Scopri
Siderweb
Prova Gratuita 
I nostri video

Lamierino magnetico: un mercato sempre più trainato dall’automotive

I maggiori progetti dal 2025. Sacchi (Ardemagni), Giaretta (Eurotranciatura) e Citossi (Aussafer) nel webinar siderweb

Translated by Deepl

Un prodotto di nicchia, ma con un grande futuro davanti, tenuto conto della necessità di aumentare la produzione di energia elettrica e della transizione dal motore a combustione interna a quello elettrico. Parliamo di lamierino magnetico, che è stato oggi protagonista del webinar di siderweb "Lamierino magnetico oggi e domani". Nella seconda parte dell'evento, il punto di vista di tre protagonisti del settore: Stefano Sacchi, Ceo di Ardemagni; Andrea Giaretta, direttore ufficio acquisti di Eurotranciatura; Giacomo Citossi, Ceo di Aussafer Due

Sacchi: «Preoccupa la crescita delle esportazioni cinesi»
Intervenendo durante il webinar di siderweb dal titolo “Lamierino magnetico oggi e domani”, il Ceo di Ardemagni Stefano Sacchi ha sottolineato come il mercato sia in crescita e, in particolare, in prospettiva sarà sempre di più trainato dal settore dell’automotive.

Rispondendo alle domande di Stefano Ferrari, responsabile dell’Ufficio Studi Siderweb, Stefano Sacchi si è detto ottimista, prevedendo un’espansione del comparto auto, in quanto «si tratta di un segmento in fibrillazione. Le maggiori speranze sono riposte nel 2025 e nel 2026, anni che vedranno l’avvio di parecchi progetti e che daranno nuova linfa alla mobilità elettrica». Tuttavia, le preoccupazioni delle aziende europee riguardano «la crescita delle esportazioni della Cina – ha aggiunto il Ceo di Ardemagni –, che andranno a sopperire a una domanda interna in crisi e prevista in contrazione anche nei prossimi anni». Il Dragone, infatti, «ha investito tantissimo nella costruzione di nuove fabbriche per le batterie e motori per la transizione, ma ha saturato il proprio mercato. Questo fa intravedere uno scenario in cui le acciaierie cinesi si proporranno sulla piazza europea con offerte che potrebbero crearci non pochi problemi».
Perciò, sia per il lamierino magnetico a grani orientati che non orientati, per rispondere alle crescenti esigenze di mercato e per far fronte alla concorrenza orientale, «sarà fondamentale avere scorte in magazzino ed essere in grado di fornire un servizio just in time. Le aziende vincenti nei prossimi anni saranno quelle che riusciranno ad avere produzioni dedicate alla mobilità elettrica e che avranno la capacità tecnica per organizzarsi in questo senso».

Giaretta: «La leadership è questione di tecnologia»
Un mercato molto calmo a livello di consumi, dalla Cina fino al Messico e agli Stati Uniti, passando ovviamente per l’Europa. Così Andrea Giaretta, direttore ufficio acquisti di Eurotranciatura Spa, ha descritto l’andamento del comparto del lamierino magnetico durante il webinar di siderweb “Lamierino magnetico oggi e domani”. «I prezzi si sono abbassati rispetto allo scorso anno – ha sottolineato -. I produttori europei hanno dovuto rivederli per avvicinarli a quelli asiatici, molto competitivi. Per il secondo trimestre non vedo grossi cambiamenti. I nostri contratti coprono il trimestre o addirittura il semestre, ma poiché il mercato non è vivace, coloro che comprano su piazza potrebbero strappare un buon prezzo». L’azienda, nata a Milano nel 1967 e leader nella produzione di lamierini magnetici tranciati per motori elettrici e generatori, ha un footprint internazionale grazie a ben 14 stabilimenti presenti in quattro continenti. Stabilimenti ai quali «entro la fine del 2024 probabilmente se ne aggiungerà un altro in India», ha precisato Giaretta. 
La forza di Eurotranciatura, che gestisce due business unit, Industrial e Automotive, sta nel «trovare soluzioni tecniche che altri non hanno e abbracciare tecnologie che ci permettano di essere in vantaggio». In altre parole, «non è solo una questione di prezzo, ma anche e soprattutto di tecnologia». Per questo, ha spiegato ancora Giaretta, «siamo forzati a lavorare con Paesi come Taiwan» e «abbiamo all’attivo 22 acciaierie che riforniscono i nostri stabilimenti». A proposito di import, il responsabile acquisti di Eurotranciatura ha posto l’accento sulla «fortissima confusione, per esempio nella procedura di raccolta dei dati richiesti» e ha affermato: «Oggi in Europa abbiamo una capacità produttiva inferiore al fabbisogno. Non sono contrario a un CBAM che difenda il mercato europeo, ma a patto che quest’ultimo sia autosufficiente e competitivo. Vorrei inoltre che le regole valessero non solo per la materia prima, ma per tutta la filiera».

