Scopri
Siderweb
Prova Gratuita 
I nostri video

Piani: «La Salvaguardia aumenterà le incognite»

Le nuove regole allungheranno i tempi di sdoganamento. Una nuova fonte di HRC sarà l'Indonesia

Translated by Deepl

Dal punto di vista degli operatori della distribuzione e del trading di prodotti piani in acciaio, i prossimi anni saranno caratterizzati dall’incertezza. Timori espressi da Cesare Viganò e Alessandro Fossati, incalzati dal direttore responsabile di siderweb Davide Lorenzini, durante il webinar MERCATO & DINTORNI di questa mattina, dal titolo “Piani: il futuro del settore tra mercato e nuovi investimenti”.

Un tema cruciale per il comparto è certamente quello della notifica dell’Ue al Wto per estendere le misure di Salvaguardia sulle importazioni di acciaio, prorogandole fino al 2026 con alcune modifiche. Fra queste, la principale riguarda un tetto del 15% per singolo Paese nell’ambito del TRQ residuo per coils a caldo e vergella. Rispetto a questo, Cesare Viganò (consigliere delegato di ArcelorMittal CLN Distribuzione Italia e SSC distribution managing director di CLN Group) ha espresso la preoccupazione che «nel primo semestre 2026 vi sarà una sovrapposizione tra la Salvaguardia e il CBAM e, quindi, dei relativi effetti». In linea generale, le modifiche porteranno a un riequilibrio delle quote importate in Europa, ma con le nuove regole «dal 1° luglio avremo un tempo estremamente lungo per sdoganare e ritirare fisicamente il materiale senza incorrere in dazi del 25%. Con queste quote la stima è di dover aspettare addirittura tre trimestri per riuscire a sdoganare e quindi recuperare tutto il materiale in circolo. Questo significa che avremo materiale stoccato impossibile da utilizzare e poi che andremo a vendere materiale ordinato sei o nove mesi prima a un livello di prezzo che non possiamo prevedere». Una situazione che, come ha evidenziato Viganò, cambia gli scenari e aumenta le incognite, fonti di preoccupazioni per i centri servizio.

Le stesse inquietudini sono vissute dal trading, come sottolineato da Alessandro Fossati (managing director di Gamma Trade). Allo stesso tempo, però, il nuovo scenario che si sta venendo a creare apre nuove opportunità con la ricerca di «nuove fonti di approvvigionamento. Si stima che dovrebbero venire a mancare circa 400mila tonnellate di coils a caldo a trimestre, quando la produzione annuale domestica europea è di circa 40 milioni di tonnellate; il fabbisogno quindi dovrebbe essere soddisfatto acquistando altrove - ha rimarcato -. Questo “altrove” sarà l’Indonesia, Paese non soggetto al regime di Salvaguardia. Al suo interno c’è uno stabilimento che si chiama Dexin che ad oggi produce esclusivamente billette e bramme, di proprietà cinese, ma che tra agosto e luglio dovrebbe spostare i suoi circa 4,5 milioni di tonnellate di capacità di bramme a valle, ovvero in HRC. Finché non raggiungerà volumi tali da far scattare le misure europee di protezione, potrà rappresentare una fonte per i nostri mercati».


Dazi e quote

Salvaguardia: aggiornato lo strumento di monitoraggio di siderweb

I dati sui volumi in via di sdoganamento preannunciano lo sforamento di diverse quote

di Stefano Gennari

Dazi e quote

Salvaguardia Ue: ufficializzata la proroga

Pubblicato il regolamento che estende la misura al 2026 e fissa un cap per i contingenti residui di coils e vergella

di Stefano Gennari

Dazi e quote

Produttori tedeschi: bene l'estensione della Salvaguardia

Plauso della WV Stahl in merito all'approvazione della proroga da parte degli Stati membri dell'Ue

di Stefano Gennari

Mercato flash

Effetto Salvaguardia sui coils

Domanda, offerta e prezzo dell’acciaio sulla piazza commerciale italiana

di Redazione siderweb

Acciaio sostenibile

Salzgitter: accordo per la fornitura di lamiere "green" a BEB Stahl

Il materiale sarà prodotto a Ilsenburg e soddisferà la crescente domanda di acciaio a basse emissioni di CO2

di Stefano Gennari

Dazi & quote

Salvaguardia, l’Ue notifica al Wto la proposta di proroga fino al 2026

Tra le modifiche, un tetto del 15% per singolo Paese nell’ambito del TRQ residuo per coils a caldo e vergella

di Stefano Gennari

Liberty Galati: torna in funzione l'altoforno

Verranno riavviate anche le linee di laminazione, complice una «miglior domanda di lamiere da treno e coils a caldo»

di Stefano Gennari
Altre News

Lascia un Commento



“Congratularsi vuol dire esprimere con garbo la propria invidia”

Ambrose Bierce

DOSSIER

Dossier

Futura Expo 2023

Acciaio ancora protagonista di sostenibilità

ARTICOLI SIMILI

Dazi e quote

Salvaguardia: aggiornato lo strumento di monitoraggio di siderweb

I dati sui volumi in via di sdoganamento preannunciano lo sforamento di diverse quote

di Stefano Gennari

Dazi e quote

Salvaguardia Ue: ufficializzata la proroga

Pubblicato il regolamento che estende la misura al 2026 e fissa un cap per i contingenti residui di coils e vergella

di Stefano Gennari

Dazi e quote

Produttori tedeschi: bene l'estensione della Salvaguardia

Plauso della WV Stahl in merito all'approvazione della proroga da parte degli Stati membri dell'Ue

di Stefano Gennari

Mercato flash

Effetto Salvaguardia sui coils

Domanda, offerta e prezzo dell’acciaio sulla piazza commerciale italiana

di Redazione siderweb

Acciaio sostenibile

Salzgitter: accordo per la fornitura di lamiere "green" a BEB Stahl

Il materiale sarà prodotto a Ilsenburg e soddisferà la crescente domanda di acciaio a basse emissioni di CO2

di Stefano Gennari
Altre News

MERCATI

SPECIALI

Speciali

Acciaio sostenibile 2024

Seconda edizione del report sulla rendicontazione di sostenibilità delle imprese della filiera siderurgica nazionale “corta” (produttori, distributori, centri servizio, commercio rottame e ferroleghe, taglio e lavorazione lamiera).

Altri Speciali

Riciclo imballaggi

RICREA: sperimentazione sulla frantumazione per migliorare la qualità
A cura di Elisa Bonomelli

RICREA: sperimentazione sulla frantumazione per migliorare la qualità

Il Consorzio sta installando un secondo impianto in Puglia. Si lavora anche per perfezionare la raccolta