Siderweb utilizza i cookie per una migliore gestione del sito.
Per ulteriori dettagli e per informazioni si invita a consultare la nostra policy relativa alla privacy ed ai cookie. Accedendo al sito acconsenti all'uso dei cookie.
Scopri
Siderweb
Prova Gratuita 

Da Made in Steel: Caleotto spa vola nel 2017

La joint venture di Feralpi e Duferco fa registrare ottime performance nei primi mesi dell'anno

Versione stampabile

RHO (MI) - Filtra un grande ottimismo alla Caleotto spa di Lecco, joint venture tra il Gruppo Feralpi e il Gruppo Duferco nata nel giugno 2015 e specializzata nella produzione di acciai per volumeri, stampaggio e per impieghi severi.

«Nel corso del 2016 siamo entrati nel mercato degli acciai speciali e, tra fine anno e inizio 2017, si è andato consolidando il rapporto con i clienti che ci sta permettendo di instaurare volumi e qualità superiori rispetto alla partenza - spiega da Made in Steel l’amministratore delegato della Caleotto Lorenzo Angelini -. I primi mesi hanno evidenziato come il nostro mercato sia positivo e in crescita. Ci sono tutte le condizioni per aspettarci un 2017 con volumi e marginalità superiori a quelle del 2016, anche perchè non ci sono dati oggettivi per prevedere un brusco rallentamento del mercato».

Di certo le politiche protezionistiche portate avanti dall’Unione Europea «hanno giovato - conferma Angelini -, ma noi ci stiamo inserendo in una nicchia di mercato che è meno sensibile rispetto a quelle che sono le importazioni e i turbamenti internazionali. Siamo legati prevalentemente all’ambiente automobilistico e non all’edilizia, ancora in difficoltà strutturale».

Nel 2017 la Caleotto ha anche vissuto un importante cambio nel management. Alberto Lombardi è subentrato nel ruolo di responsabile commerciale al padre Augusto. Quest’ultimo però è rimasto in azienda con un ruolo più orientato verso la strategia societaria e una visione più ampia dei mercati.

Nel corso dell’ultimo giorno di Made in Steel, l’ad Angelini commenta anche l’andamento della manifestazione: «per noi è andata veramente molto bene, siamo contenti e fiduciosi per il futuro».

ARTICOLI CORRELATI

  • 19 maggio 2017

    La prefabbricazione sostenibile di Manni Group

    A Made in Steel, il CEO Frizzera parla dell'avvio di un nuovo percorso per il gruppo, alimentato dall'innovazione

  • 19 maggio 2017

    Pasini: l'acciaio tricolore è ancora vivo

    A Made in Steel, il presidente del Gruppo Feralpi ringrazia e difende gli imprenditori siderurgici italiani

  • 18 maggio 2017

    La visione degli imprenditori scalda Made in Steel

    Sala gremita per il convegno dedicato al futuro della siderurgia italiana

Lascia un Commento



“Ciò che distingue l’uomo immaturo è che vuole morire nobilmente per una causa, mentre ciò che distingue l’uomo maturo è che vuole umilmente vivere per essa”

Jerome Salinger

DOSSIER

La strada verso l’acciaio del futuro

Le strategie a medio termine dei grandi gruppi siderurgici mondiali

19 giugno 2017
USA: il rischio di una guerra geo - economica
Archivio dossier

ULTIME NEWS

Fiom Brescia: «Preoccupati per Innse Cilindri»

Chiesti interventi per chiarire il futuro dello stabilimento nell’ambito della vicenda Ilva

Calenda riconvocherà il tavolo Ilva

Confermata dai Commissari l’apertura di AM InvestCo per la ripresa della trattativa

Amafond: la crisi sembra più lontana

Industria 4.0, formazione e ricerca al centro dell’oggi e del domani per i fornitori di fonderia

USA scambi di piani stabili

In crescita gli stock di materiale per la prima volta da agosto 2015

Altre News

MERCATI

Rottame

Calo dei prezzi

Ghisa

Indebolimento delle quotazioni

Inox

I produttori chiedono aumenti della base

Altre analisi

SPECIALI

Speciali

«STRONGER TOGETHER» Acciaio globale, analisi e business a Made in Steel 2017

Scarica l’e-book gratuito per conoscere convegni, espositori e associazioni della filiera siderurgica protagonisti della settima edizione di Made in Steel

Altri Speciali