Scopri
Siderweb
Prova Gratuita 
I nostri video

Arvedi Ast, «positivo il primo trimestre 2023»

Mattia Sala: «Per noi questo è l'anno della "semina"»

Translated by Deepl

RHO (Mi) - «Il primo trimestre 2023 è stato buono. Per noi il 2023 è l’anno della "semina"». Mattia Sala, direttore commerciale e marketing di Arvedi Ast, parla del presente e del futuro dell’azienda. 

Come giudica l’andamento del mercato e della vostra attività in questi primi mesi del 2023?

Il primo trimestre dell’anno è stato buono e in controtendenza rispetto al secondo semestre del 2022. Le quotazioni e la domanda hanno ripreso tono, vigore e dinamismo e sembrava potesse essere il preludio per un ritrovato ottimismo dopo sei mesi di incertezza. Questo primo semestre del 2023 ha dato tanta forza alla filiera dell’inox che aveva perso un po’ di certezze, di smalto, a fine 2022. In termini assoluti siamo ancora lontani dai volumi del primo trimestre 2022, un periodo eccezionale. Il dato importante tuttavia è il cambio di approccio all’acquisto non più emotivo e conservativo, ma fiducioso in una ripresa che sembrava davvero dietro l’angolo. Se poi guardiamo alle quote di mercato presidiate da Acciai Speciali Terni consuntiviamo in questo primo periodo del 2023 una crescita in Italia a due cifre e una crescita interessante nel resto d’Europa sia sui prodotti laminati a freddo che sui prodotti a caldo. Un ottimo risultato dovuto anche a una presenza più capillare della nostra rete di vendita, a un lavoro di presidio e di vicinanza al cliente. Siamo riusciti a rinnovare e ristabilire tante relazioni. Siamo in un contesto diverso rispetto al 2022: meno import, un mercato un po’ più ristretto in termini di consumi assoluti. Il dato positivo è la crescita che vogliamo consolidare in futuro. Il mercato italiano deve essere ancor più, in futuro, il nostro mercato di riferimento.

Quali sono le  prospettive per i prossimi mesi?

Dobbiamo sempre avere una spinta ottimistica verso il futuro, ma ci vuole anche tanto realismo per non sbagliare. La spinta positiva e l’ottimismo dei mesi passati hanno lasciato posto un po’ al realismo del presente con una complessità nuova che è difficile da leggere. I prossimi mesi non saranno facili, richiederanno una gestione più attenta della nostra attività. Saremo chiamati a essere ancora più efficienti, bravi e decisi nel migliorare le nostre produzioni. I prossimi mesi saranno per noi un periodo di forti investimenti in nuovi mercati, nuovi business, nuovi clienti. Per noi il 2023 è l’anno della "semina". Dobbiamo seminare in rapporti, nuovi mercati, nuovi business, nuove relazioni e non aver paura di esplorare. Dovremo essere molto vicini ai nostri clienti, essere per loro un punto fermo, offrendo loro la continuità nella complessità e dare loro la competitività indispensabile in modo che la parola partenariato diventi concreta e tangibile.

Avete investimenti programmati e progetti futuri?

Stiamo preparando un programma fitto di investimenti. Il programma di investimenti pensato dalla proprietà  farà cambiare pelle ad Ast. Investiremo nella struttura commerciale andando alla ricerca di nuovi collaboratori, nuovi talenti, da inserire nel nostro organico ma soprattutto nelle nuove linee di business. Credo nell’organizzazione per il mercato utile a garantire un presidio e un servizio al cliente che dovrà tendere all’eccellenza. Per noi il fattore umano diventerà fondamentale, sarà il punto differenziante all’interno di un mercato ormai troppo omogeneo. Lavoreremo molto sull’aspetto del personale, faremo assunzioni, cresceremo anche come team commerciale. Il salto di qualità lo facciamo quando riusciamo a portare il bisogno del cliente dentro la fabbrica e quando riusciamo a sensibilizzare tutti i nostri colleghi alla conoscenza del cliente.   

Tracciamo un bilancio di Made in Steel 2023...

