Siderweb utilizza i cookie per una migliore gestione del sito.
Per ulteriori dettagli e per informazioni si invita a consultare la nostra policy relativa alla privacy e la nostra policy relativa ai cookie. Accedendo al sito acconsenti all'uso dei cookie.
Scopri
Siderweb
Prova Gratuita 

Marcegaglia: «Far amare l’acciaio ai giovani»

È uno degli obiettivi del progetto "A Steem for Steel" che coinvolge le scuole. Ne parla il Ceo del gruppo mantovano

Versione stampabile

L’evoluzione delle tecnologie digitali e la velocità con cui vengono adottate sta producendo effetti importanti nel mondo del lavoro, determinando anche la nascita di nuove figure professionali e trasformando in chiave tecnologica quelle già esistenti. Da qui è nato il progetto "A Steem for Steel", che mira a sensibilizzare i giovani, e in particolare gli studenti delle scuole di secondo grado, verso l’importanza degli studi STEEM (Science, Technology, Engineering, Economics, Maths) per accedere alle numerose opportunità professionali e di carriera nel settore dell’acciaio.

Per saperne di più ne parliamo con Antonio Marcegaglia (nella foto di testa), presidente e Ceo dell’omonimo gruppo mantovano e convinto sostenitore del progetto nato e cresciuto nell’ambito della Fondazione Marcegaglia da un'idea di Rafaella Poggio.

A dicembre avete lanciato il progetto "A Steem for Steel" che vede coinvolte alcune tra le più importanti aziende del settore siderurgico italiano. E sabato avete avviato il tour nazionale nelle scuole, partendo da Mantova con l’incontro degli studenti dell’Istituto ITIS Fermi. Può spiegarci come è nata questa iniziativa?

«Diversi studi e ricerche dimostrano che è in atto un profondo cambiamento dell’ecosistema delle professioni in Italia, chiamato a evolversi per adeguarsi al fabbisogno occupazionale dei profili tecnici e a elevata specializzazione. Il nuovo scenario lavorativo aumenterà la richiesta di professioni con competenze scientifiche, ingegneristiche e tecnologiche. Anche l’industria dell’acciaio in Italia è coinvolta in questa trasformazione, e risente dello skill gap tra i profili ricercati dalle aziende del settore e quelli posseduti dai lavoratori per svolgere determinate mansioni.

Il Gruppo Marcegaglia, insieme ad altre tre realtà del settore siderurgico - ABS - Danieli Automation, Acciaierie Venete e Sideralba – con il sostegno di Fondazione Marcegaglia, ha ideato questa iniziativa per avvicinare i giovani alle competenze STEEM, e al mondo dell’acciaio, poiché è oggi sempre più evidente che lo sviluppo sociale e industriale del nostro Paese passa anche attraverso la conoscenza di queste materie».

Quali sono gli obiettivi che volete raggiungere con "A Steem For Steel"?

«"A Steem For Steel" è innanzitutto un’iniziativa education che parla al mondo scolastico, in particolare ai ragazzi e alle ragazze delle scuole di secondo grado per informarli sulle molte opportunità che gli indirizzi di studio tecnico-scientifici offrono loro. Ma non solo. Vogliamo accendere l’interesse dei giovani verso il settore dell’acciaio, raccontarne in modo nuovo i temi chiave e i trend, mostrando quali trasformazioni tecnologiche sta subendo, come le aziende siderurgiche italiane stanno sviluppando progetti innovativi sfruttando le tecnologie digitali per aumentare la loro competitività.

Parlo di Intelligenza Artificiale, Blockchain, IoT, etc. che il settore ha adottato nei processi produttivi delle proprie imprese, le quali possono offrire ai ragazzi esperienze concrete e anche aiutarli a comprendere quali sono i percorsi di studio più adatti per diventare i protagonisti della trasformazione digitale in corso. Non dimentichiamoci, inoltre, che lo sviluppo dell’industria dell’acciaio deve porre sempre più attenzione alla riduzione dell’impatto ambientale, dei consumi, delle emissioni, abbracciando tutti i temi della sostenibilità che, come abbiamo visto in questi mesi, stanno a cuore ai giovani e sono fondamentali per garantire il loro futuro.

