Scopri
Siderweb
Prova Gratuita 
I nostri video

Webinar. Ferrari: anomalie in corso su materie prime e mercato cinese

L'analisi del responsabile Ufficio Studi siderweb su congiuntura e prospettive per l'acciaio

lettura-notizia

La congiuntura e le prospettive per il settore italiano ed internazionale dell’acciaio. Questi i temi trattati da Stefano Ferrari (responsabile Ufficio Studi siderweb) durante la terza edizione di Mercato & Dintorni, il webinar organizzato da siderweb con cadenza mensile per monitorare l’andamento della filiera siderurgica.

Il punto di partenza dell’analisi di Ferrari sono stati i dati produttivi del primo semestre dell’anno, gli ultimi disponibili. «Rispetto ai dati del primo quadrimestre dell’anno – ha spiegato -, che vedevano l’Italia pagare un pesante dazio rispetto sia all’Ue (-22,4% dell’output contro -12,5%) sia a Francia (-18%) e Germania (-7%), nei mesi successivi l’attività produttiva italiana è leggermente migliorata e quella dei Paesi europei è leggermente peggiorata, allineando il risultato nazionale con quello continentale». Tra gennaio e giugno l’Italia ha infatti perso il 19,7% dei volumi, contro il -18,7% dell’Ue ed il 15,7% della Germania, con Francia e Spagna che perdono invece più del 25%. «Il Covid-gap tra Italia e partner europei si è quasi riassorbito – ha proseguito Ferrari – ed i dati nazionali sono in linea anche con Africa, Sud e Nord America, mentre la Cina continua a fare corsa a sé, con dati vicini a quelli del 2019».

Per quanto concerne le previsioni per il 2020 e 2021, invece, World Steel Association si aspetta consumi di acciaio in calo del 6,4% rispetto al 2019, con l’Europa al -16%, l’area NAFTA a -20% ed il Sud America a -17%. La Cina sarà l’unica area con il segno «più», con una crescita dell’1% rispetto all’anno scorso. «La Cina sembra essere diventata quasi un mondo a parte del punto di vista siderurgico, con regole che non si amalgamano con il resto del globo ed andamenti nettamente controcorrente». Osservando i dati e confrontandoli con quelli della produzione nel primo semestre, inoltre, Ferrari ha rilevato che «i dati di calo della produzione corrispondono, punto più o punto meno, al calo del consumo previsto per il 2020. Ciò significa che, dato che nel medio/lungo periodo i dati della produzione e quelli del consumo tendono a coincidere, che World Steel Association non si aspetta il rimbalzo nel secondo semestre».

Per quanto riguarda i prezzi, «le materie prime siderurgiche rimangono relativamente care, in special modo il minerale ferroso che, dopo una prima fase di calo immediatamente dopo il lockdown ha recuperato terreno, superando i livelli di gennaio e tornado ai livelli dell’estate 2019. Anche il rottame sta tenendo, con oscillazioni di entità tutto sommato contenuta». Dato che i finiti hanno ceduto terreno in misura maggiore, «i margini dei produttori sono sotto pressione», in particolare in Europa e negli Stati Uniti, mentre in Cina le quotazioni dei coils a caldo sono in recupero.

«Siamo in una fase di incertezza – ha concluso Ferrari -. Sul mercato si rilevano delle anomalie marcate, in special modo tra andamento dei prezzi delle materie prime e dei finiti e tra l’andamento delle quotazioni in Cina e nel resto del modo. Queste anomalie, nonostante il processo di regionalizzazione in corso, danno l’impressione di essere troppo forti per durare nel tempo, quindi a breve-medio termine è attesa una correzione, anche se al momento non è chiaro quale strada prenderanno i prezzi».


7 agosto 2020

Il punto con siderweb

Le iniziative per restare accanto alla community, l’acciaio italiano si prepara al 2021, le anomalie di mercato

di Redazione siderweb

28 luglio 2020

Banzato: «Stato traghettatore per le aziende in crisi»

Per il presidente di Federacciai il 2020 si chiuderà con un calo produttivo del 15%

di Davide Lorenzini

28 luglio 2020

Webinar. Barone: «In un mese recuperato il 30%»

Il responsabile del Servizio studi di UBI Banca lo ha detto nel corso di Mercato & Dintorni di siderweb

di Marco Torricelli
Altre News

Lascia un Commento



“Chiudersi in sé, consacrarsi esclusivamente al lavoro, significherebbe fare del proprio io una prigione”

Marguerite Yourcenar

DOSSIER

Dossier

Made in Steel 2023, ecco gli espositori

Verso la Conference & Exhibition internazionale dell’acciaio: le voci, le attese e i progetti della filiera

ARTICOLI SIMILI

7 agosto 2020

Il punto con siderweb

Le iniziative per restare accanto alla community, l’acciaio italiano si prepara al 2021, le anomalie di mercato

di Redazione siderweb

28 luglio 2020

Banzato: «Stato traghettatore per le aziende in crisi»

Per il presidente di Federacciai il 2020 si chiuderà con un calo produttivo del 15%

di Davide Lorenzini

28 luglio 2020

Webinar. Barone: «In un mese recuperato il 30%»

Il responsabile del Servizio studi di UBI Banca lo ha detto nel corso di Mercato & Dintorni di siderweb

di Marco Torricelli
Altre News

MERCATI

SPECIALI

Speciali

Speciale 2022

Una riflessione sull'anno appena passato per affrontare insieme le sfide del prossimo futuro.

Altri Speciali

Riciclo imballaggi

RICREA: riparte dalla Sicilia il tour di Capitan Acciaio
A cura di Stefano Gennari

RICREA: riparte dalla Sicilia il tour di Capitan Acciaio

Dal 29 settembre torna l'iniziativa di RICREA per spiegare ai cittadini l'importanza della raccolta differenziata