Scopri
Siderweb
Prova Gratuita 
I nostri video

San Polo Lamiere: nei primi quattro mesi volumi stabili rispetto al 2022

Il Ceo Tommaso Sandrini: marginalità inferiore ma comunque soddisfacente. Mercato attualmente in fase di attesa

RHO (Mi) - Archiviati due anni «eccezionali», il 2021 e il 2022, San Polo Lamiere ha registrato nei primi quattro mesi del 2023 «volumi fotocopia» rispetto allo stesso periodo dello scorso anno e una marginalità «in calo del 20% circa, ma comunque soddisfacente». Lo ha raccontato a siderweb Tommaso Sandrini, Ceo dell'azienda, presente a Made in Steel 2023. 

«Il 2022 è stato un ottimo anno, anche se ovviamente caratterizzato dalle conseguenze del conflitto russo-ucraino, dopo lo scoppio del quale si è registrata una fase caotica ed esplosiva più o meno fino al mese di luglio e, successivamente, da settembre in poi, una fase più complessa durante la quale si è assistito a una progressiva contrazione dei prezzi» ha sottolineato Sandrini. Nonostante le difficoltà, San Polo Lamiere ha chiuso il 2022 con un fatturato di circa 250 milioni di euro, in lieve miglioramento rispetto all'anno precedente

Attualmente, ha rimarcato il Ceo, «si fa fatica a individuare le condizioni di mercato o, per meglio dire, non c'è una vero mercato. Nel primo quadrimestre abbiamo assistito da un lato a una crescita molto forte dei prezzi in Europa, dall'altra a enormi problemi produttivi da parte degli stessi produttori europei; problemi dovuti non solo agli incidenti e alle difficoltà tecniche che hanno coinvolto ArcelorMittal e Tata Steel, ma anche ai ritardi che si stavano già accumulando». La conseguenza è che «tutta la filiera, per effetto di questi ritardi, sta registrando grosse difficoltà legate alla disponibilità di materiale sul fisico». Nel frattempo, l'import ha seguito una dinamica molto diversa, tant'è che oggi «abbiamo letteralmente due mercati: quello dell'importazione, con prezzi in discesa, e quello della produzione europea, con problematiche molto forti perché è chiaro che rimanere unicamente sulle specialty per gli europei da un lato è inevitabile, in quanto i livelli di prezzo delle commodity sono insostenibili, dall'altro è impossibile perché mancano i volumi. Senza le commodity, un'infrastruttura produttiva come quella continentale non è in grado di sostenersi». Questo enigma sembra non avere soluzione, almeno nel breve: «Stiamo vivendo una fase di attesa che probabilmente proseguirà ancora per qualche settimana». Sandrini ha aggiunto che, oltre allo squilibrio tra mercato domestico e mercato import, si registra anche quello tra domanda e offerta: «Vediamo una domanda apparente estremamente bassa, dovuta principalmente alla percezione ribassista che si riscontra da circa un mese». Allo stesso tempo, il Ceo di San Polo lamiere afferma di non vedere il consumo reale in maniera negativa, bensì «su livelli molto simili a quelli dello scorso anno». Tuttavia, «in una fase di ribilanciamento delle scorte e degli ordini, la componente apparente diventa molto più penalizzante ed è ciò che sta creando la negatività che riscontriamo nel settore». Per vedere il bicchiere mezzo pieno, «l'abbassamento dei prezzi dei prodotti siderurgici, se da un lato crea problemi al lato della produzione, dall'altro dà molto respiro al comparto degli utilizzatori finali, che possono ampliare la marginalità. Avere un portafoglio clienti sano, che guadagna, è ovviamente per tutta la filiera un elemento positivo».
Fatta questa premessa, San Polo Lamiere dubita di riuscire a replicare nel 2023 i risultati eccezionali dei due esercizi precedenti. Tuttavia, «saremmo più che contenti se gli ultimi otto mesi dell'anno fossero in linea con i primi quattro», ha affermato. 

Sul tema investimenti, Tommaso Sandrini ha raccontato che alla fine dello scorso anno San Polo Lamiere ha ultimato l'installazione di una nuova linea di spianatura per spessori medio-bassi che ha sostituito una linea obsoleta. Sono inoltre in corso alcuni investimenti focalizzati sul miglioramento dal punto di vista impiantistico della struttura esistente. Questi verranno completati tra la fine del 2023 e la metà del 2024. «Non ci si può mai fermare, anche solo per poter mantenere lo status quo», ha osservato il Ceo. 

Infine, un commento su Made in Steel, la conference & exhibition alla quale San Polo Lamiere partecipa da anni: «È stata un'edizione intensa, abbiamo visto una forte partecipazione e siamo stati parecchio impegnati con fornitori e clienti. Confermiamo il fatto che sia un'esperienza da ripetere. Il bilancio è sempre positivo indipendentemente da quelle che possono essere le condizioni di mercato».


San Polo Lamiere: 3 milioni di euro per la sostenibilità

Il finanziamento di Crédit Agricole Italia è legato all’ESG

di Redazione siderweb

San Polo Lamiere: fatturato ancora in crescita nel 2022

Soddisfacente la situazione finanziaria e patrimoniale, ma si riducono gli indici di redditività

di Gianfranco Tosini

Rivivi Made in Steel 2023

Tutti gli approfondimenti e le interviste di siderweb dedicati alla Conference & Exhibition dell'acciaio

di Redazione siderweb

Cao, DRI d'Italia: orizzonti di avvio del progetto e obiettivi sul mercato

Da Made in Steel la voce dell'amministratore delegato dell'azienda che affiancherà ADI nel progetto di decarbonizzazione

di Redazione siderweb
Altre News

Lascia un Commento



“Mai dire mai, perché i limiti, come le paure, sono solo un’illusione”

Michael Jordan

DOSSIER

Dossier

Futura Expo 2023

Acciaio ancora protagonista di sostenibilità

ARTICOLI SIMILI

San Polo Lamiere: 3 milioni di euro per la sostenibilità

Il finanziamento di Crédit Agricole Italia è legato all’ESG

di Redazione siderweb

San Polo Lamiere: fatturato ancora in crescita nel 2022

Soddisfacente la situazione finanziaria e patrimoniale, ma si riducono gli indici di redditività

di Gianfranco Tosini

Rivivi Made in Steel 2023

Tutti gli approfondimenti e le interviste di siderweb dedicati alla Conference & Exhibition dell'acciaio

di Redazione siderweb

Cao, DRI d'Italia: orizzonti di avvio del progetto e obiettivi sul mercato

Da Made in Steel la voce dell'amministratore delegato dell'azienda che affiancherà ADI nel progetto di decarbonizzazione

di Redazione siderweb

Sandrini (San Polo Lamiere): «Ancora in un mercato di sabbie mobili»

Permane lo squilibrio tra domanda e offerta

di Elisa Bonomelli
Altre News

MERCATI

SPECIALI

Speciali

Speciale wire & Tube 2024

L'edizione 2024 del wire & Tube raccontata attraverso approfondimenti, immagini e interviste agli operatori raccolte in fiera dalla redazione di siderweb.

Altri Speciali

Riciclo imballaggi

RICREA: «Superato approccio ideologico della normativa imballaggi Ue»
A cura di Federico Fusca

RICREA: «Superato approccio ideologico della normativa imballaggi Ue»

Una sola richiesta: «Uniformare i sistemi di calcolo delle quantità riciclate per raggiungere i target comuni»