Un altro obiettivo di questo progetto è colmare il gender gap che vede le ragazze un passo indietro rispetto ai percorsi di studio tecnici e scientifici. Vogliamo abbattere gli stereotipi che portano le giovani donne lontane da queste discipline, creando le giuste premesse per avvicinarle al settore dell’acciaio, in grado di offrire loro interessanti e soddisfacenti opportunità di carriera».

Come pensate di realizzare tutto ciò?

«Innanzitutto adottando un approccio che non sarà solo di semplice informazione ma arrivando agli studenti con strumenti e linguaggi adeguati a questo target, facendo scoprire loro gli aspetti più appassionanti di questo settore e le tante opportunità che professionalmente può offrire. Sono i giovani stessi i protagonisti di questa iniziativa: si sfideranno sui social comunicando ai loro coetanei le migliori practice adottate dalle 4 aziende partner su temi quali innovazione, economia circolare e sostenibilità. Il tutto sotto la supervisione di Raffaella Poggio, ideatrice e coordinatrice del progetto, e la guida di Fondazione Marcegaglia che lo sostiene. I giovani quindi lavoreranno su casi che hanno applicazioni reali: avranno un’opportunità di vivere un’esperienza concreta con esperti e manager e potranno cominciare a tracciare i profili e le competenze per diventare i futuri protagonisti del settore siderurgico. La loro dimestichezza con i social sarà di insegnamento anche per noi: insieme porteremo conoscenza e cultura d’impresa ai teenagers».

Dove si svolgerà "A Steem for Steel"?

«Il progetto sarà itinerante e toccherà 4 città italiane: Mantova, Napoli, Padova, Udine, sedi dei partner del progetto, con l’obiettivo di rafforzare il rapporto con i territori e di coinvolgere per circa 6 mesi gli studenti dei licei e degli istituti tecnici. Siamo già partiti in questo tour che vede coinvolte 8/9 scuole. La prima tappa è stata sabato scorso al Fermi di Mantova.

Ci auguriamo che questa iniziativa possa essere un driver per attirare i giovani all’industria siderurgica, il cui futuro dovrà necessariamente basarsi sull’innovazione, sulla creatività digitale, sullo sviluppo di nuove applicazioni lungo tutta la filiera, integrando un aspetto fondamentale che è la formazione del capitale umano, per educare lavoratori capaci di competere, inventarsi e affrontare il futuro che li aspetta».

Avete partner che vi supportano in questa iniziativa?

«"A Steem for Steel" gode del patrocinio di Federacciai, l’associazione di categoria che fa capo a Confindustria. Ci sono poi AICA - Associazione Italiana per l’Informatica e il Calcolo Automatico, StemintheCity -  l’iniziativa promossa dal Comune di Milano per diffondere la cultura delle STEM e di AIM -  Associazione Italiana di Metallurgia. Il supporto tecnologico è fornito da Lenovo, il più grande produttore di PC al mondo.

Altri partner che ci aiutano nell’organizzazione sono Junior Achievement, che cura la dinamica di coinvolgimento e partecipazione delle scuole, lo studio legale LCA e Riconversider - ente di formazione e consulenza di Federacciai. Di recente si è unita al nostro progetto, patrocinandolo, anche Fondazione Promozione Acciaio».

undefinedAntonio Marcegaglia ha accennato al primo incontro per presentare agli studenti "A Steem for Steel", che si è svolto all’Istituto Superiore E. Fermi di Mantova (nella foto a sinistra), città sede del Gruppo Marcegaglia: l’evento è iniziato con un’indagine a quiz e la presentazione del progetto a cura di Raffaella Poggio, ideatrice del progetto. La survey introduttiva aveva l’obiettivo di conoscere le aspettative dei ragazzi riguardo ai loro studi futuri e alle loro conoscenze sul settore dell’acciaio: «Dalle risposte ricevute è emerso chiaro l’interesse per le materie scientifiche, tecnologiche e ingegneristiche, anche se in questa fase gli studenti non hanno ancora messo a fuoco i loro percorsi di studi e quindi il loro futuro professionale».

Solo «un terzo dei rispondenti ha già le idee chiare su cosa vorrà fare dopo la scuola superiore, dove le prospettive di carriera e lo stipendio sembrano essere uno dei criteri di scelta più importanti, insieme all’innovazione. In merito alla percezione sul mondo dell’acciaio, è emerso che esso viene visto ancora come faticoso e “sporco”, sebbene redditizio. Molto stupore hanno sollevato gli esempi virtuosi delle società del settore per quanto investono in sostenibilità, sicurezza e innovazione».

