Siderweb utilizza i cookie per una migliore gestione del sito.
Per ulteriori dettagli e per informazioni si invita a consultare la nostra policy relativa alla privacy ed ai cookie. Accedendo al sito acconsenti all'uso dei cookie.
Scopri
Siderweb
Prova Gratuita 

Castellan Maria, salgono volumi e marginalità

Da Made in Steel l'ad Walter Korcz traccia un quadro positivo dei primi mesi del 2017

Versione stampabile

RHO (MI) - Nei primi mesi del 2017 salgono volumi e marginalità per la Castellan Maria & C spa di San Donà di Piave (Ve), specializzata nel commercio di tubi.

Da Made in Steel l’amministratore delegato Walter Korcz (nella foto in alto a sinistra) traccia un quadro positivo, in linea con le tendenze generali del settore siderurgico nei primi mesi dell’anno. «Dal punto di vista dei volumi stiamo andando decisamente bene, con un aumento quantificabile tra il +10% e il +12% - spiega Korcz -. Anche sotto il profilo della marginalità possiamo dirci soddisfatti, in crescita grazie soprattutto al rialzo dei prezzi del prodotto finito».

A trainare la rincorsa della Castellan Maria «sono soprattutto il tubo zincato saldato, il verniciato, il gas - afferma l’ad -, mentre la meccanica è ancora un po’ ferma. Riuscire però a prevedere l'evolversi dei prossimi mesi è molto difficile anche se un lieve ottimismo c’è».

L’ultimo giorno di apertura di Made in Steel riserva anche l’occasione a Luigi Moro (nella foto in alto a destra), direttore commerciale della società veneta, per tracciare un quadro della fiera. «È sempre una bella iniziativa e non possiamo che essere soddisfatti - afferma Moro -. È frequentata da addetti ai lavori e questo dà la possibilità di confrontarsi anche con chi solitamente fai fatica ad incontrare. Non sono mancati momenti di dialogo con i nostri stessi competitor». Il direttore commerciale della Castellan Maria loda poi la vocazione internazionale di Made in Steel: «soprattutto durante il primo giorno abbiamo registrato un ottimo afflusso di clienti stranieri, con la Turchia che è stato di gran lunga il Paese più rappresentato».

ARTICOLI CORRELATI

  • 18 maggio 2017

    La visione degli imprenditori scalda Made in Steel

    Sala gremita per il convegno dedicato al futuro della siderurgia italiana

  • 18 maggio 2017

    A Made in Steel il meeting di Eurometal

    L'associazione europea delle aziende del commercio dell'acciaio si confronta a Made in Steel

  • 18 maggio 2017

    Primetals: la digitalizzazione è fondamentale

    Da Made in Steel l’ad della divisione italiana Giuseppe Ferrario racconta l’entrata nella rivoluzione digitale

Lascia un Commento



“Se tutto l'anno ci fosse vacanza, divertirsi sarebbe tedioso come lavorare”

William Shakespeare

DOSSIER

La strada verso l’acciaio del futuro

Le strategie a medio termine dei grandi gruppi siderurgici mondiali

19 giugno 2017
USA: il rischio di una guerra geo - economica
Archivio dossier

ULTIME NEWS

Le fermate estive si riducono rispetto al 2016

Si assestano a tre settimane gli stop di produzione dell'acciaio italiano

Tata Steel: approvata la riforma pensionistica

L’azienda siderurgica ha ottenuto il nulla osta all’accordo separato dal British Pension Scheme

Rilancio thyssenkrupp, contributo decisivo di Ast

Il presidente di Acciai Speciali Terni Limberg conferma: «i programmi di miglioramento oggi stanno dando i loro frutti»

Ambiente Svenduto: i giudici D’Errico e Misserini

La Corte d'Appello rigetta l’istanza di ricusazione di alcuni imputati del processo all’Ilva

Altre News

MERCATI

Rottame inox

Il cromo arbitro del mercato

Rottame

Tensioni crescenti sul mercato

Ghisa

Stop alla tendenza ribassista

Altre analisi

SPECIALI

Speciali

«STRONGER TOGETHER» Acciaio globale, analisi e business a Made in Steel 2017

Scarica l’e-book gratuito per conoscere convegni, espositori e associazioni della filiera siderurgica protagonisti della settima edizione di Made in Steel

Altri Speciali