Scopri
Siderweb
Prova Gratuita 
I nostri video

Travi: mercato migliore di quanto sembri

Zolezzi (Duferco TP): «Il consumo reale è presente, è la componente apparente ad essersi azzerata»

Un mercato delle travi migliore di quanto non possa sembrare guardando le quotazioni, anche se con un consumo apparente ridotto a zero. È questa la sintesi dell’analisi sul mercato di questa tipologia di lunghi in acciaio proposta da Giuseppe Zolezzi, direttore vendite prodotti lunghi e da colata continua di Duferco Travi e Profilati, intervenuto nel corso dell’appuntamento odierno con il webinar di siderweb MERCATO & DINTORNI.

«La situazione per il nostro prodotto di punta, vale a dire le travi, è meno complessa di quanto non possa sembrare ad un primo sguardo – ha detto Zolezzi –. Quando si traccia il bilancio a fine mese, il consuntivo è decisamente migliore di quanto preventivato. Il consumo reale è presente. Il fatto però che le prospettive di prezzo indichino un trend discendente porta ad un azzeramento delle politiche di stock. Inoltre, ritengo che al momento questo indebolimento delle quotazioni sia dovuto ad uno sbilanciamento tra domanda e offerta presente più sul mercato europeo che a livello italiano».

Proprio sulla geografia del mercato continentale, Zolezzi ha rimarcato come il modello storico di riferimento si sia ribaltato a fine 2022 inizio 2023.

«Per anni abbiamo lavorato con un mercato del Centro Europa stabile e un mercato del Sud Europa più volatile. Ora questa dinamica si è completamente ribaltata. Il nostro mercato è più stabile e quello centrale più volatile. Su questo pesa molto la crisi della Germania, ma non solo: anche il mercato polacco, che consuma parecchio acciaio, sta vivendo mesi complessi. Queste dinamiche influenzano i tradizionali flussi di materiale, che dopo aver perso le mete storiche cambiano rotta cercando nuovi mercati di sbocco».  

Sul fronte prospettive, il manager di Duferco Travi e Profilati ha lasciato intendere una sostanziale stabilizzazione sui livelli attuali, per l’ultimo trimestre dell’anno. Più complesso fare valutazioni al 2024, molto dipenderà dall’evoluzione congiunturale. Nel caso di una riduzione dell’inflazione e di un ammorbidimento nelle politiche dei tassi, la domanda potrebbe ripartire. 
«Il checkpoint è sul finale del primo trimestre dell’anno, quando normalmente si nota una ripresa delle richieste legata ad elementi stagionali, per gli acciai da costruzione e le travi in particolare».

Oltre alla componente geografica, anche la voce costi è diventata sempre più importante per i produttori siderurgici. Al di là del rottame, l’invasione russa in Ucraina ha completamente sconvolto il mercato energetico. 
«Dopo lo shock dello scoppio del conflitto in Ucraina, il mercato dell’energia ha ritrovato una sorta di stabilità – ha spiegato Zolezzi –. È chiaro che il valore di gas ed energia è il doppio del periodo prebellico. Quindi la situazione non è del tutto rientrata, tuttavia la stabilità permette una migliore pianificazione».

Chiudendo sul tema degli investimenti, il manager di Duferco TP ha evidenziato come tutto sia pronto per l’inaugurazione del nuovo laminatoio bresciano dello stabilimento di San Zeno.
«Il treno è in funzione e siamo in fase avanzata di test e di certificazione. L’inaugurazione istituzionale è il 16 ottobre. Per noi sarà un grosso cambiamento poter contare su un impianto moderno e performante».


HBIS DITH: -80% di CO2 entro il 2030

Previsti investimenti per oltre 30 milioni di dollari

di Redazione siderweb

Duferco: laminatoio a pieno regime entro la fine dell’anno

Gozzi: «L’obiettivo è superare il 50% di quota di mercato nazionale»

di Elisa Bonomelli

Urso: siderurgia asset decisivo per l’Italia

E su Piombino: «Ci saranno delle novità significative»

di Elisa Bonomelli

Agenda: inaugurazioni e incontri

Gli appuntamenti principali per l'acciaio in questa settimana

di Elisa Bonomelli

Duferco Travi e Profilati: 2022 positivo

Meno acciaio ma più utili per il gruppo siderurgico

di Stefano Ferrari

Steele: nuova commessa da Duferco Travi e Profilati

L'ordine prevede la fornitura di una soluzione per il taglio laminati in doppio per lo stabilimento di Pallanzeno

di Stefano Gennari
Altre News

Lascia un Commento



“Come donna non ho paese. Come donna non voglio nessun paese. Come donna, il mio paese è il mondo intero”

Virginia Woolf

DOSSIER

Dossier

Futura Expo 2023

Acciaio ancora protagonista di sostenibilità

ARTICOLI SIMILI

HBIS DITH: -80% di CO2 entro il 2030

Previsti investimenti per oltre 30 milioni di dollari

di Redazione siderweb

Duferco: laminatoio a pieno regime entro la fine dell’anno

Gozzi: «L’obiettivo è superare il 50% di quota di mercato nazionale»

di Elisa Bonomelli

Urso: siderurgia asset decisivo per l’Italia

E su Piombino: «Ci saranno delle novità significative»

di Elisa Bonomelli

Agenda: inaugurazioni e incontri

Gli appuntamenti principali per l'acciaio in questa settimana

di Elisa Bonomelli

Duferco Travi e Profilati: 2022 positivo

Meno acciaio ma più utili per il gruppo siderurgico

di Stefano Ferrari
Altre News

MERCATI

SPECIALI

Speciali

Acciaio verde, un mercato tutto da costruire

Cosa si intende per acciaio verde? Quali mercati lo stanno utilizzando, e quali potrebbero farlo a breve? I consumatori sono disposti a pagare un “extra” per i prodotti sostenibili?

Altri Speciali

Riciclo imballaggi

RICREA: sperimentazione sulla frantumazione per migliorare la qualità
A cura di Elisa Bonomelli

RICREA: sperimentazione sulla frantumazione per migliorare la qualità

Il Consorzio sta installando un secondo impianto in Puglia. Si lavora anche per perfezionare la raccolta