Siderweb utilizza i cookie per una migliore gestione del sito.
Per ulteriori dettagli e per informazioni si invita a consultare la nostra policy relativa alla privacy e la nostra policy relativa ai cookie. Accedendo al sito acconsenti all'uso dei cookie.
Scopri
Siderweb
Prova Gratuita 

Non solo l'elettrico nella mobilità del domani

Scenari e probabili futuri del trasporto nel convegno dedicato agli End users

Versione stampabile

RHO (MI) – Elettrico, ibrido, a idrogeno, diesel o benzina, a ciascuno il suo motore. La mobilità è uno degli ambiti produttivi, e in ottica più ampia sociale, dove la trasformazione sarà più radicale, a cominciare proprio dalla tipologia di veicolo che si guiderà.

«L’outlook dei prossimi vent’anni ci dice che il trasporto privato si dividerà al 50% tra elettrico e alimentazioni tradizionali» spiega il docente del Politecnico di Milano e segretario del Cluster lombardo della mobilità Gianpiero Mastinu durante il convegno The future of the end users di Made in Steel.

Ma le soluzioni tecnologiche non sono le stesse per tutti i settori, a cominciare da quello dei mezzi industriali e agricoli «dove i motori elettrici possono andare bene solo per alcuni prodotti leggeri e di piccole dimensioni» conferma il chief purchasing officer di Cnh Industrial Sergio Carpentiere, «anche perché per quelli grandi al momento servono batterie di 6 metri cubi» aggiunge il direttore innovazione della Argo tractors spa Giovanni Esposito.

A vivere una rivoluzione drastica pure il trasporto ferroviario «che si inserisce nell’ottica di una mobilità più ampia, oltre le single municipalità – sottolinea il presidente di Fnm spa Andrea Gibelli durante l’incontro moderato dal vice presidente di Made in Steel e ceo di Pipex Italia spa Luigi Cuzzolin -.

Da qui al 2025 passeremo da 800 mila viaggiatori al giorno in Lombardia a più di un milione. Noi dobbiamo continuare a investire, con altri 76 nuovi treni in arrivo (che si aggiungo ai 100 già acquistati) per sostituire tutta la flotta di Trenord, e chiedere allo Stato di fare lo stesso sull’infrastruttura ferroviaria».

E l’acciaio in tutto questo rimarrà centrale? «A oggi non esiste un materiale in grado di sostituirlo per la mobilità domestica – spiega il docente di Siderurgia al Polimi Carlo Mapelli -, sebbene ci siano margini di miglioramento ancora inespressi. Esistono infatti nuovi acciai pronti a entrare sul mercato, per esempio quelli ad alto manganese dove i coreani fanno da driver».

ARTICOLI CORRELATI

  • Pittini: «Pronti a raggiungere nuovi traguardi»

    Prima partecipazione a Made in Steel per il produttore siderurgico friulano

    di Davide Lorenzini
  • Feralpi: quasi 54 milioni di utile netto nel 2018

    Il produttore bresciano annuncia da Made in Steel l'investimento in un nuovo laminatoio 4.0 da 60 milioni di euro

    di Davide Lorenzini
  • Jehl: «Taranto al lavoro per migliorarsi»

    Da Made in Steel l'ad di ArcelorMittal Italia conferma gli impegni per rilancio e riqualificazione dell'ex Ilva

    di Daniela Affinita
  • Altre News

Lascia un Commento



“Se tutto l'anno ci fosse vacanza, divertirsi sarebbe tedioso come lavorare”

William Shakespeare

DOSSIER

Auto elettrica: quale futuro per l'acciaio

Le strategie dei grandi gruppi siderurgici globali che servono l'automotive nelle analisi dell'Ufficio Studi siderweb

17 aprile 2019
Sostenibilità: le strategie dei leader mondiali
Archivio dossier

ULTIME NEWS

MERCATI

Tubi saldati

Alcuni produttori rilanciano

Rottame

Mercato contraddistinto dalla stabilità

Ghisa

Prezzi tra i 350 ed i 360 dollari la tonnellata

Altre analisi

SPECIALI

Speciali

STEEL HUMAN

Da Made in Steel 2019 innovazione e sostenibilità. Un nuovo paradigma per l’acciaio.

Altri Speciali

Riciclo imballaggi

A cura di Gianni Veronesi

Acciaio per la ricerca scientifica pediatrica

Ricrea ha rinnovato il proprio sostegno alla Fondazione Umberto Veronesi. A fine marzo volontari in piazza

Tecnologie industriali

A cura di Redazione Siderweb

Tubi strutturali Morandi per la casa in acciaio

I tubi strutturali del Centro Servizi di Brescia inaugurano il nuovo spazio dedicato alla community dell’acciaio