SIDERWEB - La community dell'acciaio

Coronavirus: CNH sospende gli assemblaggi

Il gruppo annuncia due settimane di fermata per gli impianti dedicati ai mezzi agricoli e commerciali

I nostri video

CNH Industrial ha annunciato oggi che «alla luce delle limitazioni alla catena di fornitura causate dall’emergenza Covid-19 in Europa», sospenderà la maggior parte delle attività di assemblaggio europee per un periodo di due settimane. Questa sospensione si applicherà agli stabilimenti produttivi di mezzi agricoli, per le costruzioni e veicoli commerciali e speciali dell’azienda.

«La maggior parte dei siti dedicati alla produzione di componenti – chiarisce CNH – rimarranno operativi a ritmo ridotto, sempre osservando strettamente le direttive sanitarie nazionali, in modo da garantire la prosecuzione delle forniture agli stabilimenti del gruppo situati al di fuori dell’Europa. Anche i centri logistici europei e la maggioranza delle concessionarie rimarranno aperti per assicurare la continuità del servizio ai clienti finali».

Hubertus Mühlhäuser, Ceo di CNH Industrial, ha dichiarato: «La nostra Azienda si è assunta con grande serietà la cura della salute e del benessere dell’intera forza lavoro e abbiamo attuato tutte le misure per proteggere i nostri dipendenti, nonché per dare il nostro contributo nella lotta al contenimento di questa pandemia. La decisione di fermare i nostri stabilimenti di assemblaggio in Europa per un periodo di due settimane è dovuta alle interruzioni nella nostra catena di fornitura europea, che non consente un’efficiente operatività. Durante queste sospensioni temporanee, attueremo ulteriori ed estese procedure di sanificazione e pulizia».

M. T.