Speciali

Riciclo imballaggi

RICREA: più attenzione alla qualità
A cura di Elisa Bonomelli

RICREA: più attenzione alla qualità

Nel 2019 raccolte 481mila tonnellate di imballaggi di acciaio. Avviato al riciclo l’82% dell'immesso al consumo

Tecnologie industriali

Laminazione: il ruolo decisivo del forno di riscaldo
A cura di Redazione Siderweb

Laminazione: il ruolo decisivo del forno di riscaldo

Preparare in modo adeguato il prodotto alla fase di trattamento specifico è garanzia di risultati ottimali