Siderweb utilizza i cookie per una migliore gestione del sito.
Per ulteriori dettagli e per informazioni si invita a consultare la nostra policy relativa alla privacy e la nostra policy relativa ai cookie. Accedendo al sito acconsenti all'uso dei cookie.
Scopri
Siderweb
Prova Gratuita 
I nostri video

Centro Inox: più inossidabile per la rete idrica

È uno dei temi che l’associazione porterà a Made in Steel, a ottobre a fieramilano Rho

Versione stampabile Translated by Deepl

Partecipa a Made in Steel fin dalla prima edizione, quella che nel 2005 si tenne alla fiera di Brescia. E anche questa volta il Centro Inox non mancherà a fieramilano Rho per la nona Conference & Exhibition della filiera dell'acciaio, dal 5 al 7 ottobre.  

Nato nel 1962, il Centro Inox conta 12 associati in rappresentanza di 22 aziende e ancora oggi è l’unica realtà associativa nel campo degli acciai inossidabili in Italia che ha l’obiettivo di «studiare e sviluppare tutte le possibili applicazioni, attuali e future, degli acciai inossidabili e delle superleghe» in ogni comparto industriale. Uno degli argomenti chiave che l’associazione intende portare a Made in Steel, forse anche con una conferenza aperta al pubblico, sarà l’uso dell’acciaio inox nella rete idrica nazionale per la distribuzione dell’acqua potabile: un tema strettamente legato alla macro tendenza che sta trasformando l’intera filiera siderurgica, quella della sostenibilità, intesa come economia circolare, transizione energetica, riduzione degli sprechi di risorse vitali per il pianeta. L’uso dell’inox per la distribuzione dell’acqua potabile «è una soluzione comprovata e che non è più messa in discussione in Paesi come Giappone e Taiwan – assicura il presidente del Centro Inox, Massimo Zoppegni -. In Ue se ne parla timidamente perché si pensa al prezzo, ma non al costo per le future generazioni. Abbiamo reti ormai obsolete e non più recuperabili, con perdite fino al 40% in Italia e di oltre il 20% in media in Europa. Nel Pnrr sono previsti investimenti per la riduzione di queste perdite nelle reti di distribuzione dell’acqua. Ecco, sarà uno degli obiettivi ai quali destinare risorse nei prossimi anni». 

Serve però «un cambiamento radicale della mentalità. L’inox è formidabile dal punto di vista applicativo, ma dobbiamo, anche come associazione, essere capaci di convincere chi deve investire il denaro pubblico. È chiaro che i vari enti e istituzioni debbano essere educati e questo è il nostro compito. Dall’altro lato – aggiunge Zoppegni – chi produce manufatti deve prendersi carico di investire in nuovi prodotti, che per noi come associazione sono soluzioni conosciute ma applicate solo in pochi casi, che hanno però risultati confortanti e che confermano la bontà dell'utilizzo di prodotti in inox». 

Altro grande tema monitorato dal Centro Inox è quello dell’energia rinnovabile. «Lo sguardo dell’associazione – spiega il presidente Zoppegni – è rivolto verso la ricerca di nuove possibili applicazioni legate ai futuri sviluppi che avrà l’impiego dell’idrogeno. Vediamo con molto favore partnership con operatori che producono energie rinnovabili, perché saranno accompagnate dallo sviluppo di nuovi prodotti in acciaio inox. Si pensi poi alla mobilità sostenibile e ai veicoli elettrici: l’inox avrà ancora una grande presenza nelle batterie». 

Anche della divulgazione delle possibili applicazioni che possono diventare di uso comune dei nuovi prodotti sviluppati si occupa infatti il Centro Inox. «Negli ultimi anni, gli sforzi di ricerca e sviluppo delle acciaierie sono stati volti alla creazione di prodotti fruibili ed economicamente sostenibili, con meno nichel e più cromo, dagli spessori ridotti ma con resistenze meccaniche molto elevate e resistenza alla corrosione. Da un lato sosteniamo i produttori nello sviluppo di nuovi gradi e qualità di acciai inox. Dall’altro, svolgiamo un’attività molto importante in campo normativo e legislativo: il Centro coordina e partecipa come esperto ai gruppi di lavoro delle commissioni nazionali ed europee per la stesura e la revisione delle norme sugli acciai inossidabili ed è in contatto con diversi ministeri. Sosteniamo i nuovi prodotti, cercando di trovare soluzioni che permettano loro di trovare applicazioni ed entrare quindi nel ciclo produttivo, indicando alla legislazione usi performanti ed economicamente sostenibili dell’acciaio inossidabile». 

