Siderweb utilizza i cookie per una migliore gestione del sito.
Per ulteriori dettagli e per informazioni si invita a consultare la nostra policy relativa alla privacy e la nostra policy relativa ai cookie. Accedendo al sito acconsenti all'uso dei cookie.
Scopri
Siderweb
Prova Gratuita 

DSS Dneprospetsstal crede nel mercato italiano

A Made in Steel anche il produttore ucraino di speciali. «Vendite aumentate nel 2020» in Europa

Versione stampabile

Crede nel mercato italiano DSS Dneprospetsstal, produttore ucraino di acciai speciali, tra i principali dell'area CIS e leader in Ucraina nel settore. Per questo parteciperà per la terza volta a Made in Steel 2021. E si presenterà con una novità: gli acciai ricavati da metallurgia delle polveri.

Nonostante la riduzione dei consumi del mercato europeo, DSS nel 2020 ha aumentato le proprie vendite. Ed è pronta a valutare partnership con specialisti del settore della logistica (anche grazie alla contemporaneità di Made in Steel 2021 con Transpotec Logitec) per gestire al meglio i tempi di consegna, data la corta visibilità sul mercato. 

Lo spiegano nell'intervista Andrey Deryugin, direttore commerciale di DSS Dneprospetsstal (a sinistra nell'immagine), ed Eduardo Valecchi, agente DSS per il mercato italiano.

DSS DNEPROSPETSSTAL è stata tra i primi a confermare la propria presenza a Made in Steel 2021. Cosa vi ha spinto a programmare la vostra partecipazione all’evento?
Per noi Made in Steel, oltre che ad essere un importante evento dedicato alla filiera dell’acciaio, è anche un luogo di incontro con imprese e professionisti con i quali vengono discusse e approfondite tematiche strettamente collegate al nostro settore. 
DSS Dneprospetsstal è un produttore di elevata caratura che crede nel mercato italiano; di conseguenza la nostra partecipazione la si deve anche al desiderio degli azionisti e del management di consolidare la propria presenza su questo mercato e la partnership con la esistente clientela.

Che opportunità immaginate di poter cogliere nell’appuntamento di marzo 2021 a fieramilano, anche alla luce dell’attesa moderata ripresa post-emergenza da Covid-19? 
Siamo stati espositori a Made in Steel anche nelle due precedenti edizioni e la numerosa presenza dei nostri clienti italiani, oltre che l’attenzione che gli stessi ci hanno dedicato, ci ha piacevolmente sorpreso. DSS Dneprospetsstal è presente a livello commerciale in tutto il mondo, ma è l’Europa il nostro maggior “player” e siamo convinti che Made in Steel sia la fiera più importante del Sud del continente: nella scorsa edizione abbiamo constatato la numerosa partecipazione anche di nostri acquirenti tedeschi e francesi.
Il nostro auspicio è quello di vivere le stesse emozioni provate nelle due edizioni precedenti - mi faccia passare la “battuta”: non c’è due senza tre… - e di trovare clienti e visitatori positivi e pronti alla ripartenza, che noi tutti operatori di settore desideriamo.

Vi presenterete a Made in Steel 2021 con nuovi progetti, proposte o investimenti in corso?
Assolutamente sì. DSS Dneprospetsstal è un produttore importante di acciai per utensili ed inox, oltre che di acciai per cuscinetti. La nostra volontà è quella di introdurre anche gli acciai ricavati da metallurgia delle polveri. DSS Dneprospetsstal ha un importante impianto di sinterizzazione e ha già avuto importanti omologazioni da produttori nazionali di utensili e frese da taglio.  
Come in ogni occasione, allo stand DSS Dneprospetsstal, sarà presente lo staff tecnico, oltre che commerciale, e verranno mostrati sia i metodi produttivi che le migliorie nelle caratteristiche meccaniche.

Cosa ne pensa della contemporaneità, in ottica di filiera allargata e di opportunità della creazione di occasioni di business, con MADE expo e Transpotec Logitec? 
È essenziale creare delle collaborazioni, soprattutto con la filiera della logistica. Penso in primis ai trasporti ed a magazzini dove posizionare, all’occorrenza, dei prodotti che verranno venduti e consegnati successivamente. La contemporaneità ci porta, anche nel caso di DSS Dneprospetsstal - che è un produttore e non un centro servizi - a valutare delle partnership con specialisti di settore. La collaborazione in questo momento risulta essenziale e vincente, proprio perché non ci sono programmi a lungo termine e l’urgenza del nostro cliente va gestita e compresa al meglio.

Il mercato dell’acciaio europeo, seppur in una fase di leggeri rimbalzi dei prezzi, è dominato da una generale fase declinante delle quotazioni. Intravedete una ripresa per i prossimi mesi?
Credo che il recupero parziale dei prezzi avverrà nella seconda metà del prossimo anno. Un ulteriore aumento dipenderà dalla ripresa dell'attività economica dopo la creazione e distribuzione di massa del vaccino anti-Covid.

