Siderweb utilizza i cookie per una migliore gestione del sito.
Per ulteriori dettagli e per informazioni si invita a consultare la nostra policy relativa alla privacy e la nostra policy relativa ai cookie. Accedendo al sito acconsenti all'uso dei cookie.
Scopri
Siderweb
Prova Gratuita 

Cometfer: «Obiettivo battere l'incertezza»

L'amministratore Roberto Guardafigo da Made in Steel fotografa il mercato delle materie prime

Versione stampabile

RHO (Mi) – «L’avversario da battere in questa fase è l’incertezza». Questo il principale ostacolo per le imprese italiane per Roberto Guardafigo, amministratore di Cometfer. Il commerciante di materie prime ha infatti ribadito come il rallentamento congiunturale visto nel settore siderurgico sia trasversale anche ad altri comparti, come ad esempio le plastiche e l’alluminio.

«Tutto è iniziato dopo la scorsa estate, quando la Germania ha iniziato a zoppicare – spiega Guardafigo –. Prima sembrava un semplice rallentamento e poi è diventato qualcosa di sempre più intenso a causa della frenata dell’automotive. Ora la situazione è un po' migliorata, ma siamo ancora lontani dai livelli precedenti. Un elemento che porta a ridurre gli orizzonti di produzione e rende il mercato più nervoso».

Di fatto l’incertezza ha ridotto drasticamente la visibilità delle aziende in termini di ordini con un effetto domino sull’intera filiera siderurgica. I ricordi della grande crisi ancora vivi nella memoria portano però a non perdere il sangue freddo e a mantenere ritmi di lavoro sostenibili anche in un contesto più negativo rispetto al passato. «Come fornitori ci siamo strutturati per cercare di servire i clienti al meglio e in tempi rapidi – spiega l’amministratore di Cometfer -. Rispetto al passato c’è inoltre una maggiore attenzione alla qualità delle materie prime, perché il sistema si è evoluto verso prodotti a maggior valore aggiunto. I momenti di crisi fanno però tornare le aziende a prestate particolarmente attenzione al prezzo».

Nonostante l’incertezza, Guardafigo si aspetta per i prossimi mesi un miglioramento dei consumi dovuto al termine del de-stoccaggio che ha portato a tagliare i magazzini anche del 30%. «Scorte che le aziende dovranno prima o poi ricostituire» conclude l’imprenditore, carico di aspettative positive per la prima volta di Cometfer a Made in Steel.

 

ARTICOLI CORRELATI

  • Minerale sui massimi

    Sui mercati internazionali non si ferma la caduta di rottame e nickel

    di Achille Fornasini
  • Assofermet: materie prime in flessione

    Ribassi diffusi per rottame, ghisa e ferroleghe nobili

    di Davide Lorenzini
  • Cometfer: rottame verso la stabilizzazione

    L'amministratore Roberto Guardafigo fa una fotografia dell'andamento della materia prima sull'asse Italia-Turchia

    di Davide Lorenzini
  • Altre News

Lascia un Commento



“Le passioni fanno vivere l’uomo, la saggezza lo fa soltanto vivere a lungo”

Sébastien-Roch Nicolas de Chamfort

DOSSIER

Auto elettrica: quale futuro per l'acciaio

Le strategie dei grandi gruppi siderurgici globali che servono l'automotive nelle analisi dell'Ufficio Studi siderweb

17 aprile 2019
Sostenibilità: le strategie dei leader mondiali
Archivio dossier

ULTIME NEWS

MERCATI

Tubi saldati

Possibili aumenti nella seconda parte dell’anno

Inox

Prezzi alla produzione in rialzo

Lamierino magnetico

Ancora in corso le trattative per gli aumenti

Altre analisi

SPECIALI

Speciali

Speciale Made in Steel 2019

La pubblicazione siderweb distribuita durante l'ottava edizione di Made in Steel.

Altri Speciali

Riciclo imballaggi

A cura di Gianni Veronesi

Acciaio per la ricerca scientifica pediatrica

Ricrea ha rinnovato il proprio sostegno alla Fondazione Umberto Veronesi. A fine marzo volontari in piazza

Tecnologie industriali

A cura di Redazione Siderweb

Tubi strutturali Morandi per la casa in acciaio

I tubi strutturali del Centro Servizi di Brescia inaugurano il nuovo spazio dedicato alla community dell’acciaio