Nella lunga storia dell’associazione, il 2020 è stato «un anno unico quanto a difficoltà, che hanno portato gli associati alla sospensione o in alcuni casi al blocco totale temporaneo delle attività. Il 2021 – spiega Zoppegni – è altrettanto straordinario in termini di ripresa. Questa eccezionalità, storicamente non ritrovabile, ha un punto di domanda sulla sua durata e sulla sua sostenibilità, sia per l'impatto sulla produzione mondiale che per l'aumento del valore delle materie prime e della trasformazione dei prodotti». 

In questo contesto, il Centro Inox non ha mai fermato le proprie iniziative di formazione, svolte attraverso la controllata Centro Inox Servizi, la cui attività arriva a coinvolgere circa 165 aziende. «L’attività formativa – ricorda il presidente – si è evoluta e implementata dal momento della crisi emergenziale dovuta all’epidemia di Covid-19, trasformando la modalità di erogazione dei corsi di formazione. Tramite numerosi appuntamenti webinar si sono organizzati corsi di aggiornamento e di base su svariati temi tecnici sugli acciai inossidabili. Il Centro Inox continuerà a investire in “tecnologia” per migliorare sempre di più questa nuova frontiera della formazione, per diffondere a un pubblico sempre maggiore le proprie conoscenze sugli acciai inossidabili. Si spera che anche l’attività in presenza possa riprendere quanto prima, ma senza dubbio questa nuova modalità formativa non sarà abbandonata e andrà a fare da complemento alla normale attività di “educazione” della filiera». 


6 settembre 2021

Centro Inox: tornano gli webinar tecnici

Dal 21 settembre riprende il ciclo di lezioni sugli acciai inossidabili: il programma degli eventi

di Marco Torricelli

27 luglio 2021

Made in Steel: tre giorni di convegni con vista sul futuro

Online il programma definitivo delle conferenze che animeranno la manifestazione

di Stefano Ferrari

15 dicembre 2020

Verso Made in Steel 2021: le voci dei protagonisti

In vista dell'appuntamento con la Conference & Exhibition i futuri espositori si presentano alla community

di Redazione siderweb
Altre News

Lascia un Commento



“Non puntare a cambiare il mondo, punta a cambiare il tuo mondo di ogni giorno”

Paul Mehis

DOSSIER

Dossier

Verso il futuro: acciaio e innovazione

Il viaggio di siderweb per verificare l’impatto delle soluzioni tecnologiche innovative sulle produzioni

ARTICOLI SIMILI

6 settembre 2021

Centro Inox: tornano gli webinar tecnici

Dal 21 settembre riprende il ciclo di lezioni sugli acciai inossidabili: il programma degli eventi

di Marco Torricelli

27 luglio 2021

Made in Steel: tre giorni di convegni con vista sul futuro

Online il programma definitivo delle conferenze che animeranno la manifestazione

di Stefano Ferrari

15 dicembre 2020

Verso Made in Steel 2021: le voci dei protagonisti

In vista dell'appuntamento con la Conference & Exhibition i futuri espositori si presentano alla community

di Redazione siderweb

28 luglio 2021

Centro Inox: più inossidabile per la rete idrica

È uno dei temi che l’associazione porterà a Made in Steel, a ottobre a fieramilano Rho

di Elisa Bonomelli

18 dicembre 2020

Federmeccanica: «Stiamo vivendo un dramma»

Presentata la 156ª Indagine Congiunturale: «Ci sentiamo in un tunnel del quale non vediamo l’uscita»

di Marco Torricelli
Altre News

MERCATI

SPECIALI

Speciali

Speciale Innovazione Robotica

Le tecnologie innovative al servizio dell’acciaio

Altri Speciali

Riciclo imballaggi

RICREA: Domenico Rinaldini confermato alla guida
A cura di Marco Torricelli

RICREA: Domenico Rinaldini confermato alla guida

Resterà alla presidenza del Consorzio per i prossimi tre anni, come i vice presidenti Athos Azzolini e Lorenzo Pagani

Tecnologie industriali

Laminazione: il ruolo decisivo del forno di riscaldo
A cura di Redazione Siderweb

Laminazione: il ruolo decisivo del forno di riscaldo

Preparare in modo adeguato il prodotto alla fase di trattamento specifico è garanzia di risultati ottimali