Scopri
Siderweb
Prova Gratuita 
I nostri video

AIM: «Gravissimi i danni provocati dal Covid»

Federico Mazzolari: «Da marzo ben 17 webinar ma gli eventi in presenza restano insostituibili»

Quello che descrive a siderweb il presidente Federico Mazzolari, per l’Associazione Italiana di Metallurgia è stato l’anno peggiore dell’ultimo trentennio, ma anche quello nel quale, per AIM come per tutto il settore, è stato necessario andare alla ricerca di soluzioni nuove e diverse per lavorare e per comunicare.

Presidente Mazzolari, se le chiedo di descrivere il 2020 con una parola e poi di motivare questa scelta con qualche riflessione, quale parola sceglierebbe?

Pandemia, questa parola, una volta dal significato quasi oscuro ai più, è diventata di uso comune dai primi di marzo 2020 quando ha scalzato il termine epidemia.

È d’accordo con chi ha detto che, oltre ai fin troppo evidenti effetti negativi, la pandemia ha avuto anche qualche ricaduta positiva, soprattutto nei modi di lavorare delle imprese e delle associazioni?

Davanti alle disgrazie si vuole trovare un lato positivo. Certo è stato necessario trovare altri modi di comunicare e abbiamo visto una importante accelerazione delle attività via web. Resta però insostituibile il valore aggiunto della relazione tra le persone che spesso porta a risultati positivi sul piano delle conoscenze e diciamo pure del “business”.

In particolare, cosa ha dovuto modificare AIM e con quali risultati?

AIM è stata pronta a trasformare in remoto la propria attività. Ha però perso alcuni importanti eventi che sono stati rimandati quali il 27° Convegno Nazionale dei Trattamenti Termici e la Conferenza ECCC, dedicata alla colata continua, che comporta una partecipazione da tutto il mondo. Invece il 38° Convegno nazionale AIM programmato a Napoli, dopo un primo posticipo, si è deciso di tenerlo via web spalmandolo su più giorni per rendere più fruibili le diverse sessioni. Quelle attività che comportavano visite presso aziende sono state rinviate al 2021.

Quali reazioni ha registrato da parte di chi normalmente usufruiva dei servizi messi a disposizione?

Pur nella perdita di “valore” dell’attività abbiamo riscontrato un buon livello di gradimento, tanto che riteniamo di offrire permanentemente l’opzione di collegamento via web.

E come manager, invece, quale insegnamento ha tratto da questo anno di difficoltà?

Certo il budget dell’anno non potrà più essere copia aggiornata di quello dell’anno precedente. Le conseguenze di Covid si trascineranno per mesi e alcune realtà o abitudini ne usciranno condizionate per sempre.

Come si sta organizzando, o riorganizzando, AIM per farsi trovare pronta quando il periodo più buio sarà definitivamente alle spalle?

AIM ha reagito con prontezza trasferendo da marzo 2020 ben 17 eventi in remoto via webinar, lanciando il nuovo marchio Faretra - Fair Remote Training. Restano però insostituibili gli eventi che comportano la presenza di espositori.

Sono allo studio delle iniziative nuove e diverse rispetto al passato, magari frutto dell’esperienza maturata in questi mesi?

Certo potremo ulteriormente migliorare le nostre offerte di servizi e stiamo lavorando per arrivare, almeno in parte, a creare quella opportunità di rapporto che viene facilitata dalla presenza fisica.

Sulle prospettive per il 2021 ci sono pareri non sempre concordanti: dal suo osservatorio, quali previsioni si sente di fare?


 Il 2021 parte ancora condizionato dalle limitazioni già vissute nei 10 mesi del 2020 e nella migliore delle ipotesi si potrà andare verso la normalità solo nei secondi 6 mesi. AIM nel 2020 chiuderà un bilancio in passivo (non accadeva da oltre 30 anni), nonostante l’impegno di tutta la squadra che ha lavorato con impegno e professionalità. Il nostro programma per il 2021 è denso di attività e abbiamo ancora alcune idee da mettere a fuoco. L’incognita è se riusciremo a realizzare il programma a calendario ovvero se i confini tra regioni e Paesi torneranno ad essere aperti. I condizionamenti che ho citato sono purtroppo validi per tutte le attività e peseranno sul risultato economico di tutti i Paesi con ripercussioni anche sull’assistenza al cittadino.

 

Clicca sull'immagine per scaricare lo speciale gratuito!

undefined


Metallurgia sicura: corso itinerante di AIM

Tra settembre ed ottobre nei siti industriali di AFV Beltrame Group, Feralpi Group e Cogne Acciai Speciali

di Marco Torricelli

AIM: nuovo corso sui trattamenti termici

L’Associazione Italiana di Metallurgia organizza un ciclo di lezioni tra giugno e settembre

di Marco Torricelli
Altre News

Lascia un Commento



“Una società fondata esclusivamente sul lavoro, pensa solo al riposo”

Leo Longanesi

DOSSIER

Dossier

Futura Expo 2023

Acciaio ancora protagonista di sostenibilità

ARTICOLI SIMILI

Metallurgia sicura: corso itinerante di AIM

Tra settembre ed ottobre nei siti industriali di AFV Beltrame Group, Feralpi Group e Cogne Acciai Speciali

di Marco Torricelli

AIM: nuovo corso sui trattamenti termici

L’Associazione Italiana di Metallurgia organizza un ciclo di lezioni tra giugno e settembre

di Marco Torricelli

AIM: un 2023 di grandi soddisfazioni

L’anno ha segnato il ritorno definitivo alla formula in presenza o ibrida per la maggior parte delle manifestazioni dell

di Stefano Gennari

Space X: l’acciaio di Franchini nello spazio

Gianpietro Franchini: «Puntiamo sul futuro rappresentato da aerospazio e formazione dei giovani»

di Federico Fusca

Produzione industriale italiana a -2,9% nel 2023

Visentin (presidente Federmeccanica): «Stiamo perdendo competitività e questo è un problema»

di Federico Fusca
Altre News

MERCATI

SPECIALI

Speciali

Acciaio sostenibile 2024

Seconda edizione del report sulla rendicontazione di sostenibilità delle imprese della filiera siderurgica nazionale “corta” (produttori, distributori, centri servizio, commercio rottame e ferroleghe, taglio e lavorazione lamiera).

Altri Speciali

Riciclo imballaggi

RICREA: sperimentazione sulla frantumazione per migliorare la qualità
A cura di Elisa Bonomelli

RICREA: sperimentazione sulla frantumazione per migliorare la qualità

Il Consorzio sta installando un secondo impianto in Puglia. Si lavora anche per perfezionare la raccolta