Siamo contenti per l’affluenza. Ci ha dato la possibilità di avere un confronto sincero e trasparente sui temi legati al nostro lavoro, all’inox, al mercato, all’export, e franco su quelli che saranno i prossimi mesi. C’è un po’ di preoccupazione per i mesi a venire ma la fiera serve sempre per consolidare i rapporti e far capire che bisogna esserci. Nei momenti più complessi, più difficili da leggere, bisogna dare concretezza alla parola partnenariato. Il nostro slogan per la fiera è stato “Condividere un’idea di progetto”. 


Arvedi: ottimi risultati anche nel 2022

MOL oltre il miliardo di euro e utile a 640 milioni per il primo produttore siderurgico nazionale

di Davide Lorenzini

Acciaio verde, accordo Arvedi-Mercedes

I prodotti Arvzero saranno utilizzati dalla casa automobilistica tedesca

di Davide Lorenzini

Rivivi Made in Steel 2023

Tutti gli approfondimenti e le interviste di siderweb dedicati alla Conference & Exhibition dell'acciaio

di Redazione siderweb

Acciai Speciali Terni: nuova fermata a fine mese

Pausa produttiva per l'area a caldo dal 25 al 31 maggio. Ipotesi stop dal 7 al 20 agosto

di Ludovica Rossi

MES, confronto aperto con l'Ue

Il vicepresidente Dombrovskis ha invitato l'Italia a mantenere separati i confronti rispetto a fondo e patto

di Redazione siderweb

Gruppo Arvedi presenta ARVZERO

Arvedi Caldonazzo: «Un punto di arrivo ma anche di partenza». Siglato il primo contratto di fornitura con Mercedes-Benz

di Stefano Gennari

AST: giù le commesse, fermata di una settimana per tutto il sito

Lo stop dal primo all'8 maggio, marciano solo Tubificio e Società delle fucine

di Ludovica Rossi

Rubinetterie Bresciane si rafforza nell’inox

Acquista da Ilta Inox (Arvedi) il ramo d’azienda dei raccordi inox

di Davide Lorenzini

Acciai Speciali Terni, Dimitri Menecali è il nuovo amministratore delegato

L'attuale direttore di stabilimento prende il posto di Mario Arvedi Caldonazzo, da oggi vice presidente dell'azienda

di Ludovica Rossi
Altre News

Lascia un Commento



“Signori si nasce, cretini si muore”

Zazà (dal film, Signori si nasce di Mario Mattòli)

DOSSIER

Dossier

Futura Expo 2023

Acciaio ancora protagonista di sostenibilità

ARTICOLI SIMILI

Arvedi: ottimi risultati anche nel 2022

MOL oltre il miliardo di euro e utile a 640 milioni per il primo produttore siderurgico nazionale

di Davide Lorenzini

Acciaio verde, accordo Arvedi-Mercedes

I prodotti Arvzero saranno utilizzati dalla casa automobilistica tedesca

di Davide Lorenzini

Rivivi Made in Steel 2023

Tutti gli approfondimenti e le interviste di siderweb dedicati alla Conference & Exhibition dell'acciaio

di Redazione siderweb

Acciai Speciali Terni: nuova fermata a fine mese

Pausa produttiva per l'area a caldo dal 25 al 31 maggio. Ipotesi stop dal 7 al 20 agosto

di Ludovica Rossi

MES, confronto aperto con l'Ue

Il vicepresidente Dombrovskis ha invitato l'Italia a mantenere separati i confronti rispetto a fondo e patto

di Redazione siderweb
Altre News

MERCATI

SPECIALI

Speciali

Speciale wire & Tube 2024

L'edizione 2024 del wire & Tube raccontata attraverso approfondimenti, immagini e interviste agli operatori raccolte in fiera dalla redazione di siderweb.

Altri Speciali

Riciclo imballaggi

RICREA: «Superato approccio ideologico della normativa imballaggi Ue»
A cura di Federico Fusca

RICREA: «Superato approccio ideologico della normativa imballaggi Ue»

Una sola richiesta: «Uniformare i sistemi di calcolo delle quantità riciclate per raggiungere i target comuni»