Citossi: «Il mercato ora chiede spessori sempre più piccoli»
Piccole produzioni ma su una moltitudine di settori industriali. È questa la realtà del gruppo Aussafer rappresentata dal Ceo Giacomo Citossi.
«Il nostro gruppo si occupa di lavorazione lamiera ad alta tecnologia – ha spiegato il manager –. Dal 2020, grazie all’entrata del fondo 21 Invest di Alessandro Benetton, abbiamo avviato una fase di crescita per arrivare ad avere leadership anche internazionale».
«La nostra divisione di lavorazione del lamierino magnetico è un fiore all’occhiello che realizza componentistica per rotori e statori destinati sia alla mobilità elettrica sia all’energia rinnovabile. Abbiamo però bassi volumi perché ci concentriamo soprattutto sulla prototipazione, un comparto che chiede lavorazione ad altissima tecnologia e con tolleranze quasi inesistenti; per questo puntiamo al massimo livello di servizio. Il 2023 ha avuto risultati economici in linea con il 2022, ma con molto più sforzo per un cambiamento di strategia imposto dalla frenata economica. Il 2024 dovrebbe essere in linea con il 2023, e nelle ultime settimane vedo un trend di maggiore recupero».
Facendo una panoramica sui vari settori che vengono serviti, Citossi ha indicato anche il megatrend trasversale che si sta affermando.
«Tra i vari settori vediamo un po’ meno fermento nei motori più industriali che sono stati sviluppati negli anni scorsi rispetto ai nuovi sviluppi attuali. Stanno invece crescendo le energie rinnovabili e i generatori elettrici ad uso industriale. La grande accelerazione la sta avendo la mobility. Si sta invece riducendo il ricorso alle terre rare per cercare di ridurre il rischio Paese, visto il difficile reperimento delle materie prime. Sperimentazione di motori a flusso assiale, che cambia completamente i concetti applicati fino ad ora. Grazie alla nuova realtà tedesca Hailtec entriamo nelle microlavorazioni, una supernicchia che passa dalla micromeccanica al biomedicale. Un mega trend che comunque accomuna tutti i settori che serviamo è quello dell’abbassamento di spessore, che di fatto va anche a limitare il numero dei possibili fornitori tra i produttori. Un trend che ritengo proseguirà anche in futuro». 


Auto, mercato in calo a marzo

Dopo 19 mesi, le immatricolazioni a -3,7% sull’anno. Vavassori (Anfia): «Attesa incentivi penalizza segmenti green»

di Federico Fusca

Mercato flash: com'è andato marzo 2024

Domanda, offerta e prezzo dell’acciaio sulla piazza commerciale italiana

di Redazione siderweb

Usa, costruttori auto contro l'ipotesi Cliffs-US Steel

L’Alliance for Automotive Innovation in una lettera a Biden: timori sulla concorrenza

di Stefano Gennari

Lamierino magnetico: mercato europeo in crescita a doppia cifra

Tosini (Ufficio Studi siderweb): «C’è l’opportunità per l’Italia di avere un produttore nazionale»

di Elisa Bonomelli

Tosyalı: MoU per un complesso di acciai piani in Arabia Saudita

L'impianto dovrebbe produrre annualmente 4 milioni di tonnellate di coils, banda stagnata e lamierino magnetico

di Stefano Gennari

Posco completa il sito di Gwangyang

Al via la produzione di lamierino magnetico a grani non orientati

di Davide Lorenzini

Rottame: leggeri cali anche ad agosto in Germania

Il lamierino la qualità più penalizzata con prezzi in discesa di quasi 20 euro la tonnellata

di Davide Lorenzini
Altre News

Lascia un Commento



“Congratularsi vuol dire esprimere con garbo la propria invidia”

Ambrose Bierce

DOSSIER

Dossier

Futura Expo 2023

Acciaio ancora protagonista di sostenibilità

ARTICOLI SIMILI

Auto, mercato in calo a marzo

Dopo 19 mesi, le immatricolazioni a -3,7% sull’anno. Vavassori (Anfia): «Attesa incentivi penalizza segmenti green»

di Federico Fusca

Mercato flash: com'è andato marzo 2024

Domanda, offerta e prezzo dell’acciaio sulla piazza commerciale italiana

di Redazione siderweb

Usa, costruttori auto contro l'ipotesi Cliffs-US Steel

L’Alliance for Automotive Innovation in una lettera a Biden: timori sulla concorrenza

di Stefano Gennari

Lamierino magnetico: mercato europeo in crescita a doppia cifra

Tosini (Ufficio Studi siderweb): «C’è l’opportunità per l’Italia di avere un produttore nazionale»

di Elisa Bonomelli

Tosyalı: MoU per un complesso di acciai piani in Arabia Saudita

L'impianto dovrebbe produrre annualmente 4 milioni di tonnellate di coils, banda stagnata e lamierino magnetico

di Stefano Gennari
Altre News

MERCATI

SPECIALI

Speciali

Acciaio sostenibile 2024

Seconda edizione del report sulla rendicontazione di sostenibilità delle imprese della filiera siderurgica nazionale “corta” (produttori, distributori, centri servizio, commercio rottame e ferroleghe, taglio e lavorazione lamiera).

Altri Speciali

Riciclo imballaggi

RICREA: sperimentazione sulla frantumazione per migliorare la qualità
A cura di Elisa Bonomelli

RICREA: sperimentazione sulla frantumazione per migliorare la qualità

Il Consorzio sta installando un secondo impianto in Puglia. Si lavora anche per perfezionare la raccolta