La domanda di acciaio in Ue, e in Italia, è prevista in forte contrazione quest’anno. Che conseguenze sta avendo questo sulla vostra operatività?
La strategia di vendita sviluppata e adottata a fine 2019 e lo sforzo del nostro team per implementarla ci hanno permesso di aumentare le vendite nel 2020, nonostante la riduzione dei consumi del mercato europeo.

Quali sono le differenze, oggi, tra il mercato europeo e quello dei Paesi Cis?
Sono due mercati completamente diversi in termini di struttura dei consumi e driver della domanda.
La principale differenza tra il mercato dei Paesi CIS rispetto a quello europeo nel 2020 è un calo più significativo della domanda del primo, a causa di un'economia debole e di instabilità delle valute locali.

 

ARTICOLI CORRELATI

1 settembre 2020

A Made in Steel 2021 anche FC srl

L’azienda tarantina si occupa di climatizzazione, ventilazione e filtrazione di aria

di Elisa Bonomelli

27 agosto 2020

Olfez: una riconferma a Made in Steel

La galvanica bergamasca punta a valorizzare il processo di zincatura, «ancora poco usato in Italia»

di Elisa Bonomelli

25 agosto 2020

Paul Meijering dall’Olanda a Made in Steel

Sarà per la prima volta a fieramilano il trader di acciai inox e speciali

di Elisa Bonomelli

7 agosto 2020

Made in Steel è sempre più vicina

Le voci dei primi protagonisti dell'edizione 2021 della conference & exhibition dell'acciaio

di Redazione Siderweb

7 agosto 2020

GIDA per la prima volta a Made in Steel

Dopo il lockdown, il produttore di sistemi magnetici è tornato al consueto ritmo di ordini. Ferme, però, le acciaierie

di Elisa Bonomelli

29 luglio 2020

Buhlmann a Made in Steel per fare sistema

Il distributore di tubi e raccordi senza saldatura è al lavoro su flessibilità e nuovi driver di crescita

di Elisa Bonomelli

24 luglio 2020

Negri a Made in Steel per crescere ancora

L’Ad Negri: «È l’evento di riferimento per il nostro settore». Non si fermano gli investimenti

di Elisa Bonomelli

22 luglio 2020

Metallurgica Legnanese crede in Made in Steel

L’azienda sta investendo per ampliare la propria capacità commerciale con un quarto magazzino

di Elisa Bonomelli

20 luglio 2020

Anche Sideralba a Made in Steel 2021

L’azienda partecipa all’evento sin dalla prima edizione. Rapullino: «Ripartiamo facendo sistema»

di Elisa Bonomelli

20 luglio 2020

siderweb TG

Siderurgica Fiorentina è il primo espositore di Made in Steel 2021. Federacciai: produzione in lieve ripresa a giugno

di Elisa Bonomelli

17 luglio 2020

Galbiati Family è pronta per Made in Steel

A fieramilano con un progetto sulla sicurezza di movimentazione degli imballaggi e uso della reggetta BESTRAP acciaio

di Elisa Bonomelli

15 luglio 2020

Made in Steel 2021: Siderurgica Fiorentina c’è

Il centro servizi toscano è stata la prima azienda a confermare la propria partecipazione alla nona edizione

di Elisa Bonomelli
Altre News

Lascia un Commento



“Un pensiero ovvio ed una critica sterile godono, purtroppo, della stessa libertà di espressione di molte idee innovative rimaste inascoltate.”

Valter Redolfi

DOSSIER

Dossier

Coronavirus: sfida d'acciaio

L'impatto della diffusione dell'epidemia sul sistema economico italiano e internazionale

ULTIME NEWS

22 settembre 2020

Ex Ilva: Patuanelli convoca i sindacati per domani

Sospeso il presidio davanti ai cancelli dello stabilimento. In forse lo sciopero di giovedì

di Gianmario Leone

22 settembre 2020

Recovery Fund. Giovannini: «Servono riforme»

Il portavoce di Asvis al Festival dello sviluppo sostenibile: «Piano nazionale sia coerente con le linee guida europee»

di Marco Torricelli

22 settembre 2020

Ambiente: nuove norme europee per aiuti di Stato

Adottati dal Commissione europea i nuovi orientamenti che entreranno in vigore all’inizio del 2021

di Marco Torricelli

22 settembre 2020

Federacciai: output nazionale in lento recupero

Ad agosto produzione a 939mila tonnellate, il dato su 8 mesi del 2020 vede un gap del -17% sul 2019

di Davide Lorenzini
Altre News

MERCATI

SPECIALI

Speciali

Mercato tra congiuntura e cambiamenti strategici

Lo speciale di siderweb dedicato al mercato siderurgico post-Covid

Altri Speciali

Riciclo imballaggi

RICREA: più attenzione alla qualità
A cura di Elisa Bonomelli

RICREA: più attenzione alla qualità

Nel 2019 raccolte 481mila tonnellate di imballaggi di acciaio. Avviato al riciclo l’82% dell'immesso al consumo

Tecnologie industriali

Laminazione: il ruolo decisivo del forno di riscaldo
A cura di Redazione Siderweb

Laminazione: il ruolo decisivo del forno di riscaldo

Preparare in modo adeguato il prodotto alla fase di trattamento specifico è garanzia di risultati ottimali