I ragazzi che raccoglieranno la sfida dell’iniziativa "A steem for Steel" parteciperanno all’Innovation Camp: un contest a squadre in cui dovranno organizzarsi e lavorare come se fossero un media agency, assumendo ognuno un ruolo specifico secondo la propria attitudine. Saranno infatti chiamati a ideare una campagna di comunicazione sul mondo dell’acciaio su un tema a scelta tra: innovazione, economia circolare e sostenibilità, sfidandosi e sfruttando tutte le potenzialità dei social network con l’obiettivo di coinvolgere e divulgare ai loro coetanei i lati più trendy e innovativi della siderurgia italiana».

ARTICOLI CORRELATI

25 febbraio 2020

"A Steem for Steel": «Il fascino della siderurgia»

Le aziende che sostengono l’iniziativa della Fondazione Marcegaglia fanno il punto della prima fase

di Redazione Siderweb

10 febbraio 2020

‘A Steem for Steel’ in Friuli Venezia Giulia

Il sesto workshop dell’iniziativa che coinvolge le scuole superiori ha fatto tappa a Udine e Cervignano

di Marco Torricelli

5 febbraio 2020

"A Steem for Steel" ha fatto tappa a Napoli

Il workshop sostenuto dalla Fondazione Marcegaglia ha coinvolto gli studenti di due scuole della provincia

di Redazione Siderweb

22 gennaio 2020

Nuovi listini tubi per Marcegaglia

Il trasformatore mantovano ritocca le quotazioni sia dei prodotti al carbonio che dell’inox

di Davide Lorenzini

7 gennaio 2020

Marcegaglia: 105 milioni di euro per l’innovazione

La holding del gruppo mantovano ha sottoscritto un finanziamento a 7 anni per i prossimi investimenti

di Davide Lorenzini

18 dicembre 2019

Formazione: nasce “A Steem for Steel”

Un’iniziativa che mira a sensibilizzare i giovani verso l’importanza degli studi STEEM

di Marco Torricelli
Altre News

Lascia un Commento



“Se non cambiasse mai nulla non ci sarebbero le farfalle”

Anonimo

DOSSIER

Dossier

Auto elettrica: quale futuro per l'acciaio

Le strategie dei grandi gruppi siderurgici globali che servono l'automotive nelle analisi dell'Ufficio Studi siderweb

ULTIME NEWS

25 febbraio 2020

Acciaio: produzione mondiale in aumento

World Steel Association certifica un aumento del 2,1%, a 154,4 milioni di tonnellate, a gennaio

di Marco Torricelli

25 febbraio 2020

Coronavirus: Acciai Speciali Terni chiude la mensa

Interrotto il servizio di distribuzione dei pasti, ma resta attivo quello dei cestini preconfezionati

di Marco Torricelli

25 febbraio 2020

"A Steem for Steel": «Il fascino della siderurgia»

Le aziende che sostengono l’iniziativa della Fondazione Marcegaglia fanno il punto della prima fase

di Redazione Siderweb

25 febbraio 2020

Entro il 13 marzo si chiude l’operazione Cliffs - AK Steel

L’azienda mineraria e il produttore siderurgico americano puntano a nuove sinergie

di Davide Lorenzini
Altre News

MERCATI

SPECIALI

Speciali

Speciale 2019 - dodici mesi d'acciaio

Approfondimenti, analisi, prospettive di mercato, il nodo ex Ilva, interviste e prezzi.

Altri Speciali

Riciclo imballaggi

Ricrea: torna “Il pomodoro. Buono per te, buono per la ricerca”
A cura di Marco Torricelli

Ricrea: torna “Il pomodoro. Buono per te, buono per la ricerca”

Il consorzio per il riciclo degli imballaggi in acciaio si conferma al fianco della Fondazione Veronesi

Tecnologie industriali

Laminazione: il ruolo decisivo del forno di riscaldo
A cura di Redazione Siderweb

Laminazione: il ruolo decisivo del forno di riscaldo

Preparare in modo adeguato il prodotto alla fase di trattamento specifico è garanzia di risultati ottimali